La sfida nella sfida, torna Messina vs Djordjevic

Jean Claude Mariani
0 0
Read Time:1 Minute, 57 Second

La conosciamo bene questa rivalità del pino, che ha illuminato la finale scudetto del nostro campionato a giugno. O meglio, più che illuminato è stata a tutti gli effetti il trionfo del coach serbo. Stasera alle 18.45, nella supersfida di Euroleague, il tecnico del Fenerbahce però si troverà davanti il leggendario comandante in campo di un’Olimpia capofila in Europa, che ancora una volta si conferma nel gotha degli allenatori del continente.

Sasha, come abbiamo visto, cercherà di tendere una trappola a un Messina non certo volenteroso di sfigurare e a un’Olimpia determinata a consolidare le proprie certezze anche lontano dal Forum.

Il duello comincia già nel pre-partita, lo introduciamo nelle dichiarazioni dei due tecnici.

Messina vs Djordjevic - Eurodevotion

Ettore Messina

Il Fenerbahce è una squadra molto ben organizzata tatticamente attorno ai due lunghi, Booker e Vesely, che possono giocare contemporaneamente dentro e fuori. E’ anche una formazione molto esperta, con un bellissimo pubblico che anche quando ha perso l’ha fatto giocando fino alla fine, punto a punto.”

Ovviamente, è una trasferta molto difficile, una gara in cui dovremo difendere con molta attenzione sul loro pick and roll e sulle iniziative dei grandi esterni che hanno, oltre a coprirci bene a rimbalzo perché possono essere potentissimi soprattutto sotto il tabellone offensivo.”

Sasha Djordjevic

“Milano arriva ad Istanbul ed un’alta grande partita è davanti a noi. Siamo riusciti a riavere a disposizione alcuni dei nostri giocatori, che erano infortunati. Credo che il nostro progresso sia ovvio. Dobbiamo mantenere la nostra mentalità di squadra battagliera se vogliamo vincere la partita contro gli assoluti leader della competizione finora.

“Sono migliorati quest’estate e hanno avuto un grande inizio di stagione. Nei tre anni da quando Coach Messina è tornato, sono migliorati sempre di più, e questo è il risultato. Alcuni dei giocatori italiani che hanno, prima di tutto Nicolò Melli di ritorno dalla Nba, gli stanno dando profondità e fisicità. Anche con il nazionale greco Mitoglou, penso abbiano guadagnato alternative nella loro rotazione dei lunghi. Hanno giocatori esperti come Datome e Rodriguez, e anche Hines con la sua leadership.”

“Dobbiamo essere al meglio e davvero concentrati sull’eseguire il nostro piano partita. Mi aspetto anche una grande spinta dai nostri tifosi, che è molto necessaria per la nostra causa. E mi piacerebbe vederli rispondere con grandi numeri, così che riusciremo a sfruttare l’intera capienza della nostra arena.”

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

CSKA-Maccabi (R9): i russi tornano alla vittoria

CSKA-Maccabi significa ritorno alla vittoria per la squadra di Mosca, che aveva perso le ultime tre partite in Eurolega, per gli israeliani, invece, è la prima sconfitta dopo cinque successi consecutivi. La partita è stata all’insegna dell’equilibrio, nessuna delle due squadre ha raggiunto un vantaggio superiore ai cinque punti nel […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: