Olimpia-Barça: il Forum ci dirà chi, ad oggi, è la migliore d’Europa

Andrea Ranieri
0 0
Read Time:5 Minute, 40 Second

Olimpia-Barça. Il primo tutto esaurito stagionale del Forum. Lo scontro tra le prime due della classe. Quella di stasera non può essere solo una delle tante partite della lunga regular season di Eurolega. All’ottava giornata nessun risultato può esprimere un qualsivoglia verdetto o giudizio definitivo sulle due formazioni o sulla loro collocazione nelle gerarchie della competizione, questo è chiaro. Tuttavia, si tratta pur sempre delle due squadre finora più solide sia in Europa sia in patria, per costanza di risultati ma non solo.

E allora permetteteci di pensare che un match del genere possa esprimere almeno una sentenza su quello che è il presente cestistico continentale. Olimpia-Barça, rivincita della semifinale di Colonia, comunque finisca, lancerà dei messaggi. Prima di tutto ci dirà chi, in questo momento, è la più forte tra due formazioni simili nel generale e differenti nell’analitico. In secundis, ci rivelerà chi, sempre allo stato attuale delle cose, è la squadra migliore d’Europa. E si badi bene che la migliore non necessariamente corrisponde alla più forte.

Perché si ricordi sempre che il Barcellona è costruito per vincere l’Eurolega e l’Olimpia…anche. Con un’unica differenza: in Catalogna lo dichiarano apertamente, a Milano ci si nasconde dietro il particolare e irreplicabile pessimismo cosmico sportivo che è proprio della città.

Olimpia-Barça
Olimpia-Barça: l’ultimo incrocio alle Final Four di Colonia

Barça-Olimpia: il momento e le chiavi dei padroni di casa

Gli uomini di Ettore Messina arrivano a questo importante incontro forti della sesta vittoria in altrettante gare di campionato, dopo aver asfaltato Sassari per 79-50. In Eurolega il record parla di sei successi in sette match, con la prima sconfitta arrivata al sesto turno in casa del Bayern, subito rintuzzata grazie alla netta imposizione casalinga sulla Stella Rossa. L’unica assenza dovrebbe essere quella di Malcolm Delaney.

Una squadra in fiducia quindi, che nei numeri, ma non solo, pare molto simile al Barcellona (entrambe curiosamente hanno un più cinquantuno di differenza canestri totale). È infatti decisamente analogo il concetto da cui entrambe le formazioni sono partite: prima la solidità difensiva, poi il gioco offensivo. E infatti Milano, come i suoi contendenti, non gioca sempre un basket scintillante, ma grazie alla difesa non soccombe mai in maniera netta.

Olimpia-Barça
Olimpia-Barça: può essere la partita di Troy Daniels

Tuttavia, all’interno di un’idea molto simile, gli impianti sono diversi. Per vincere Olimpia-Barça, i biancorossi dovranno imporre il loro su quello avversario. In attacco sarà necessaria tanta transizione e, di conseguenza, una grande mole di gioco nel flusso, puntando sulla capacità anche di esterni come Shavon Shields e Devon Hall di condurre il pallone in prima persona. Evitare di far schierare la difesa blaugrana è vitale per evitare di farsi mettere troppo le mani addosso e dare subito fiducia ai tiratori, in primis Troy Daniels, su cui Jasikevicius tenterà di nascondere i propri difensori meno abili.

Dal punto di vista difensivo, è chiaro che il gioco interno del Barcellona sia la preoccupazione maggiore. La presenza di Nicolò Melli e Konstantinos Mitolgou porta una fisicità e una presenza che l’anno scorso sono spesso mancate, soprattutto nei confronti diretti con i catalani. Quest’anno, evitando di cambiare troppo, ci sarà una necessità molto minore di raddoppi; e per una difesa forte come quella di Milano questa può essere la chiave che apre la porta del successo. Costringere il Barça a dosi eccessive di uno contro uno deve essere l’obiettivo.

Dovendo poi scegliere un giocatore su cui puntare i riflettori difensivi, non si può discostarsi da Nikola Mirotic, uno dei pochi, insieme a Cory Higgins, in grado di reggere un attacco da solo. Non cambiare mai e mettergli sempre il corpo addosso sono elementi vitali per contenere il talento offensivo multiforme del montenegrino naturalizzato spagnolo. E costringerlo ad essere attivo in difesa non conterà meno. Per questo servirà Nicolò Melli: d’altronde Olimpia-Barça è anche il duello fra i due numeri quattro più forti d’Europa.

Olimpia-Barça
Olimpia-Barça: Nicolò Melli riuscirà a vincere il duello stellare con Mirotic?

Olimpia-Barça: il momento e le chiavi degli ospiti

Con l’ultimo successo, in casa contro Fuenlabrada, la truppa di Sarunas Jasikevicius ha centrato l’ottava vittoria consecutiva in campionato, dove è ancora imbattuta. Come noto, invece, il record di Eurolega è identico a quello dell’Olimpia, con l’unica differenza che l’unico stop è arrivato all’ultima giornata, in casa del Maccabi, dove i Blaugrana hanno offerto una prestazione largamente insufficiente. Anche qui una sola assenza. quella di Alex Abrines, operato al ginocchio in settembre.

Come dicevamo, da un punto di vista generale il Barcellona assomiglia molto a Milano. In attacco si va a strappi e non sempre si gioca basket champagne, ma c’è grande solidità in difesa. L’unica volta che quest’ultima è mancata, a Tel Aviv, i catalani si sono inchinati, esattamente come è successo all’Olimpia in quel di Monaco. Un caso, se volete, ma noi al caso crediamo poco.

Olimpia-Barça
Olimpia-Barça: i catalani arrivano da una brutta prova a Tel Aviv

Olimpia-Barça è quindi il primo tentativo di riscatto per Higgins e compagnia, che per riuscire nell’impresa dovranno imporre la propria dimensione interna, senza lasciarsi snaturare dall’attento game plan che sarà preparato da Ettore Messina. Allo stesso tempo, bisognerà essere pronti a fornire quelle alternative offensive che nei momenti peggiori vengono meno. E dunque, gli schemi non siano giocati solo con lo scopo di rifornire i lunghi, ma si lavori anche per gli esterni, evitando che chi non risponde al nome di Cory Higgins debba eccedere nei palleggi e nell’uno contro uno insistito.

In difesa, attenzione prima di tutto alla transizione difensiva. Milano non deve correre, o questo Olimpia-Barça prenderà la via biancorossa, anche in ragione di una presenza di pubblico finalmente adeguata ai risultati della squadra. Per questo sarà vitale mettere sotto pressione i padroni di casa a rimbalzo offensivo e fermare il prima possibile la palla. A metà campo è imperativo reggere gli uno contro uno difensivi. Milano può fare fatica, certe volte, a creare vantaggi, ma se ci riesce è già oggi tra le migliori a mantenerli, amplificarli e concretizzarli.

Più difficile individuare un giocatore chiave da arginare, dato che l’Olimpia ha dimostrato di poter prescindere da grandi prove di tutti i propri singoli finora, Rodriguez e Melli compresi. L’unico elemento vitale resta Shavon Shields. Se è follia sperare di mandarlo in crisi in difesa, si può provare ad arginarlo offensivamente, togliendogli soprattutto le penetrazioni al ferro. Da questo punto di vista, sia fattore la fisicità di Nigel Hayes-Davis.

Olimpia-Barça
Olimpia-Barça: Nigel Hayes-Davis dovrà essere fattore difensivo

Attendere, abbiamo atteso. Analizzare, abbiamo analizzato. Presentare, abbiamo presentato. Ora può bastare. Adesso parli solo e soltanto il sacrosanto campo con Olimpia-Barça. Al ventotto per quindici del Mediolanum Forum chiediamo solo una cosa, non di così poco conto: chi è, alla data del 4 Novembre 2021, la miglior squadra d’Europa?

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

<a href="https://eurodevotion.com/2021/10/14/eurolega-previsioni-round4/">EuroLega, Le Previsioni del Tempo… Cestistico (Round 8)</a>

Le Previsioni del…tempo cestistico” è una rubrica dedicata alla stagione di Eurolega ed Eurocup che non vuole essere un invito a scommettere, per nessuno, ma solo un gioco nel prevedere come potrebbero finire le partite e fornire qualche curiosità statistica. E finalmente dopo esserci andati vicino diverse volte, lo scorso turno abbiamo azzeccato TUTTE le previsioni centrando l’over […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: