Milano per riscattarsi e sfatare il tabù Stella Rossa in casa, Messina: “Movimento e spaziature contro la loro difesa”

0 0
Read Time:2 Minute, 9 Second

L’Olimpia è rientrata a Milano da Monaco per preparare la seconda battaglia settimanale di EuroLeague contro la Stella Rossa Belgrado, a sua volta reduce da una sconfitta contro l’AS Monaco. In Germania, l’Olimpia ha incassato il primo stop stagionale, mai Milano aveva concesso oltre 80 punti in una singola partita. Contro la Stella Rossa, ovviamente, si dovrà ancora fare i conti con l’assenza di Malcolm Delaney che ha assottigliato la rotazione e costretto Devon Hall a giocare buona parte di gara da playmaker. La squadra di Belgrado ha perso le ultime tre gare, ma si è sempre distinta per una forte impronta difensiva: infatti quando ha segnato oltre 70 punti ha vinto due volte su tre perdendo di due a Mosca, ne concede 68.5 a gara.

I due giocatori leader della squadra, partiti sempre in quintetto, sono il playmaker americano Nate Wolters (14.0 punti e 4.7 assist di media) e Nikola Kalinic, tornato alla Stella Rossa dopo le esperienze al Fenerbahce e per un anno a Valencia, che sta producendo 12.2 punti per gara con 5.0 rimbalzi e 3.2 assist.

In EuroLeague, la Stella Rossa ha vinto sei confronti di fila, nelle stagioni 2016/17, 2017/18, 2019/20 (solo una gara) e la partita di Milano della stagione 2020/21. L’Olimpia ha interrotto la striscia negativa vincendo a Belgrado nel match di ritorno della stagione 2020/21. E’ 9-7 il bilancio all-time a favore di Milano, viste le vittorie nei prestigiosi scontri tra anni 70’/80′.

La Stella Rossa connection

Aaron White ha giocato a Milano una parte della stagione 2019/20, anche se non ha ancora debuttato con la canotta di Belgrado. Sono stati compagni di Ognjen Kuzmic e Sergio Rodriguez al Real, e Melli, Datome e Kalinic al Fenerbahce.

Le sensazioni di Messina

“Torniamo subito in campo dopo la sconfitta di Monaco e vogliamo farlo giocando una buona gara, confidando che la nostra difesa torni ad esprimersi al livello necessario per questo tipo di partite. Sappiamo di affrontare una squadra molto fisica, che difende bene, contro cui in attacco dovremo essere precisi nel movimento di palla e nelle spaziature”.

Le aspettative di Melli

“Come tutte le partite di EuroLeague mi aspetto una gara dura, soprattutto perché è la seconda di una settimana con due impegni ravvicinati e quindi molto severa. Noi veniamo dalla prima sconfitta della stagione ed è un bene avere subito la possibilità di rifarci giocando davanti al nostro pubblico”.

Rielaborato da olimpiamilano.com

Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Round #6: l'ASVEL supera il CSKA al termine di un match pazzesco

Si riscatta subito l’ASVEL dopo lo stop di Milano. L’ASVEL riprende la marcia e lo fa battendo il CSKA Mosca al termine di una grande prestazione e guidando quasi sempre in vantaggio. 70-68 il finale, con 14 punti di Elie Okobo. Andiamo a ripercorrere il successo dei padroni di casa […]

Iscriviti alla Newsletter di ED

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: