Il Punto di Toni Cappellari: Olimpia ai Playoff di EL. Stavolta non sono d’accordo con Messina

Eurodevotion
0 0
Read Time:2 Minute, 11 Second

Il Punto di Toni Cappellari, al secondo appuntamento stagionale nella nuova versione in cui il grande ex dirigente dell’Olimpia risponde a 5 domande.

1. Milano e Bologna iniziano con vittorie abbastanza semplici in LBA. Possiamo attenderci un monologo anche in stagione regolare delle due favorite?

Milano e Bologna sono sicuramente tra le più forti ma non dimenticherei Venezia che ha una buona squadra ed è allenata molto bene da De Raffaele, uno capace di destreggiarsi nelle posizioni alte . Per quanto riguarda la Virtus Bologna è sicuramente l’avversaria più agguerrita di Milano. Scariolo gestisce ottimamente i suoi giocatori ed anche se ha perso Udoh con i vari Teodosic , Pajola, Alibegovic etc può impensierire l’Olimpia.

Olimpia e Virtus

2. Credo tu abbia letto l’intervista di Messina (qui riportata da RealOlimpiaMilano), molto interessante, a Repubblica. Cosa ne pensi? Sei d’accordo su tutto?

Ho parlato di questo con Dan Peterson che mi ha detto «se io avessi detto quelle parole a te e Gabetti mi avreste immediatamente mostrato la porta» . Condivido in pieno: caro Ettore, con la grande stima che ho per te, questa volta, in generale, non sono proprio d’accordo.

3. Tu sei stato protagonista della grande rivalità Peterson-Bianchini. pensi che oggi Messina e Scariolo possano farla rivivere portando beneficio a tutto il movimento?

Sicuramente la rivalità Peterson/Bianchini ha riempito i giornali ai tempi e forse erano perfino più agguerriti fuori dal campo che in campo. La rivalità tra Scariolo e Messina è più sul campo anche perchè oggi lo spazio sui giornali è ridotto (vedi la Gazzetta del CALCIO che con la proprietà Cairo ha portato a 70% calcio e 30% tutti gli altri sport, col basket spesso in Bloc Notes, cosa pessima).

4. Treviso ha cominciato molto bene. Credi possa essere una delle candidate al ruolo di squadra sorpresa del torneo italiano?

Treviso ha la presidenza di Paolo Vazzoler  che ha giocato in A1, conosce benissimo la pallacanestro, la città ed ama questo sport . Il manager è Andrea Gracis, altro giocatore, che ha dominato i campi di A1 ed in panca c’è Max Menetti, che gestisce benissimo Dimsa ed i giovani italiani Casarin e Bortolani. Ha fatto giocare anche il nipote di Buzzavo, vera bandiera della pallacanestro trevisana.

5. In settimana parte l’Eurolega. Se dovessi collocare Milano in una fascia della competizione la metteresti tra quelle che possono ambire al titolo oppure al gruppo che lotterà per i Playoff?

L’Olimpia Milano sicuramente arriverà ai playoff di Euroleague. L’importante è che giri più la palla , tiri meno da fuori dando palloni dentro e faccia contropiede. Ma soprattutto difenda e prenda qualche rimbalzo.

Toni Cappellari

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Euroleague Preview 2021/22: il Real Madrid

Andiamo alla scoperta del nuovo Real Madrid
real madrid

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: