Liga Endesa, Jornada 7: cade il Real, Barça solo. E Murcia vola…

0 0
Read Time:3 Minute, 33 Second

Liga Endesa che ha completato la Jornada 7 nella serata di domenica. Gran Canaria, Malaga e Murcia le avversarie delle squadre di Eurolega.

La Jornada 7 di Liga Endesa si è aperta sabato con 4 partite.

ZARAGOZA ha ospitato il BREOGAN, reduce da una buona prova, seppur perdente, contro il Real. Risultato di 79-75 e difesa aragonese che aveva scavato un divario che poi ha sprecato nel finale, mettendo a rischio una W che pareva scontata. Addirittura vantaggio Breogan sul 66-68 al 36′. Da una parte Stan Okoye (22) e dall’altra Trae Bell-Haynes (21) i due protagonisti principali.

Alla stessa ora del sabato, le 1800, in campo a Siviglia il BETIS, alle prese con grandissimi problemi difensivi, e l’OBRADOIRO in una fida che oggi è di bassa classifica. Altra caduta sivigliana (76-87) ed oggi sono 648 i punti subiti: a media 92,57, nettamente i peggiori di tutta la Liga, non si va lontano. Urge una soluzione per Joan Plaza. 27 di Shannon Evans nel Betis, 20 di Kassius Robertson per l’Obradoiro nel duello tra esterni.

Il LENOVO TENERIFE attendeva BADALONA al Santiago Martin in una gara molto attesa. Notevole esibizione difensiva della “Penya” (10 punti subiti nell’ultimo periodo) e successo che sorprende il giusto. 16 di Vives per Carles Duran, 17 per Fran Guerra tra gli uomini di Vidorreta.

ANDORRA, reduce dalla netta sconfitta contro il Loko in Eurocup, principalmente causata dal ciclone Jonathan Motley (qui una nostra analisi sul giocatore), se l’è vista contro un’altra protagonista del secondo torneo continentale, il VALENCIA BASKET, nell’ultima gara del sabato. Vittoria “taronja” 75-76 grazie ad un canestro di Dimitrijevic a 5″ dal termine. Clamorosa prestazione di Clevin Hannah per Andorra: 33 punti con 7/8 da due, 5/8 da tre, 4 assist e 4 rimblazi, ma è “losing effort”.

Mezzogiorno madrileno con il REAL alle prese con GRAN CANARIA, la grande delusa della settimana di 7Days Eurocup. Del meritatissimo successo isolano vi abbiamo parlato dettagliatamente già ieri.

Real Madrid-Gran Canaria

E sempre all’ora di pranzo sfida al Pabellòn Fernando Martin tra FUENLABRADA e MANRESA. 90-82 il finale che dà la seconda W stagionale agli uomini di Raventòs soprattutto grazie alle triple di Emegano (6/11) e Cheatam (3/8). 15 di Ismael Bako e Luke Maye per Manresa.

BILBAO v BURGOS ha aperto le danze pomeridiane con il secondo successo consecutivo per gli uomini di Alex Mumbrù. 87-81 con un grande Ludde Hakanson. 21 di valutazione frutto di 12 punti, 7 assist e 0 palle perse per lo svedese, facendo fronte ai problemi di falli di Jonathan Rousselle e mettendo la tripla decisiva a 7 secondi dalla sirena. 16 di Vitor Benite per Burgos.

Trasferta al Martìn Carpena per il BARCELLONA contro i padroni di casa dell’UNICAJA. Prova difensiva eccellente nei primi 20 minuti per la squadra di Jasi, tenendo a 23 gli avversari. Poi un controllo mai totale sulla gara ed una chance solida di rientro, subendo un 10-0 nel finale, concessa ai “malagueni”. Lo stesso Jasi ha parlato di «Una prova non buona globalmente» (15 assist e 18 perse) nonostante il successo 73-75. Kuric da 18 e Michael Eric da 15 i più efficaci a livello di punti nelle rispettive squadre.

La bella realtà MURCIA ha infine ospitato il BASKONIA nella partita conclusiva del turno, alle 2000 di ieri sera sul parquet del “Palacio”. Successo dei padroni di casa 80-79 in un finale tiratissimo nel quale ha prevalso la lucidità degli uomini di Sito Alonso, ora terzi con GC in classifica. Simone Fontecchio, dopo un inizio così così, è stato una delle chiavi del rientro basco, Isaiah Taylor (16) ancora una volta determinante per Murcia.

Classifica molto fluida dopo questa Jornada 7.

Guida il Barça, imbattuto, a 7/0, davanti al Real (6/1). Murcia e Gran Canaria, ottime a 5/2, seguono. Joventut, Tenerife e Valencia sono le altre tre squadre sopra il 50% (4/3). 7 squadre si collocano a 3 vinte e 4 perse, precedendo Fuenlabrada, Andorra e Bilbao che di W ne hanno 2, con 5 L, prima del fanalino di coda Betis, con un solo successo in 7 gare, la peggior difesa ed una serie aperta di 6 sconfitte dopo la vittoria iniziale contro Andorra.

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Campionati esteri: male in casa l'Alba, si rialza l'Asvel

Si è giocata la quinta giornata del campionato francese: Asvel e Monaco sono in vetta la classifica con quattro vittorie e una sola sconfitta, insieme a loro anche il Metropolitans 92, che nel weekend hanno ottenuto il quarto successo consecutivo in patria. Alti ritmi a Villeurbanne, dove l’Asvel ha ospitato […]

Iscriviti alla Newsletter di ED

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: