Le parole dei coach (G3), le gare di martedì

0 0
Read Time:3 Minute, 5 Second

Si è conclusa la prima parte della terza giornata di Euroleague e come sempre arrivano le parole dei coach, con tutto quello che gli allenatori hanno detto in sala stampa.

Unics Kazan – Bayern Monaco 73-70, le parole dei coach

Perasovic (Unics Kazan): “Sono molto contento per la prima vittoria in Eurolega. Penso sia arrivata contro la squadra più forte che abbiamo incontrato fino ad ora. La partita era iniziata in malo modo, sbagliando quasi tutte le scelte e perdendo ogni sfida a livello fisico. Nel secondo tempo, però, le cose hanno iniziato a girare e siamo riusciti a portare a casa il successo finale.”

Trinchieri (Bayer Monaco): “Congratulazioni all’Unics per la vittoria. Non abbiamo giocato una buona partita, avendo una mentalità sbagliata per tutti e quaranta i minuti. Dobbiamo rialzarci subito e riprendere a giocare come sappiamo fare.”

Cska Mosca – Zenit San Pietroburgo 77-67, le parole dei coach

Itoudis (Cska Mosca): “Mi sono piaciute molte cose del match di oggi. La possibilità di affidarci al nostro gioco frenetico, di affidarci alla nostra difesa e di affidarci ad ognuno di noi. Chiunque è entrato in campo ha dato il suo apporto per vincere questa partita. Tenere lo Zenit a soli 67 punti è stata una grande cosa.”

Pascual (Zenit San Pietroburgo): “Non siamo riusciti a trovare il ritmo di gioco, forse anche a causa dei tiri liberi. Dalla lunetta siamo disastrosi questa sera. Nel primo tempo abbiamo avuto possibilità di segnare in modo facile, senza riuscirci. Contro squadre come il Cska non puoi fallire queste occasioni.”

Asvel Villeurbanne – Anadolu Efes 73-75, le parole dei coach

Parker (Asvel Villeurbanne): “Cosa dire dopo un meno 19? La squadra ha mostrato tutto il suo cuore, non mollando mai e continuando sempre a giocare. E’ una grandissima vittoria. Non bisogna mai mollare, ma continuare a giocare per tutti e quaranta i minuti.”

Ataman (Anadolu Efes): “Non è facile parlare dopo una sconfitta così. Negli ultimi 12 o 13 minuti abbiamo giocato come una squadra di minibasket, quindi complimenti all’Asvel per il successo.

Alba Berlino – Fenerbahce 84-70, le parole dei coach

Gonzalez (Alba Berlino): “Vincere stasera era il sogno dei miei giocatori. Erano molto stanchi ma sono venuti comunque a giocare per vincere dando tutto. Non posso che congratularmi con loro per quanto fatto.”

Djordjevic (Fenerbahce): “Non riesco a spiegarmi il nostro gioco nel secondo tempo dopo quanto fatto vedere nel primo. Appena le cose si sono messe in salita abbiamo mollato tutto. Questo non è giocare a basket.”

Baskonia – Panathinaikos 81-79, le parole dei coach

Ivanovic (Baskonia): “E’ la nostra prima vittoria stagionale. Avremo potuto perdere la partita, ma i rimbalzi offensivi ci hanno salvato. A fare la differenza non devono essere i big che giocano sempre, ma chi subentra anche solo per pochi minuti.”

Priftis (Panathinaikos): “E’ stata una partita difficile come abbiamo visto. Alcuni rimbalzi hanno deciso il corso del match, questa è stata la chiave del match. Nonostante questo abbiamo combattuto fino alla fine senza mai mollare, quindi congratulazioni al Baskonia e sotto con la prossima partita.”

Olimpia Milano – Maccabi Tel Aviv 83-72, le parole dei coach

Messina (Olimpia Milano): “Ci aspettavamo una partita molto fisica da parte del Maccabi, ma abbiamo saputo far girare la palla nel modo giusto e anche la difesa ha fatto il suo. Avremo dovuto giocare meglio nell’ultimo quarto, ma la stanchezza ha avuto la meglio.”

Sfairopoulos (Maccabi Tel Aviv): “Congratulazioni a Milano e coach Messina per la vittoria. Nel complesso non abbiamo giocato una buona partita. Nel primo tempo siamo andati male su entrambi i lati del campo, concedendo troppo ai nostri avversari. Mi è piaciuta la reazione dopo l’intervallo, rimanere in partita non era facile.”

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Hall, l'esordiente d'oro che è già pretoriano di Messina

Devon Hall ha giocato 87 minuti nelle prime tre partite, primo di squadra e tra gli esordienti di Euroleague. È andato in doppia cifra in tutte e tre le gare (17 l’ultima contro il Maccabi), sfoggiando una buona varietà di soluzioni e un ottimo 47,1% dalla lunga. L’uomo del momento […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: