Pana-Fener (R2): l’incubo Priftis si abbatte ancora su Djordjevic

Luca Castellano

Pana-Fener non è il match di cartello del giovedì di Round 2 di Turkish Euroleague, ma regala emozioni. a non finire Ecco quanto successo ad OAKA ieri sera.

0 0
Read Time:3 Minute, 1 Second

E’ il 14 aprile scorso. Unics Kazan e Virtus Bologna sono alla bella delle semifinali della 7Days Eurocup. Si gioca a Bologna una partita intensissima e che vale un accesso alla stagione attuale di Turkish Airlines Euroleague. Con una partita clamorosa di Smith e Canaan, i russi staccano il biglietto per la massima competizione continentale (per poi perdere l’atto conclusivo contro il Monaco, ndr.), lasciando tanta delusione ai tifosi delle V nere. A distanza di quasi 6 mesi da quella “batosta sportiva” per Sasha Djordjevic battere Priftis resta ancora oggi un rebus. Sì, perché i due questa sera sono stati protagonisti sulle rispettive panchine della partita emozionante della serata, e per giunta, l’unico successo casalingo del secondo turno di Eurolega. Pana-Fener dunque pezzo forte del giovedì? Andiamo ad analizzarlo insieme con la consueta analisi in 5 punti targata Eurodevotion.

Pana-Fener: il collettivismo nel momento che conta

Pana-Fener è un roller-coaster di emozioni importanti, finalmente e già nel secondo turno stagionale. Il Pana è migliorato. Nelle idee, nel basket concreto e grintoso inculcato dall’ex coach di Kazan c’è tutto il successo dei Greens contro il Fener di “Sale”. Nonostante la difficoltà tutto il collettivo greco si ritrova prima con le giocate di Nedovic, poi con il contributo di tutti i suoi giocatori. Vero, la partita è decisa da un antisportivo forse rivedibile nella scelta da parte di un ottimo Devin Booker, ma ben 23 punti su 27 messi a referto nell’ultimo parziale, riflettono la condizione mentale e di volontà del Pana, che rimonta e fa sua una partita vibrante per tutto l’arco dei 40 minuti di gioco. Chi lotta più del diretto avversario vince, ed episodi a parte anche questa sera ad Oaka è stato così.

Ioannis Papapetrou: il numero 10 dei Greens è l’altro protagonista della super rimonta del Pana di questa sera

Pana-Fener: l’ennesimo squillo di Nemanja Nedovic

“Abbiamo lottato e ne abbiamo avuto ragione da vendere sulla vittoria”. Musica e parole nel finale in campo e fuori sono tutte di Nemanja Nedovic. L’ex Olimpia parte in sordina ma nel momento che conta si accende e regala sprazzi del suo talento visti in tutta Europa. Con una sua tripla tiene viva la fiamma della rimonta dei Greens, poi è lui a procurarsi il fischio decisivo sul body check contestato e giudicato antisportivo da parte di Booker. Con i liberi glaciali che sanciscono il sorpasso e poi la vittoria finale per 91-87 lo eleggono MVP di questa sfida con 20 punti messi a referto conditi da 3 assist e 7 falli subiti in 25 minuti e spiccioli di utilizzo da parte di coach Priftis.

Pana-Fener: per “Sale” ancora tanto lavoro da fare

Lo avevamo detto nella preview di inizio stagione: ci vuole costanza per ottenere risultati. L’aver staccato la spina con quell’episodio è una brutta tegola in casa Fener, che sicuramente ha mostrato molti miglioramenti rispetto alla sfida con la Stella Rossa della scorsa settimana, ma che deve trovare solidità in ambienti caldi e costanza di lucidità e di rendimento nel crunch time. Booker con quel fischio rovina una buona partita, Vesely lotta come al suo solito con la regia di De Colo. Guduric è a sprazzi quello visto nello scorso anno e la difesa ancora non è del tutto irresistibile. Insomma siamo agli inizi ma la strada si fa subito dura. Anche perchè se si vuol stare al passo con le grandi bisogna farlo sin da subito. Oaka può essere da insegnamento per il nuovo Fener di Djordjevic.

Jan Vesely: non basta la lotta del big-man ceco per ottenere la vittoria esterna in Pana-Fener

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Infortuni ed assenze, gli aggiornamenti per la seconda serata del Round #2

Infortuni ed assenze. Chi non ci sarà e chi è ancora in dubbio per le 5 sfide di questa sera che completano il Round #2. UNICS v MONACO La riedizione della finale di 7 Days Eurocup 2021 si giocherà con entrambi i roster al completo, a meno di forfait dell’ultima […]
Infortuni

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: