AS MONACO-CRVENA ZVEZDA: i monegaschi vincono una partita combattuta per tutti i 40 minuti

mfiorda26
0 0
Read Time:2 Minute, 54 Second

Match estremamente equilibrato quello del Principato, con la squadra di casa che riesce a prendersi la vittoria sulla Stella Rossa Belgrado per 70-62.

Come al solito, ecco la nostra analisi del match in tre punti:

LA FISICITA’ DEL MONACO

Lo sappiamo, la Stella Rossa è una squadra che tende ad abbassare il ritmo e a fondare il proprio gioco sulla fase difensiva, complice anche il fatto che il talento a disposizione non è sicuramente tra i più alti della competizione. E proprio questo aspetto costituisce una delle differenze maggiori con l’AS Monaco, che invece ha sicuramente più talento ma meno “disciplina“, se così la si può chiamare.

In questo inizio di stagione abbiamo visto molte squadre soffrire i serbi ed essere costrette a giocare sotto ritmo, e su questo ha preparato la partita Coach Mitrovic. Conscio del fatto che sarebbe stato impossibile correre e giocare in transizione come ama fare solitamente la sua squadra, il Coach del Monaco ha deciso quindi di fare leva sul netto vantaggio, in termini di atletismo, dei suoi uomini, ed ecco che a decidere la partita è stata proprio l’intensità messa in campo, come testimoniano i 30 rimbalzi catturati a 23 e l’aver forzato 18 palle perse agli avversari.

Avere giocatori come Donta Hall e Alpha Diallo, in quest’ottica, è risultato fondamentale, e proprio grazie a questa lettura tattica lo staff tecnico del Monaco è riuscito a trovare la soluzione per girare la partita a proprio favore.

LA NOVITA’ vs L’ESPERIENZA

La si può vedere anche sotto quest’ottica, per certi versi, la sfida tra AS Monaco e Stella Rossa, sia perché si affrontavano una new entry della competizione e una squadra che invece la Euroleague la conosce molto bene, sia per i rispettivi protagonisti.

Da un lato, Alpha Diallo e Donatas Motiejunas, arrivati nel corso dell’estate in terra monegasca, sono stati i leader della propria squadra, registrando rispettivamente 19 punti (7/8 da 2, 5/6 ai liberi) + 7 rimbalzi e 14 punti + 8 rimbalzi. Entrambi hanno dunque inciso notevolmente sulla gara, punendo con costanza la difesa serba, e sono stati cruciali ai fini del risultato finale.

Dall’altro lato, invece, giocatori sì nuovi, ma che allo stesso tempo sono veterani della competizione, come Nikola Kalinic, o che hanno già vissuto altre esperienze con la canotta bianco-rossa della squadra di Belgrado, come Nate Wolters. Per l’ala serba i punti sono 14, con 5 rimbalzi e 3 assist, mentre per il play americano sono 18 (8/9 da 2) con 5 assist. Passerà da loro due, inevitabilmente, la stagione della Stella Rossa.

DONTA HALL: ASTRO NASCENTE

Sì, siamo solo alla sesta giornata; sì, si tratta della prima stagione in Euroleague, ma quello che sta mettendo in mostra Donta Hall non può passare inosservato.

Tasso fisico e atletico che pochissimi possiedono, anche se si parla della prima competizione europea, e capacità di non mollare mai su nessun pallone, anche quelli più improbabili: è questo il segreto dell’ala americana.

Chiaramente siamo di fronte ad un giocatore ancora grezzo con tanto da lavorare e un bagaglio tecnico certamente da ampliare, ma vedere sequenze in cui stoppa il tiro avversario, corre tutto il campo in pochi secondi come una guardia e vola sopra il ferro a chiudere le alzate dei compagni fa impressione, specie se spesso capita che alcune della spettacolari schiacciate che realizza arrivano dopo due, a volte tre, salti consecutivi.

Poco da dire, gemma di primissimo valore e potenziale altissimo, starà al Monaco fargli fare lo step successivo.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Round #6: l'Olympiacos regola l'Alba grazie ad un'ottima prestazione corale

Quarta vittoria stagionale per l’Olympiacos in Eurolega. L’Olympiacos trova la quarta gioia della stagione in Eurolega, e lo fa battendo l’Alba Berlino. 87-83 il finale, con Tyler Dorsey top scorer dei greci con 13 punti e Da Silva per i tedeschi con 17. Andiamo a ripercorrere il match attraverso i […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: