Le parole dei coach dopo la prima serata del round #9

frcata7
0 0
Read Time:2 Minute, 14 Second

Il ritorno alla vittoria di CSKA ed Efes, il dominio catalano e i trionfi di Stella Rossa e Unics: le parole dei coach al termine delle gare del giovedì sera di questo nono turno di Eurolega.

Le parole dei coach: CSKA Mosca v Maccabi

Dimitris Itoudis (CSKA): “Ci ha aiutato a vincere la lotta a rimbalzo: in queste gare tirate gli extra-possessi sono fondamentali. Grigonis ha giocato 16 minuti di qualità, non pensavo potesse darne tanti su entrambi i lati del campo. Prima della gara, invece, Milutinov ha dovuto alzare bandiera bianca. Abbiamo abbracciato tutte le avversità e affronteremo tutti gli ostacoli come una squadra”.

Ioannis Sfairopoulos (Maccabi): “Entrambe le squadre avrebbero meritato la vittoria: abbiamo provato a rimontare ma ha vinto la squadra più fortunata. E’ stata una sfida decisa dai dettagli“.

Stella Rossa v ASVEL

Dejan Radonjic (Stella Rossa): “Abbiamo giocato bene all’inizio, difensivamente ed offensivamente. Abbiamo continuato così anche nella ripresa: per noi è stata una grande vittoria.”

TJ Parker (ASVEL): “Sapevamo che la Stella era una squadra tosta, soprattutto in casa. Hanno giocato meglio, con molta energia; quella che noi non abbiamo avuto“.

Alba Berlino v Efes Anadolu

Israel Gonzalez (Alba): “Oggi loro hanno mostrato la loro vera faccia. Contro questo tipo di squadre dobbiamo cambiare il nostro gioco, essere più aggressivi in difesa. C’è mancata anche un po’ di esperienza ma spero che col passare della stagione cresceremo in queste situazioni“.

Ergin Ataman (Efes): “Sono felice stasera. Finalmente. Penso che tutti abbiano capito che è il momento di combattere, di dimenticare gli ultimi tre anni e di concentrarsi sulle partite. Stasera abbiamo giocato con una buona mentalità“.

Panathinaikos v Unics Kazan

Dimitris Priftis (Pana): “Abbiamo gestito l’ultimo possesso in modo sciocco. Avevamo la possibilità di prendere un tiro migliore. Dobbiamo andare avanti; non c’è molto altro da dire“.

Velimir Perasovic (Unics): “Abbiamo iniziato male ma poi siamo riusciti ad intoppare il loro gioco e i loto giocatori sul perimetro. Alla fine entrambe le squadre avrebbero potuto vincere“.

Barcelona v Baskonia

Sarunas Jasikevicius (Barcelona): “Non ci aspettavamo una partita così, ma noi siamo entrati in campo con la mentalità giusta. Abbiamo ruotato molti giocatori: Caicedo era sorpreso quando l’ho chiamato nel secondo quarto; stava guardando in giro. Sono molto contento per i ragazzi”.

Dusko Ivanovic (Baskonia): “Abbiamo giocato veramente male, specialmente in difesa. Abbiamo avuto tantissimi problemi anche in attacco. Partita disastrosa: il problema non è il Barcellona, siamo noi. Io non mollo, non mollo mai, ma credo che la mia squadra abbia mollato. Dobbiamo andare in campo con una energia ed una mentalità diversa pensando che possiamo giocarcela con chiunque. Questo è il mio messaggio“.

flex offense baskonia
Il coach del Baskonia, Dusko Ivanovic
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

CSKA-Maccabi (R9): i russi tornano alla vittoria

CSKA-Maccabi significa ritorno alla vittoria per la squadra di Mosca, che aveva perso le ultime tre partite in Eurolega, per gli israeliani, invece, è la prima sconfitta dopo cinque successi consecutivi. La partita è stata all’insegna dell’equilibrio, nessuna delle due squadre ha raggiunto un vantaggio superiore ai cinque punti nel […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: