Euroleague Preview 2021/22: AS Monaco Basket

Balbo
0 0
Read Time:10 Minute, 9 Second

Dopo la sorprendente vittoria dell’EuroCup, il Monaco di coach Mitrovic vuole continuare a sorprendere. Conquistata l’EuroLega sul campo, caso ormai piuttosto raro nei tempi del basket moderno, i dirigenti del principato hanno consegnato tra le mani del coach slavo un mix di talento – ancora potenzialmente inespresso – ed esperienza.

Il santone di Podgorica, come un suonatore che posa le dita sulla corda di un’arpa, prima di dar suono alla poesia, in questa preseason sta plasmando e armonizzando la sua equipe, cercando di creare quel mix perfetto tra gioventù talentuosa e concreta esperienza, tanto affascinante quanto difficile da realizzare. Soprattutto in un terreno di battaglia come l’EuroLega.

Roster

La regia sarà affidata a Paris Lee, il funambolico ventiseinne, dopo quattro stagioni tra Anversa, Bamberg e Orleans, per la prima volta disputerà la massima competizione europea. Con l’OLB, Paris Lee si è rivelato uno dei migliori giocatori della lega transalpina (14,9 punti e 7,8 assist di media).

Il successore di Dee Bost in regia, fin dalle prime interviste, ha fatto sapere di aver scelto di sbarcare in costa azzurra principalmente per lavorare con coach Mitrovic. Spirito creativo e irrequieto, ad Anversa – da stella – ha dimostrato di poter competere ad alti livelli in Champions League (F4 nel 2019), adesso la sua carriera deve rispondere ad un altro step: l’Eurolega.

Da un debuttante – di lusso – passiamo ad un giocatore che vanta la bellezza di 154 presenze in Eurolega: Léo Westermann. Se in regia Paris Lee apporta energia e ritmo, il francese aggiunge centimetri e classe. L’ex Fenerbahce, con il suo curriculum di tutto rispetto, rappresenta un colpo di primissimo livello per gli obiettivi sempre piu ambiziosi degli uomini di Mitrovic.

Il regista transalpino, dopo una stagione difficile con la canotta blaugrana, come Lee, ha riferito di aver scelto Monaco soprattutto per lavorare con Mitrovic.

Coach Mitrovic mi ha chiamato, mi ha mostrato il suo progetto, le sue intenzioni, quello che si attende da me e mi ha convinto. Quando un allenatore dimostra di volerti e capisci che da subito si instaura un certo feeling, non c’é nulla da attendere. Dopo due anni difficili a livello personale, avevo voglia di giocare ancora in Eurolega. Arrivo in un club di cui sento parlare bene da tanti anni, in piena fiducia dopo la conquista dell’EuroCup.

https://www.lequipe.fr/Basket/Actualites/Monaco-s-offre-leo-westermann/1274203

Westermann ha firmato un contratto annuale. Per rilanciare le sue ambizioni l’ex Barcelona riparte da Monaco. Una coppia, con Lee, in regia, seconda a poche.

In regia completa il reparto Rudy Demahis-Ballou, play di 187 centimetri, protagonista al mondiale under 19 con la Francia, sconfitta in finale dagli Stati Uniti (83-81), ha recentemente prolungato il suo contratto di un altro anno. Demahis è uno dei pochi reduci dell’impresa di Kazan. Occhi allegri e indomiti, braccia lunghe e reattività difensiva notevole. Dietro Westermann il diciannovenne potrà ancora migliorare.

A proposito dei reduci della notte di Kazan, a furor di popolo è stato confermato anche Rob Gray, l’MVP dell’Eurocup 2020/21, ancora sottovalutato dai top club in fase di mercato, potrebbe essere una delle sorprese della prossima Eurolega. Faccia tosta, tiro da fuori, coraggio e classe, tanta classe. Gray ha tutto per essere il Punter dell’Eurolega 2021/22.

Lee, Westermann, Gray e…Danilo Andusić, nel reparto esterni monegasco sicuramente non manca il talento. Il giramondo di Belgrado, ex Virtus Bologna, a Monaco trova la sua dodicesima canotta in dodici stagioni da professionista. Reduce da un biennio importante con la maglia del Bourg en Bresse (20 punti di media nell’ultima stagione), il tiratore serbo arriva nel principato all’apice della carriera.

Torna a Monaco, dopo aver tentato a due riprese l’esperienza oltreoceano e una stagione a Siviglia (9,2 punti di media), Yakuba Ouattara. L’esterno originario del Ghana, dopo più di 100 presenze con la canotta biancorossa, torna per la terza volta nel principato. « Sognavo di scoprire l’EuroLega con Monaco » queste le parole d’entusiasmo del ventinovenne una volta ufficializzato il ritorno.

Per ricoprire lo spot di ala piccola, la dirigenza monegasca ha firmato Alpha Diallo. Conosciuto per essere un ottimo difensore, l’americano è reduce da una stagione esaltante giocata con la canotta del Lavrio, in Grecia. Proprio con la società gialloblù, alla sua prima esperienza nel vecchio continente, ha raggiunto la finale per vincere il titolo greco, poi perso 3-1, contro il Panathinaikos. Quel Panathinaikos, che quest’estate ha sedotto e abbandonato Diallo; il triennale era, prima del cambio di strategia di Priftis, già pronto sul tavolo. Ma l’Eurolega era nel destino dell’ala americana e la società monegasca, con grande abilità ha piazzato questo ulteriore colpo importante.

Nello spot di ala piccola, la squadra di coach Mitrovic potrà contare anche sulle prestazioni di Armel Traoré. In Francia, il classe 2003, insieme a Victor Wembanyama, viene descritto come il prospetto piú interessante del basket transalpino. Per i due, l’approdo nel mondo a stelle e strisce sembra solo questione di tempo. Prima, per Traoré, c’è l’esame EuroLega.

Nel ricco sport di 4 i monegaschi si sono accaparrati le prestazioni di un vero e proprio energizer: Donta Hall. Un giocatore d’area dinamico, potente e atletico. L’americano arriva direttamente dall’NBA, dove ha giocato per tre franchigie: Pistons, Nets e Magics. Il nativo dell’Alabama ha raggiunto l’NBA nel 2019, ma il meglio di se l’ha espresso in G-league con i Grand Rapids (15,3 punti e 10,6 rimbalzi di media).Nell’ultima stagione ha giocato con gli Orlando Magic realizzando 5,6 punti e catturando 4,8 rimbalzi di media. Sbarca a Monaco per disputare l’EuroLega.

È un club molto strutturato che giocherà in Eurolega. Ho parlato con agenti, giocatori che conoscono Monaco. Mi è stato detto il meglio del club. Il Monaco è un club molto ben gestito con un’ottima struttura. Hanno un’identità molto specifica con questo obiettivo ambizioso di successo. Questo è quello che sono venuto a cercare.

L’esperto specialista nel tiro dalla lunga distanza (51,3% in Jeep Elite con la canotta di Nanterre) Brock Motum sarà una delle armi tattiche che coach Mitrovic potrà usare dalla panchina. Il lungo australiano, dopo aver indossato le prestigiose canotte di Virtus, Zalgiris, Efes Pilsen, Valencia e Galatasaray arriva nel principato per disputare l’ennesima stagione in eurolega. L’ex virtussino vanta anche una partecipazione alle F4 d’Eurolega del 2019.

Uno dei big name è Will Thomas, il gattone di Baltimora. Un veterano della competizione europea, nell’ultima stagione, con la canotta dello Zenit, terminata ai quarti di finale contro il Barcelona, si è reso protagonista con una media di 10,2 punti (39,7% da tre punti). L’ex Zenit, quest’estate, aveva deciso di restare in Russia firmando per Kazan, prima di rompere il contratto a settembre e firmare con Monaco.

https://www.lequipe.fr/Basket/Actualites/Will-thomas-s-engage-avec-monaco/1285151

Sotto le plance si potrà contare sui 206 centimetri del senegalese Fall Faye. L’ex Anversa, arrivato nel principato nel finale della scorsa stagione, ha convinto la società, con i suoi imponenti mezzi atletici, a rinnovare il contratto. Il centro si ritroverà un maestro di tutto rispetto: Donatas Motiejūnas, mister 262 presenze in NBA (con stagioni da 12 punti e 6 rimbalzi di media). Il colosso lituano porta sugli scogli del principato, oltre all’esperienza, una prestanza fisica in grado di far la differenza anche in Eurolega: 213 centimetri, 120 chili e una mobilità di piedi inusuale per una simile stazza. Nelle ultime quattro stagioni, in Cina, ha fatto man bassa di statistiche (21,6 punti e 13,7 rimbalzi). Nonostante le ultime quattro stagioni in terra cinese, il trentunenne lituano, un blocco sidereo inamovibile come un monolite, ha voglia di rimettersi in gioco.

Dieci anni dopo l’ultima esperienza, con il Prokom, Motiejūnas torna nel vecchio continente. Per disputare la coppa continentale più attraente. La stagione monegasca dipende anche dalla vena del gigante lituano.

Il reparto dei lunghi è completato dall’eclettico Jerry Boutsiele. Il pivot francese di 207 cm, già nel giro della nazionale, vanta esperienza in tutte le coppe continentali, ma risulterà un esordiente in EuroLega. Per l’ex Limoges, arriva la grande occasione.

Il ragazzo sa di non potersela lasciare sfuggire. L’entusiamo non manca.

La proposta del Monaco è stata la più entusiasmante, quella che più mi si addiceva. Ho scoperto l’EuroCup due anni fa con la Limoges, poi la BCL… Quando inizi ad assaporare l’Europa, idealmente vuoi gareggiare in Eurolega. Ho sempre desiderato di giocare in Eurolega. Firmo in una squadra come Monaco che debutta nella competizione più prestigiosa. La squadra è guidata dall’allenatore dell’anno dell’EuroCup e del campionato francese. Penso di essere pronto ad aiutare la mia nuova squadra e allo stesso tempo so di avere ancora molto margine di miglioramento. Spero di risultare un giocatore da Eurolega a lungo termine e farò di tutto per arrivarci.

Eh, no, il roster dei monegaschi non si conclude con Jerry l’eclettico. Monaco non vuole partecipare; Monaco vuole stupire, sorprendere. Per diventare scomoda, nel principato ci voleva un personaggio scomodo. Nel mercato continentale, di ritorno dall’esperienza negli states, conosciamo soltanto un giocatore in grado di ribaltare, in positivo ed in negativo, le ambizioni di una squadra: Mike James.

(1/3, scorri in fondo per cambiare pagina proseguire la lettura)

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Euroleague Preview 21/22: UNICS Kazan

L’UNICS Kazan è una delle novità dell’Eurolega 2021/2022. La squadra russa torna nella massima competizione europea dopo quattro stagioni in Eurocup, l’ultima delle quali si è conclusa con il raggiungimento della finale ai danni della Virtus Bologna. Kazan, nonostante sia appena salita al piano superiore, ha costruito una squadra interessante […]
UNICS Kazan

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: