Gran Canaria-Joventut è sfida in toni Playoff: la risolve Andrew Albicy

alberto marzagalia
0 0
Read Time:1 Minute, 50 Second

Gran Canaria-Joventut (Jornada 4) è stata sfida del mezzogiorno domenicale tra due squadre che saranno protagoniste della 7 Days Eurocup.

Gran Canaria-Joventut

Le premesse c’erano tutte, le attese non sono state tradite.

Sfida in toni Playoff, una notevole dose di botte scambiate, difese protagoniste ed un livello tecnico ottimo.

La Penya parte forte e dopo pochi minuti siamo sul 2-13: i catalani non sbagliano mai ed impongono una pressione difensiva altissima.

Il timeout di Porfi Fisac cambia le cose e con un rientro progressivo, alzando l’intensità su entrambi i lati del campo, i “canarini” chiudono i primi 10′ sul 14-18.

Il 33-33 di metà gara è frutto di un nuovo tentativo di fuga “verdenero” rintuzzato dai padroni di casa.

Al rientro dopo la sosta lunga, primo vantaggio interno, ma Badalona non molla. Pustovyi, Salvò ed Ennis sono protagonisti da una parte, Tomic e Brandon Paul dall’altra a cercare la resistenza.

A quel punto l’intensità difensiva ed il ritmo imposto da Andrew Albicy fanno la differenza. La gara si chiude con una tripla da 8 metri dell’eterno AJ Slaughter, uno che sa giocare come pochi. Il finale è 84-71.

Partita che ha ampiamente chiarito come si tratti di due squadre che saranno protagoniste sia in Liga, subito dopo le grandi, che in 7 Days Eurocup.

Albicy chiude con 16 punti, due soli errori al tiro e 26 di valutazione, frutto di 6 assist ed 8 falli subiti, convertiti in un perfetto 6/6 dalla lunetta. Detto dello Slaughter sempre decisivo, importante l’impatto anche di Khalifa Diop, energia pura, come quello di Salvò e di Shurna (7 rimbalzi).

Per la Joventut, sotto decisamente a rimbalzo (42-30), Guillem Vives tira 6/8 da tre (20 punti) mentre Joel Parla dimostra di saper giocare a pallacanestro a tutto tondo (14+7r). Brutta distorsione alla caviglia per Derek Willis ad inizio gara. L’ex brindisino non è più rientrato.

Qualità? 21/11 e 13/9 rispettivamente i rapporti assist/perse. Curioso il divario come valutazione di squadra: 104-64. A volte le statistiche mentono.

La Joventut attende Manresa sabato alle 1800 per la Jornada 5, mentre Gran Canaria sarà in trasferta sul campo di Andorra alle 1230 di domenica.

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Campionati esteri: vincono Efes e Fener, in Grecia bene l'Oly, Pana K.O.

Il recap dei campionati esteri dedicato alla Super Ligi turca e all’A1 Ethniki greca. Nessuna sorpresa nella seconda giornata della Super Ligi. L’Efes si riprende dal brutto esordio in Eurolega dominando contro il Besiktas, 101-55 il risultato finale. Partita chiusa già alla fine del primo quarto con la squadra di […]
campionati esteri

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: