Efes-Zalgiris (R7): una nave galleggia l’altra affonda

Efes-Zalgiris a senso unico, il rientro di Simon ridà fluidità al gioco di Ataman

0 0
Read Time:2 Minute, 39 Second

Efes-Zalgiris è la partita tra ultima e penultima in classifica. Da un lato i campioni in carica Eurolega, abituati ormai a partire piano, ma che quest’anno stanno proprio facendo fatica a partire, dall’altra una squadra disastrata tra cambi in panchina, cambi a roster che non stanno convincendo per niente e quello 0 nella casella vittorie, che grida vendetta. Nella situazione critica rimane il divario tecnico, che porta l’Efes a travolgere lo Zalgiris per 94-60.

L’analisi di Efes-Zalgiris nei 3 punti di Eurodevotion

La palla torna a girare

Una sola volta sopra i 73 punti segnati nelle prime 6 partite giocate. In quella occasione i 96 punti non bastarono per vincere contro Shengelia e Co. L’Efes di ieri sera ha invece dato l’idea di essere nuovamente il carro armato offensivo visto nelle ultime 3 stagioni. 94 punti fatti dal 61,9% da 2, con 11 triple al 47,8%.

Surclassato lo Zalgiris anche a rimbalzo (44-28) e conta anche 26 assist di squadra. Di questi ultimi, il dato che stupisce è quello che 6 giocatori hanno fatto 3 o più assist, mentre le 4 guardie di punta ne hanno smazzati 4: Simon, Micic, Bryant e Larkin. Una velocità nel circolare la palla a tratti tale da risultare infallibile e che rende impossibile schierare la difesa.

Qui una azione emblematica di Efes-Zalgiris

Efes-Zalgiris in coda? Impensabile

Nel basket può veramente cambiare radicalmente il rendimento di una squadra nel giro di qualche settimana. Mai avremmo pensato però di vedere (anche se solo alla 7ma giornata) Efes-Zalgiris come sfida tra ultima e penultima. Impensabile fino a qualche mese fa. Per i lituani molto ha pesato l’ennesimo mercato estivo di cambiamenti e uscite importanti, quest’anno 4 tra Grigonis, Walkup, Jokubaitis ed Hayes, ma anche la vicenda non troppo limpida sul cambio in panchina tra Schiller e Zdovc. Pensare però di trovarlo a quota 0 in classifica era comunque tosta.

Di contro l’Efes ha cambiato pochissimo. Via Musa e Sanli, su cui ci si chiede quanto stia pesando l’uscita e dentro Bryant e Petrusev, che è si centro dal grande potenziale per quanto ha fatto vedere al Bemax, ma forse ancora acerbo per dirsi pronto all’Eurolega. Mai sottovalutare l’Efes e soprattutto non spingersi in bilanci affrettati, specie a inizio stagione. I campioni in carica erano 11esimi a fine girone d’andata 20/21, ma oltre Efes-Zalgiris i segnali parlano comunque di partenza molto a fatica.

Do you remember the time?

Come canterebbe Micheal Jackson, con Magic Johnson protagonista nel video, “ti ricordi quella volta che?”. Per una partita l’Efes si è ricordato come giocava nell’ultimi anni, “da campioni”. Lo stesso Ataman ricorda come il rientro di Simon e Micic, il primo facilitatore e il secondo metronomo del gioco Efes sia stato fondamentale per giocare “come negli ultimi anni, da campioni”. Gli stessi due centri, protagonisti nella vittoria, parlano di passo importante in avanti rispetto alle scorse settimane. Vittoria che fa quindi morale, ma ancora da vedere (contro lo Zalgiris) quanto indicativa per parlare di crisi finita in Eurolega.

Highlights Efes-Zalgiris

About Post Author

Riccardo Corsolini

Appassionato di Sport in generale, nato e cresciuto con la pallacanestro in testa e nelle mani. Scrivo della mia squadra e di Eurolega su Eurodevotion, tentando di prendere il ferro.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

One thought on “Efes-Zalgiris (R7): una nave galleggia l’altra affonda

Next Post

Panathinaikos-Asvel: francesi da sogno con un Okobo da MVP

Panathinaikos-Asvel è diventata automaticamente una sfida di cartello dopo i risultati del Round 6 e le grandi prove di entrambe le squadre. Oaka, uno dei templi della pallacanestro europea. Ok, non ci saranno più i Diamantidis e gli Obradovic, non si parlerà più di dominio continentale, tuttavia il fascino, ogni […]
Panathinaikos-Asvel

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: