Euroleague preview 2021/22: Alba post Aito

Riccardo Corsolini

Il passaggio di testimone dal maestro Aito all’allievo Gonzalez con un roster indebolito. La preview dell’Alba Berlino 21/22.

0 0
Read Time:3 Minute, 48 Second

Partenze importanti e la fine di un’era per la storia del club durata quattro anni e diretta da Aito Garcia Reneses. Il nuovo ciclo dell’Alba Berlino in realtà si apre con l’allievo, Israel Gonzalez, che già nella stagione 20/21 aveva sostituito il maestro, fermo per Covid-19. Nelle 11 partite in panchina conta 7 vittorie e 4 sconfitte. Ora avrà un’intera di stagione davanti e una pesante eredità da portare avanti.

Roster

#NOMERUOLOALTEZZA
0Maodo LoG1.91
3Jaleen SmithG1.95
6Malte DelowG1.94
8Marcus ErikssonG2.01
9Jonas MattisseckG1.94
10Tim SchneiderF2.08
16Kresimir NikicC2.13
19Louis OlindeF2.05
21Christ KoumadjeC2.23
32Johannes ThiemannC2.05
43Luke SikmaF2.03
44Stefan PenoG1.93
45Tamir BlattG1.87
50Yovel ZoosmanF2.00
55Ben LammersC2.08
Euroleague Preview 2021/22: il roster dell’Alba Berlino

La partenza del mercato Alba è stata decisamente in salita, così come nella Bundes, con la sconfitta in casa contro il Bonn e con il solo Ben Lammers al rientro da un problema muscolare tra i centri.

A lasciare la capitale tedesca e la squadra dei campioni di Germania sono stati 4 tra i migliori giocatori della passata stagione. Simone Fontecchio, dopo una stagione sorprendente, che l’ha reso uno dei giocatori più appetibili sul mercato, ha firmato per il Baskonia di Ivanovic, che già ha lanciato del tutto l’altro azzurro Polonara.

Insieme a lui Jayson Granger, che per via di ripetuti infortuni non aveva mai dimostrato il suo vero valore in terra basca, quindi un ritorno dopo essere tornato su alti livelli proprio con l’Alba. Infine, altri due scorer della passata stagione, Niels Giffey e Peyton Siva, hanno lasciato l’Alba Berlino direzione Kaunas il primo e Nuova Zelanda il secondo.

Dopo i rinnovi di Thiemann, Delow e Maodo Lo e i rientri dal prestito di Tamir Blatt e Stefan Peno, coach Israel Gonzalez ha visto due aggiunte interessanti al suo roster. Jaleen Smith, conteso anche dalla Virtus Bologna, che era stato rivale nella finale vinta dall’Alba contro Ludwigsburg e Yovel Zoosman dal Maccabi Tel Aviv. Il primo risulta tra i profili più interessanti tra i “rookie” Eurolega e l’averlo osservato da vicino in Bundesliga potrebbe essere un plus. Il secondo se più in campo che in infermeria potrà stupire.

La colonna portante della squadra rimarrà comunque Luke Sikma, anche se nel complesso sarà meno “supportato” che nella scorsa stagione.

(1/3, scorri in fondo per cambiare pagina e proseguire la lettura)

About Post Author

Riccardo Corsolini

Appassionato di Sport in generale, nato e cresciuto con la pallacanestro in testa e nelle mani. Scrivo della mia squadra e di Eurolega su Eurodevotion, tentando di prendere il ferro.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Euroleague preview 2021/22: Asvel tutto da scoprire

Asvel molto interessante e tutto da scoprire quello che affronta la stagione 2021/22 di Eurolega. La squadra di Lione affronta la stagione di Eurolega con la consapevolezza di voler rimanere leader del movimento francese e con una serie di profili che se diventeranno squadra potranno far male a tanti. Atletismo […]
Asvel

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: