Campionati esteri: brutto KO dello Zenit, cade anche la Stella Rossa

frcata7
0 0
Read Time:1 Minute, 58 Second

Continua il nostro viaggio attraverso i campionati nazionali impegnati nel weekend dopo il secondo round di Eurolega: focus su Russia, Serbia e Lituania.

Se lo Zenit, non senza qualche difficoltà (anche a causa delle assenze), in Eurolega ha collezionato due vittorie in due partite, in VTB è arrivata una brutta sconfitta. Lo scorso lunedì, infatti, i ragazzi di coach Pascual sono caduti in casa 69 a 85 contro il modesto Astana. Non bastano i 19 punti di Poythress e i 14 di Lloyd (anche se 1 su 9 dall’arco), ma a pesare negativamente è la pessima percentuale dall’arco: solo il 17% (5 su 30)!

Numeri opposti per l’Astana che invece trova la retina nelle conclusioni dalla lunga distanza 12 volte su 21 facendo registrare un clamoroso 57%… una vera e propria serata di grazia.

Rispetto allo scorso appuntamento non hanno giocato né CSKA né Unics: entrambe, insieme allo Zenit, giocheranno durante la prossima settimana tra lunedì e martedì.

Campionati esteri: tra Serbia e Lituania

Doppia appuntamento settimanale in ABA League per la Stella Rossa, con in mezzo la brillante vittoria in Eurolega contro il Maccabi.

La prima sfida era la più delicata contro il Buducnost, squadra costruita bene e con qualche innesto interessante nella passata estate. La compagine di Radonjic, tuttavia, ne è uscita vincente 71 a 63: sugli scudi Mitrovic e Kalinic con rispettivamente 19 e 13 punti. Non sono bastati al Buducnost le ottime prestazioni di due noti ex giocatori del piano di sopra, DJ Seeley (19 punti) e Vlado Micov (11 punti).

E’ arrivata, invece, a sorpresa la sconfitta nella giornata di ieri contro l‘Igokea col punteggio finale di 75 a 68. Non bastano questa volta i 31 punti combinati (15+16) di Mitrovic e Kalinic. Probabilmente hanno pesato sulle gambe e sulla freschezza della squadra di Belgrado le tante gare ravvicinate nel giro di pochi giorni.

Infine, tappa a Kaunas. Tutto semplice per lo Zalgiris che vince senza problemi 98 a 79 contro il Neptunas, nonostante il terremoto avvenuto nel fine settimana con l’esonero clamoroso di coach Martin Schiller. Finalmente impatto positivo per Immanuel Mudiay con 18 punti e 7 assist (anche se per ora ancora latitante in Eurolega), il tutto condito da un buon Niels Giffey da 16 punti.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Scariolo: stiamo facendo passi avanti sulla strada giusta

Dopo la roboante vittoria della Virtus sulla Reyer, ecco le parole dei protagonisti. Scariolo: abbiamo tenuto la Reyer a 65 punti in casa sua “Per dirla come se fossimo al bar credo che i punteggi della Reyer nei vari quarti spieghino la partita. Nel primo quarto ci han fatto 28 […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: