Euroleague on Social Media #6: la capolista, le biancoverdi in crisi nera e il ritorno di D-Will

Cesare Forgione
0 0
Read Time:2 Minute, 32 Second

Il sesto appuntamento con la rubrica domenicale.

Bentrovati nel consueto appuntamento domenicale che cattura tutto il meglio del mondo social della settimana di Eurolega.

Tanti temi interessanti, come al solito, con un particolare focus al big match che ha contraddistinto questa giornata.

Immergiamoci!

Profondo rosso

Partiamo dal basso, dove ci sono da segnalare le pessime figure delle due squadre biancoverdi, ovvero lo Zalgiris Kaunas e il Panathinaikos.

I lituani han perso l’ottava partita in altrettante uscite, uscendo sconfitti questa volta contro l’Alba Berlino.

Da segnalare la gran prova di Oscar Da Silva.

Il Panathinaikos invece è stato letteralmente disintegrato dalla Stella Rossa col punteggio di 81-48.

Partita a dir poco desolante.

Derrick Williams c’è ed il Maccabi mette la quinta

Il Maccabi non ha intenzione di fermarsi e conquista la quinta gioia stagionale, per giunta consecutiva, superando il Baskonia.

Grande prova di Derrick Williams, che ne mette 21 con 7 rimbalzi e con alcune giocate d’autore.

Collasso Efes, dominio Zenit

Lo Zenit si impone con autorità contro l’Efes e lancia un segnale abbastanza chiaro a tutta l’Eurolega.

Protagonisti “il Bob Cousy” di S.Pietroburgo, Conner Frankamp, e l’ex Olimpia Mindaugas Kuzminskas.

Male male l’Efes, che sembra totalmente allo sbaraglio.

Si conferma l’Olympiacos

Vince ancora l’Olympiacos, che batte anche il Monaco ed aggancia la seconda piazza in coabitazione con molte squadre.

Il Monaco però non ha reso per nulla facile la vita ai greci, con Mike James che aveva fatto capire sin da subito che partita fosse stata…

Milano-Barcellona

Merita un capitolo a parte il bigmatch tra l’Olimpia e i blaugrana, che ha permesso all’Olimpia di conquistare il primato solitario.

Si inizia con la bomba di un tiratore prescelto come Kyle Hines.

Seconda tripla in carriera per Hines in Eurolega. La prima? Sempre contro il Barcellona, ma con la maglia del CSKA.

Nel frattempo il playmaker, anzi pivot, anzi tutte e due le cose, non solo colpisce dalla lunga ma abbassa la serranda anche dietro.

A far compagnia all’anziano con la canotta numero #42, c’è stato un altro anziano, ovvero un certo Sergio Rodriguez.

Sergio Rodriguez che, da buon ex Real, ha tenuto a trattare bene i suoi ex cugini…

Ed in tutto questo….

Tutto questo, davanti al sold-out, dopo tanto tempo, del Forum di Assago.

Per oggi è tutto, il prossimo appuntamento con Euroleague on Social Media è a domenica prossima!

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Obradoiro-Barça: Blaugrana in controllo con la solita difesa

Obradoiro-Barça è stata l’occasione per i blaugrana di mettersi alle spalle la caduta di Milano, che è arrivata dopo il tonfo di Tel Aviv. Appuntamento all’ora di pranzo della domenica al Pavillon Multiusos Fonte dos Sar di Santiago de Compostela, impianto inaugurato nel 1998 con una capienza massima di 5824 […]
Obradoiro-Barça

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: