Euroleague Weekly: Fontecchio da MVP, Olimpia e Barça volano, sprofondo Zalgiris

0 0
Read Time:2 Minute, 59 Second

Euroleague Weekly: la settimana del grande basket di Turkish Airlines Euroleague in 10 flash.

NBA Europe tiene banco tra le ipotesi della settimana fuori dal campo. C’è una discreta confusione, ci sono tanti soldi in ballo, c’è un futuro che dovrà essere riscritto ed un passato che non può essere accantonato. Ma lo ripetiamo per l’ennesima volta, scegliere Jordi Bertomeu come unico colpevole è ridicolo. Dove sono stati gli altri per anni?

Fortunatamente si gioca e lassù ci sono Milano e Barcellona: 5/0 con successi diversi. Sofferto e di carattere quello biancorosso, dominante quello blaugrana. Settimana prossima Bayern (fuori) e Stella Rossa (casa) per Messina, Fenerbahçe e Maccabi (entrambe fuori) per Jasikevicius. Coppia di ferro o ci si separerà?

Rientra Lucic e si rivede in parte il Bayern, quello vero. Leadership neanche troppo occulta quella del serbo, fondamentali i canestri di Deshaun Thomas nel finale. Il record è 1/4 ma la squadra ha sempre lottato, andando sotto solo col Barça, peraltro in una gara persa chiaramente ma solo 72-80. Il Trinka si conferma uno dei migliori d’Europa nelle condizioni in cui sta lavorando.

Altra settimana con arbitri assai da rivedere. A Madrid alcune decisioni confusionarie, a Milano, dopo un gara sostanzialmente ben diretta, arrivano due errori chiari ed una terza decisione almeno rivedibile. Non esiste alcun problema di squadre favorite, ne esiste uno di fischietti non all’altezza.

2 successi esterni su 9 gare. Dopo 5 turni, ovvero un totale di 45 partite giocate, la squadra di casa ha vinto 32 volte, quella ospite 13. Lo scorso anno eravamo 24-21. E’ tornato il pubblico e, nonostante sia pochino per la verità in determinati arene, pare fare la differenza.

Zalgiris desolatamente ultimo, unico club senza vittorie. Tante le assenze, non va dimenticato, ma un anno fa, dopo 5 gare, era 4/1. Continuiamo a non comprendere la decisione dell’allontanamento di Schiller, ritenendola una follia per il valore dimostrato dal Coach. Da Kaunas ci aspetteremmo qualcosa di più, sia livello di comunicazione che di gestione di un passaggio così delicato.

«Lottare, lottare, lottare!» Le parole di Itoudis sono l’immagine del Cska di oggi. Dilaniata dagli infortuni, la squadra moscovita rimette in piedi un gara complicata contro l’Oly, riuscendo a segnare 88 punti contro chi ne aveva concessi 79 solo a Barça, tenendo gli altri rispettivamente a 50, 68 e 68 punti. E quando i greci sembrano essere sul punto di completare l’ennesima rimonta, cosa che accade spesso quando vedono il Cska, Shved e soci hanno la forza di ripartire e chiuderla. Un base solida per ciò che si potrà essere.

L’Olympiacos perde, ma in alcuni possessi avversari fa scelte difensive eseguite alla perfezione. Raddoppiando il post, luogo molto caro ai russi, riesce a ruotare occupando le altre zone del campo in maniera da non lasciare la minima superiorità sugli eventuali scarichi. Non saranno questi 88 subiti a scalfire dei valori che ci sono. E ci saranno.

Lo Zenit visto a Barcellona ha disperatamente bisogno del rientro di Shabazz Napier. Oggi gli uomini di Pascual non sono in grado di creare quei vantaggi fondamentali nel gioco. Molta responsabilità va ad un Jordan Loyd decisamente poco efficace in questa situazione che dovrebbe essere il suo pane.

Simone Fontecchio e le ultime 4 gare? 16-16-17-20 con 13/21 da due e 11/21 da tre. Aggiungiamoci 24 rimbalzi e 9 assist che danno una valutazione di 82, a media 20,5. Il record della squadra in queste 4 partite? 3-1. In questo frangente di stagione non è solo il miglior italiano in Eurolega

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Sad
Excited
Sleepy
Angry
Surprise

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Eurocup Weekly #1: la conferma delle tre favorite, il fascino della Virtus, l'ossigeno di Walter, il richiamo del Podgorà per Trento e gli spari di Moore

Eurocup Weekly, il nostro contenitore in 10 flash dedicato alla settimana di 7Days Eurocup. Le tre grandi non sbagliano: Virtus, Partizan e Valencia, le tre grandi favorite ai nastri di partenza, non sbagliano l’esordio. I bianconeri di Bologna e di Belgrado vincono agevolmente abbattendo la soglia dei 100 punti. Gli […]

Iscriviti alla Newsletter di ED

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: