La lavagnetta di Eurodevotion #9: l’inverted pick and roll del Fener

Andrea Ranieri
1 0
Read Time:4 Minute, 26 Second

Fenerbahce-Olimpia è indubbiamente il piatto forte del nono round di Euroleague e, come sempre, la lavagnetta di Eurodevotion, che oggi vi parlerà del particolarissimo inverted pick and roll, non poteva esimersi dal proprio compito ancestrale: studiare e analizzare una giocata particolare degli avversari di Milano, provando a ipotizzare, al tempo stesso, delle contromisure efficaci. Sono momenti diversi per le due squadre: il Fener, dopo tante sconfitte nei possessi finali, è reduce dal sacco di Mosca, mentre l’Olimpia ha vinto la sfida al vertice con il Barcellona, prendendosi la vetta solitaria della classifica.

Meneghini favoriti dai pronostici dunque, ma che dovranno prestare tanta attenzione alle particolari trovate tattiche di coach Sasha Djordjevic, tra le quali proprio l’inverted pick and roll di cui stiamo per raccontarvi. Peraltro è indubbia la curiosità dell’ambiente cestistico italiano per questa sfida. A giugno, nella finale scudetto tra Olimpia e Virtus, fu 4-0 in campo (e a livello tattico) per Djordjevic su Ettore Messina. Riuscirà il coach nativo di Catania a dimostrare di essere ancora di un altro pianeta cestistico? Lo scopriremo, intanto spazio al video sul tema del giorno grazie ad Augustas Šuliauskas.

Come funziona: l’inverted pick and roll del Fener

Un’esecuzione di inverted pick and roll da parte del Fener a Madrid

Per una volta il tema tattico della vigilia non ci porterà ad esibirci in pomposi ghirigori tattici e strategici – che, peraltro, cerchiamo di rendere sempre molto chiari per i lettori – ma analizzeremo qualcosa di molto semplice e davvero strano. L’inverted pick and roll non è altro che un pick and roll in cui un esterno blocca (?!) per un lungo che palleggia (?!?!). Bella porcheria, penserete voi. O quantomeno, roba mai vista, potrebbe venirvi in mente. Di certo è un qualcosa di raro, ma non complicato. Ed è proprio questo che lo rende un elemento di difficile soluzione per la difesa.

Ma ora passiamo alla concreta analisi del video.

L’estratto sull’inverted pick and roll viene dalla partita che il Fener ha perso in un concitato finale sul campo del Real Madrid. Dyshawn Pierre, pressato in ala sinistra, scarica il pallone per Ahmet Duverioglu, che in punta gode invece di una certa libertà, non essendo considerato pericoloso, giustamente, al tiro dalla lunga distanza. Mentre Marial Shayok e Melih Mahmutoglu si spaziano nei due angoli del campo, Nando De Colo parte sotto il canestro.

Quello che ci aspetteremmo normalmente è che il francese sprintasse a prendere un consegnato da Duverioglu, per attaccare direttamente dalla situazione di handoff o per giocare immediatamente un pick and roll centrale nei secondi finali dell’azione. Questo, però, è reso impossibile dalla difesa di Jeffery Taylor, che nega l’uscita a De Colo, ponendo il proprio corpo tra l’attaccante e la palla.

È a questo punto che si creano le condizioni ideali per un inverted pick and roll. De Colo legge e decide di bloccare lui stesso per il proprio lungo. Dato che Taylor dà un forte contatto, si crea un blocco che è anche doppio. Non solo: la difesa non è preparata a una situazione inconsueta come questa e Duverioglu trova davanti a sé un’autostrada.

Un tipo di lettura indubbiamente molto particolare, ed è per questo che l’inverted pick and roll, se usato con coscienza, coglie sempre impreparata la difesa. Perché, oltre all’elemento sorpresa, bisogna considerare che le squadre difficilmente si allenano a difendere una situazione di questo tipo. Se però se ne è a conoscenza…

Come si batte: l’inverted pick and roll del Fener

Partiamo da un presupposto fondamentale: banalmente, se si vuole evitare di dover fronteggiare l’inverted pick and roll, si potrebbe evitare di creare le condizioni che spingono l’attacco a questa specifica lettura.

Cosa intendiamo? Prima vi abbiamo detto che, nel video, De Colo sceglie di bloccare per Duverioglu perché si vede negata l’uscita da Taylor. Bene, se su quel tipo di uscita si facesse una scelta completamente diversa rispetto a quella molto aggressiva che fa il Real in quel frangente specifico, è chiaro che non si creerebbero le condizioni per una sorpresa del genere. Bisogna però considerare un altro elemento: chi è il giocatore che vuole andare a giocare quell’handoff?

Onestamente, nel caso del Fener, se è qualcuno con un nome diverso da De Colo sulla maglia, si può pensare, banalmente, di prendere contatto e inseguire a treno sul successivo handoff, giocando contenimento con il lungo. Nel caso del francese, di contro, se fossimo Milano non vorremmo che avesse la palla in mano nei secondi finali dell’azione, data l’immensa capacità di creazione per se stesso e per i compagni. Neghiamo quindi quell’uscita? Sì. Ci esponiamo perciò al rischio dell’inverted pick and roll? Sì.

Bisogna dunque prepararsi a reagire a questa possibile lettura di De Colo. La soluzione che proponiamo noi è molto semplice. Nel momento in cui la guardia del Fener va a bloccare, noi manteniamo il contatto con lui (situazione di “push” in gergo) e facciamo passare il lungo sia sotto il bloccante sia sotto il difensore del bloccante (“in quarta“, sempre per esprimersi in gergo tecnico cestistico). Questo per avere la possibilità semplice di tornare davanti al lungo che gestisce il pallone, ben consapevoli di non temere il palleggio arresto e tiro del Jan Vesely o del Duverioglu di turno, ma forse neanche di Devin Booker.

Come sempre, attendiamo l’eventuale responso dell’unico vero Oracolo, il Campo.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Trasferta di fuoco per Milano, il Fenerbahce attende il ritorno di Melli e Datome alla Ülker Arena

Non sarà una partita qualunque quella di Istanbul. L’Olimpia la affronta da prima in classifica, da sola, mai successo nella versione moderna dell’EuroLeague, ma il Fenerbahce è una delle grandi d’Europa da un decennio, inoltre, è reduce dalla vittoria di Mosca, ha una classifica penalizzata da quattro sconfitte maturate in […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: