LBA: vittorie per Milano e Trento, la Virtus si impone su Venezia

mfiorda26
0 0
Read Time:3 Minute, 54 Second

Si è conclusa anche la terza giornata del campionato di LBA e, come sempre, andiamo ad analizzare quelle che sono state le prestazioni delle italiane che prenderanno parte alla Turkish Airlines EuroLeague e 7Days EuroCup.

Trento Virtus Bologna
Kyle Weems

LBA – DOLOMITI ENERGIA TRENTINO vs VANOLI CREMONA

Dopo le sconfitte rimediate nelle prime due giornate contro le corazzate Olimpia Milano e Virtus Segafredo Bologna, la Dolomiti Energia trova la prima vittoria in campionato battendo la Vanoli Cremona con un netto 84-68.

Nonostante il notevole divario finale, il match è stato decisamente combattuto, o almeno lo è stato per i primi 30′, con un equilibrio pressoché perfetto (18-22, 22-18, 23-21 i parziali dei primi tre quarti), come testimonia il fatto che non vi sia mai stato un vantaggio superiore ai 7 punti.

Situazione totalmente diversa, invece, per quanto riguarda l’ultimo quarto di gioco, dove, fondamentalmente, vi è stata una sola squadra in campo (21-7). Trento trova punti con continuità, grazie all’ottimo lavoro sotto canestro dei due lunghi Jonathan Williams e Jordan Caroline (all’esordio in LBA), ma, soprattutto, toglie ogni soluzione facile alla Vanoli e ne soffoca, pian piano, ogni certezza.

La VL Pesaro attende una risposta da Johnathan Williams - Serie A
Jonathan Williams

Il punteggio finale, come detto, è di 84-68 in favore di Trento, tanto netto quanto giusto se guardiamo al secondo tempo, e deve essere il punto di partenza per gli uomini di Molin, impegnati la prossima giornata contro la Unahotels. Cremona cercherà invece di rialzare la testa in casa contro Varese.

LBA – OPENJOBMETIS VARESE vs ARMANI EXCHANGE MILANO

Partita decisamente più combattuta del previsto quella andata in scena al Enerxenia Arena di Varese, dove i padroni di casa affrontavano una netta favorita Armani Exchange Milano.

Come solitamente accade in questi casi, dove vi è una chiara disparità delle forze in campo che però non viene tramutata in effettivo vantaggio, sono le percentuali a giocare un ruolo chiave, e questa partita non fa eccezione. Basterebbe il 45% da 3 contro il 26.9% dell’Olimpia a spiegare quale sia stato un punto cardine della partita, ma anche la lotta a rimbalzo, vinta per 42-34 dagli uomini di Coach Vertemati, aiuta.

Varese gioca una partita gagliarda, trascinata, almeno fino agli ultimi 5′, dal proprio leader Alessandro Gentile, mentre Milano non riesce a trovare costanza nel ritmo offensivo e pecca di lucidità. Inspiegabile, a parere di chi vi scrive, il non cercare ad ogni azione una soluzione in area visti i corpi a disposizione, con una duplice motivazione: caricare di falli Egbunu (autore di una sontuosa doppia doppia da 12 punti e 14 rimbalzi, oltre che di un poster niente male), e limitare le conclusioni dall’arco viste le percentuali.

Nonostante ciò, Milano è troppo profonda e troppo esperta per perdere lucidità nei momenti decisivi del match, cosa che invece accade a Gentile e compagni, e, trascinata dal solito Nicolò Melli, porta a casa la terza vittoria su tre partite in questo campionato LBA, potendo quindi concentrarsi ora sul doppio turno di EuroLeague in arrivo.

LBA
Nicolò Melli

Il punteggio finale recita 79-82 per l’Olimpia.

LBA – UMANA REYER VENEZIA vs VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA

Big match di giornata quello del Taliercio, dove si affrontano due pezzi da novanta della LBA.

Come ci si poteva aspettare, la partita è dura e intensa in ogni suo possesso, con la Reyer che riesce, con grande abilità, ad “imbruttire” la partita e chiudere avanti sia il primo quarto (28-21), che il primo tempo (41-38). Sugli scudi un Mitchell Watt veramente ispirato e dominatore della prima metà di partita, complice anche una difesa assolutamente rivedibile della Segafredo all’interno dell’area, dove Jaiteh non riesce ad imporre la propria fisicità.

Il rientro dagli spogliatoi è però shoccante per i lagunari, che vengono letteralmente travolti da una Virtus bravissima a chiudere gli spazi vicino a canestro e cinica in fase offensiva, dove certamente il talento non manca. Il parziale a favore dei bianconeri è di 29-9, tanto, troppo per essere ricucito in un solo quarto, quello che rimane di fatto alla Reyer, e il punteggio finale di 65-84 non lascia alcun dubbio.

Kevin Hervey

La Virtus è autrice di una vera prova di forza nel capoluogo veneto e va sottolineato come sia sempre di più la difesa la chiave di volta di questa squadra: una volta tolta ogni soluzione in area a Venezia, i bianconeri hanno potuto imporre la propria fisicità anche sul perimetro, dove la difesa next proposta da Scariolo ha pagato grandissimi dividendi.

JaKarr Sampson, autore di 17 punti all’esordio in LBA

La Reyer affronterà ora Milano nella prossima giornata, mentre la Virtus, capolista proprio con l’Olimpia di questa LBA, giocherà in casa con Trieste.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Valencia-Real Madrid: alla Fonteta è show madridista

Valencia-Real Madrid, sfida che è ormai un classico in Spagna ed in Europa, racconta di un squadra di Laso che si conferma di ottimo livello. Sono passate meno di 48 ore dal durissimo impegno che ha visto il Real cadere al Pireo per la prima volta in stagione ed un […]
Valencia-Real Madrid

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: