LBA: l’Olimpia asfalta Treviso, la Virtus insegue battendo Brindisi

frcata7
0 0
Read Time:4 Minute, 12 Second

Anche questa settimana vincono in LBA tutte le italiane impegnate tra Eurolega ed EuroCup: la sensazione, ad oggi, è che (Brindisi a parte) sono davvero le quattro squadre più forti del campionato probabilmente. E da Trento non ce lo aspettavamo, quindi giù il cappello per l’Aquila.

Vediamo nel dettaglio le quattro sfide che hanno impegnato Olimpia, Virtus, Reyer e Dolomiti Energia.

LBA, Reyer Venezia-Allianz Trieste 84-77

Continua il buon momento della squadra di coach De Raffaele dopo l’inizio di stagione balbettante. La sconfitta in EuroCup con la Virtus va letta in questo senso, perché la prestazione degli orogranata è stata notevole, contro un avversario che sulla carta rimane superiore. Il match con Trieste, una delle compagini più in palla del campionato, era già probante e i lagunari hanno risposto presente.

Nonostante quanto dica il punteggio finale, l’Umana è sempre stata in controllo dell’incontro. Il migliore dei suoi è ancora il solito Mitchell Watt (21 punti e 9 rimbalzi) che domina sotto canestro e dà una severa lezione al compagno di reparto Sagaba Konate che rimedia tre falli dopo pochi minuti dall’inizio del match. Ottimo anche l’impatto di un protagonista inaspettato come Valerio Mazzola: per lui 14 punti con un perfetto 4 su 4 dall’arco. Sempre minutaggio più ridotto, invece, per Tarik Phillip che sembra sempre più lontano dal centro del progetto veneziano col passare delle partite.

Reyer Venezia
5 vittorie su 9 gare giocate per la Reyer

Olimpia Milano v Nutribullet Treviso 85-55

Max Menetti alla vigilia della sfida aveva detto che voleva provare a causare la prima sconfitta milanese in campionato: niente di più lontano. L’Olimpia vince, stravince e stritola Treviso facendo strame di una delle migliori squadre, anche a livello organizzativo, del nostro campionato. Il match è già praticamente finito all’intervallo quando i meneghini vanno negli spogliatoi sul +18.

Milano soffre (si fa per dire) solo la fisicità di Henry Sims sotto canestro, per il resto è veramente tutto sotto controllo. Soprattutto la metacampo difensiva che ha fatto vedere quelle prelibatezze che spesso abbiamo già gustato anche in Eurolega. Messina, poi, per la sfida ha fatto saggiamente riposare Sergio Rodriguez (oltremodo affaticato dal doppio turno in Russia) ed ha dosato il minutaggio dei suoi big, concedendo ampio spazio alle seconde linee.

25′ per Grant, 21′ per Tarczewski, 27′ per Daniels e 10′ per Alviti. La strada è questa e se sarà seguita l’Olimpia potrà raccogliere più vittorie in Europa di quanto già sta facendo.

LBA Shavon Shields
Shavon Shields al lavoro

Dolomiti Energia Trentino-Fortitudo Bologna 84-77

Continua anche il grande momento di forma di Trento che dopo il primo successo in EuroCup, trova anche la quarta vittoria nelle ultime cinque partite in campionato. Non male per un gruppo le cui ambizioni ad inizio stagione non erano queste e che invece sta felicemente sorprendendo.

La Fortitudo guida la prima parte dell’incontro con due ispirati Aradori e Benzing, poi Trento alza i ritmi, compie il sorpasso e nell’ultimo quarto fa il break decisivo. Ancora prestazione corale per gli uomini di coach Lele Molin, guidati da un Flaccadori sempre di più con le redini della squadra in mano. Per lui oggi 17 punti e tanto lavoro in cabina di regia. Al resto ci pensano Desonta Bradford e Cameron Reynolds, vista l’assenza prolungata di un punto di riferimento come Jordan Caroline.

Alla sosta, la classifica dei trentini va oltre le più rosee aspettative: 6 vittorie e 3 sconfitte, e terzo posto condiviso con Brindisi.

Virtus Segafredo Bologna-Happy Casa Brindisi 90-82

Vittoria di un peso specifico non indifferente per i ragazzi di coach Scariolo. Vincere contro una squadra sempre ben messa in campo come Brindisi e farlo con 5 infortunati di lusso (Mannion, Belinelli e Sampson, oltre ai lungodegenti Abass e Udoh) non è affatto scontato.

Infatti, Brindisi dopo la palla a due parte molto forte provando a fare il colpaccio; poi, le Vu nere tirano fuori tutta la qualità di cui dispongono mettendo in mostra un secondo quarto tonitruante da 33-8 di parziale! Ma Brindisi, come ormai si sa, non molla mai e quindi rischia quasi di tornare in partita, ma un Hervey glaciale ed un Pajola rapace nei minuti finali bissano la vittoria.

Confermando la prova di martedì, Milos Teodosic dà un altro esempio di cosa sia l’onnipotenza su un campo da basket. Poi pare quasi ormai monotono ribadire la crescita esponenziale che sta avendo Isaia Cordinier: solo Shields forse ha la sua esplosività, il suo atletismo e la sua energia. Il francese sta già rubando tanti cuori dei tifosi bianconeri.

A proposito di cuori bianconeri: Weems è sempre di più nei suddetti e ci è tornato anche Hervey dopo un mese altalenante e meno dominante. Insomma, è una vittoria molto importante che dà fiducia ad un gruppo che sembra sempre di più acquisire consapevolezza e maturità. Quell’amalgama, di cui ha parlato anche Scariolo a fine partita, inizia a farsi vedere. Al netto, di nuovo, di tutti gli infortunati; e la pausa servirà proprio a questo ora: recuperarli e integrarli nei binari del percorso.

LBA Virtus Bologna Hervey
Kevin Hervey conclude a canestro
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Liga Endesa, Jornada 11: Il grande spettacolo del derby "canario"

Liga Endesa alla Jornada 11: straordinarie emozioni a San Cristobal de la Laguna per il derby delle Canarie. Programma sempre interessantissimo anche per la Jornada 11 di Liga. Rinviata BREOGAN-JOVENTUT, per alcuni contagi tra i locali, occhi puntati sul derby delle Canarie. OBRADOIRO v ZARAGOZA apre le danze nel pomeriggio […]
Liga Endesa

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: