Olympiacos – Monaco(G8), non c’è partita al Pireo

Giorgio Mastrogiacomo
0 0
Read Time:1 Minute, 41 Second

Olympiacos – Monaco è durata appena un tempo prima che i padroni di casa riuscissero a prendere il largo, andando a vincere per 86-65. Nonostante una buona partenza, infatti, i francesi non hanno saputo contrastare la corazzata biancorossa, che con la vittoria di ieri sera sale al secondo posto con un record di 6-2. I monegaschi, invece, trovano la loro quarta sconfitta stagionale, con un record che resta comunque di tutto rispetto.

Dorsey e Jean-Charles decisivi in Olympiacos – Monaco

I veri trascinatori dell’Olympiacos sono stati Tyler Dorsey e Livio Jean-Charles. I 36 punti totali non rendono al meglio l’importanza di entrambi i giocatori per i greci. Al termine del primo tempo, infatti, Dorsey aveva realizzato solamente 2 punti e Jean era fermo a quota 4. Nel secondo tempo, invece, il numero 2 ed il 17 hanno messo tutto il loro talento, portando l’Olympiacos alla vittoria. Dorsey, inoltre, ha aggiunto alla sua prestazione anche ben 7 rimbalzi (suo massimo di sempre in Eurolega) e 4 assist, confermando ancor di più la sua importanza in campo.

Olympiacos - Monaco

27 punti nel secondo tempo

Se i padroni di casa sono riusciti a trovare ben 30 punti nel secondo tempo solamente da due giocatori, per il Monaco le cose non sono andate allo stesso modo. Gli ospiti, infatti, sono stati in grado di realizzare solo 27 punti, gli stessi segnati nel primo quarto. Al ritorno sul parquet l’Olympiacos ha alzato l’intensità difensiva, concedendo pochissimo ai suoi avversari e portandoli a commettere numerosi errori. Il Monaco, dal canto suo, non ha saputo reagire, spegnendosi con il passare del tempo.

La differenza sotto canestro

Olympiacos - Monaco

La vera differenza del match, però, è stata l’intensità delle due squadre sotto canestro. Il Monaco, prima di ieri sera, era la seconda squadra della lega per rimbalzi conquistati. In Olympiacos – Monaco, però, le cose sono andate diversamente, con i greci capaci di conquistare ben 47 rimbalzi, lasciandone solamente 35 ai francesi. Una differenza che, al termine dei quaranta minuti, è risultata fondamentale per la vittoria finale.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Sala stampa: le parole dei coach dopo la seconda serata del Round #8

Sala stampa: le dichiarazioni dei coach al termine delle cinque partite che hanno chiuso il Round #8 di Eurolega. EFES v ZENIT Ergin Ataman (Efes Istanbul): “Non abbiamo giocato il nostro basket questa sera. Abbiamo concesso rimbalzi offensivi e tiri da tre comodi negli ultimi minuti. Siamo stati presi dal […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: