Euroleague Preview 21/22: Stella Rossa Belgrado

Daniele Fantini
0 0
Read Time:3 Minute, 11 Second

La Stella Rossa Belgrado riparte da coach Dejan Radonjic per rilanciarsi dopo una stagione trascorsa sul fondo della classifica.

Dai playoff sfiorati nella prima stagione dell’era dell’Eurolega a girone unico al penultimo posto dello scorso anno, retto soltanto dal collasso del Khimki. La parabola calante della Stella Rossa Belgrado ha sfiorato il fondo, e uscire da questo limbo malinconico dovrà essere il diktat per il campionato arrivo. Con il confermato coach Dejan Radonjic in panchina ma anche una forte ristrutturazione del roster, molto disfunzionale nella scorsa stagione soprattutto nel reparto stranieri.

ROSTER

2Stefan LazarevicG1.91
3Nate WoltersG1.93
4Aleksa UskokovicG1.94
7Dejan DavidovacF2.02
9Luka MitrovicF2.06
10Branko LazicG1.95
12Nikola KalinicF2.02
13Ognjen DobricG2.00
14Austin HollinsG1.93
19Marko SimonovicF2.03
20Nikola IvanovicG1.98
30Aaron WhiteF2.06
32Ognjen KuzmicC2.13
33Maik ZirbesC2.09

La Stella Rossa ha salutato tanti protagonisti, per lo più mancati, della scorsa stagione: da Jordan Loyd a Langston Hall, da Corey Walden a Doup Reath. La nuova squadra si caratterizza per la forte connotazione slava, come da tradizione del club, e la ricongiunzione con tanti giocatori che alla Stella Rossa sono cresciuti o esplosi: Nate Wolters, Nikola Kalinic, Luka Mitrovic e Maik Zirbes sono tutti cavalli di ritorno.

Nikola Kalinic è il grande colpo, per qualità ed esperienza, ma anche Austin Hollins, in arrivo dallo Zenit, è destinato ad avere grande impatto come two-way player. Gli innesti di Luka Mitrovic e Aaron White, ora infortunato ma forse finalmente ricollocato all’interno di un contesto che potrà restituirgli lo smalto dei tempi dello Zalgiris, arricchiscono un reparto ali molto profondo, ma la curiosità maggiore cade sulla coppia in regia: Nate Wolters ha la chance di tornare a incidere in Eurolega dopo un paio di stagioni calanti, mentre Nikola Ivanovic è pronto a esplodere dopo un’annata di alto livello in Eurocup con il Buducnost. Entrambi hanno già giocato per coach Radonjic in passato, cosa che aiuta.

La presentazione della Stella Rossa durante il Media Day di Belgrado

(1/3, scorri in fondo per cambiare pagina e proseguire la lettura)

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

La lavagnetta di Eurodevotion #1: la difesa del CSKA

Il conteggio ricomincia da uno per la lavagnetta di Eurodevotion, che torna a svolgere il compito ormai noto ai nostri lettori: analizzare l’avversaria di turno dell’Olimpia Milano. A differenza di quanto abbiamo quasi sempre fatto, stavolta la nostra stagione parte dalla difesa; in particolare, dalla difesa del CSKA di Dimitris […]
difesa del CSKA

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: