Euroleague Preview 2021/22: il Real Madrid

Giorgio Mastrogiacomo

Andiamo alla scoperta del nuovo Real Madrid

0 0
Read Time:3 Minute, 54 Second

Chiunque abbia giocato a basket ha sognato, anche solo per un giorno, di vestire la maglia del Real Madrid. I blancos sono, con molta probabilità, una delle migliori squadre europee che si sia mai vista, così come anche nel calcio. Non è un caso, infatti, che a guidare la classifica di chi ha vinto più Euroleghe sia proprio il club madrileno, “fermo” a quota dieci successi.

L’ultima vittoria targata Real Madrid risale alla stagione 2017/18, quando a trascinare i blancos fu Luka Doncic, prima di volare in Nba. Pablo Laso avrà, quindi, il compito di riportare il Real Madrid sul tetto d’Europa, nonostante la forza delle dirette concorrenti. Andiamo ora ad analizzare i blancos in questa Euroleague Preview 2021/22 interamente dedicata ai madrileni.

Il roster del Real Madrid

L’obiettivo principale di questa estate era quello di rinforzare la squadra. Nessun mercato pazzo o rivoluzioni, quindi, ma pochi acquisiti, mirati per migliorarsi. Con le sole partenze di Garuba, volato in Nba per vestire la canotta degli Houston Rockets, e di Laprovittola, trasferitosi ai cugini del Barcellona, oltre al mancato rinnovo di Tyus e al ritiro di Reyes, la dirigenza del Real ha saputo muoversi in modo eccellente.

Garuba

Uno dei rinforzi principali è arrivato sotto canestro e direttamente da oltreoceano. Si, stiamo parlando di Poirer, che a distanza di due anni torna in Spagna dopo aver giocato nel Baskonia. Insieme a Tavares formeranno una coppia di primissimo livello, pronti a dominare il pitturato di tutta Europa.

Completato il reparto dei centri, il Real Madrid si è mosso per rinforzare gli esterni. Anche qui si è deciso di puntare sulla Francia, firmando Heurtel e Yabusele dall’Asvel, oltre ad Hanga, vero colpo di questo mercato, dal Barcellona. Scelte che confermano la volta di puntare sul cosiddetto “usato garantito”, ossia giocatori già affermati, in grado di portare ulteriore esperienza alla causa e funzionali al gioco del Real Madrid.

L’ultimo arrivo, non in ordine cronologico, è stato quello di Goss dalla Lokomotiv Kuban. Una firma che ha lasciato più di qualche perplessità nell’ambiente, viste le ultime due stagione sotto tono. Il play statunitense avrà l’ultima possibilità di dimostrare appieno il suo valore.

yabusele

Oltre ai nuovi arrivi ci saranno i veterani del Real Madrid, ossia, Rudy Fernandez, Jaycee Carroll e Sergio Llull, che avranno il compito di guidare la squadra e far maturare i più giovani. Anche in questa stagione, infatti, non mancherà il blocco proveniente dalla cantera dei blancos, formato da Alocen, di ritorno dal Saragozza, Nunez e Vukcevic, già ammirato nel finale della scorsa stagione.

(1/3, scorri in fondo per cambiare pagina e proseguire la lettura)

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Euroleague preview 2021/22: Panathinaikos

Per la squadra di OAKA è molto probabile che ci saranno ancora tempi di magra; il Panathinaikos, infatti, si appresta ai blocchi di partenza della stagione 2021/22 di Eurolega con poche di possibilità di centrare anche solo i playoffs e con un roster che non si avvicina nemmeno lontanamente a […]
Preview Panathinaikos 2021/22

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: