Hackett ispira, Clyburn la decide: il Bayern va ko alla Megasport Arena

Jean Claude Mariani
0 0
Read Time:2 Minute, 47 Second

Si chiude con il brivido una gara tirata tra il Cska e il Bayern: dopo una gara quasi sempre in vantaggio i tedeschi soffrono la sfuriata finale di Clyburn che impone la sconfitta ospite.

Sorte ingrata per gli uomini Trinchieri che hanno giocato una partita di personalità nella tana dell’armata rossa, ma si sono dovuti poi inchinare al talento del campione sul risultato di 77-74.

La serata di Mosca è riassunta nella consueta analisi per punti di Eurodevotion.

Bayern sempre avanti, Cska il massimo vantaggio è quello finale

Gli uomini di Itoudis si prendono un partita sporca, sempre ricorrendo la maggiore tenacia ospite, trovano il modo di estrarre dal cilindro un verdetto positivo grazie a un crescendo di intensità e cattiveria agonistica.

La squadra bavarese gioca un primo tempo decisamente convincente, superando gli avversari in concentrazione, organizzazione e grinta. Dall’altro lato i ragazzi di Itoudis sono spaesati in attacco e per niente attenti in difesa, dove sono tante le triple concesse con troppa facilità a Hillard e compagni.

Nella seconda metà però il risultato è opposto, la ferocia difensiva è decisamente più ruggente, l’attacco meno esitante trova dei punti di riferimento. Il Bayern però non si scompone e riesce a mantenere sempre la testa avanti, seppure gli arrembaggi del Cska si facciano sempre più frequenti e decisi.

Quando per l’ennesima volta sembra scongiurato il ritorno dell’Armata Rossa, il cuore da campione di una certa ala di Detroit rovina sul più bello la riuscita dell’impresa di Trinchieri.

La serata degli ex non basta al Bayern

Il dente avvelenato di Darrun Hillard getta nel panico le certezze dell’Armata Rossa. Salutato in estate come un elemento limitato per i livelli cui il Cska voleva ambire, la risposta del 32 della Pennsylvania è stata una scarica di triple al suo ritorno nella capitale russa.

Letteralmente indemoniato, soprattutto nel primo tempo punisce sadicamente qualsiasi piccolo spazio lasciato dalla retroguardia avversaria, la prova da 30 punti e 6/10 dall’arco è tanto della produzione offensiva del Bayern, che ha saputo cavalcarlo.

Il neo è soltanto la trasformazione tragica nella parodia omerica di Penelope: dopo aver costruito la sua tela per tutto il corso del match, disfa tutto con il libero sbagliato a 30” dalla fine.

Non è l’unico ex ad aver fatto male, però: sanguinosissimi per i russi quei 5 rimbalzi offensivi del vecchio volpone Othello Hunter…

Bayern - Eurodevotion
Darrun Hillard esplode con un 30ello

Will The Thrill!

Nel finale thrilling della Megasport Arena brilla una sola e unica stella. In un Cska dove Shengelia, Shved, Grigonis e Milutinov faticano a trovare brillantezza, in un Cska che attacca con poca fludità e che non è continuo in difesa, Will Clyburn si traveste da superman e fa scacco al Bayern sulle ali del suo formidabile talento.

La squadra nel primo tempo sembra persa, poco reattiva, ci pensa Hackett a svegliarla, con le tante piccole cose che sa mettere in campo. Prende falli in attacco, lotta, parla ai compagni. E un suo recupero, con tanto di antisportivo subito ad avviare la rimonta nel momento più difficile della gara.

E’ sempre lui che guida la squadra in modo cattedratico, la conduce per mano con la sua leadership fino a che è il talento di Clyuburn che finisce il lavoro. Tripla del +1, tripla del pareggio, schiacciata per i titoli di coda, l’umile bottino dell’Mvp di Vitoria.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

All'Efes il derby di Istanbul: il Fener spreca, riluce la stella di Larkin

Il derby del Bosforo tra Efes a Fenerbahce era uno snodo cruciale nel percorso europeo delle due compagini turche. Per i campioni in carica l’obiettivo era proseguire la striscia vincente e continuare sulla ritrovata strada della vittoria; per i gialloblu l’obiettivo era quello opposto: non incappare nella quarta sconfitta consecutiva […]
Efes Fener

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: