Euroleague Power Ranking #3: Cska ed Efes sempre a comandare

alberto marzagalia
0 0
Read Time:8 Minute, 6 Second

Euroleague Power Ranking giunto all’ultima edizione prima del via della nuova stagione. Le 4 grandi rimangono in cima ai pronostici.

Euroleague Power Ranking

Ultima edizione del nostro Power Ranking prima del via della stagione, previsto per il prossimo giovedì.

Rispetto ad inizio mese in alto cambia poco, mentre qualcosa di significativo deriva dal mercato e dalla preseason per quanto riguarda le posizioni più indietro.

Come in precedenza, abbiamo ritenuto di dividere le partecipanti in 4 fasce (tra parentesi la posizione precedente).

FASCIA 4 – PROVARCI CONTRO OGNI PRONOSTICO

18 – STELLA ROSSA (16)

Non è Maik Zirbes il profilo che cambia le cose. La squadra di Radonjic, subìto anche lo stop di Aaron White, resta nelle retrovie e la preseason non ha dato indicazioni in senso differente.

Come già detto, l’atmosfera delle gare casalinghe e l’anima serba della squadra dovranno essere la spinta principale per provare ad oltrepassare un certo numero di W (10-12?).

17 – ALBA BERLINO (17)

Ranking confermato, sebbene l’arrivo di Jaleen Smith dia nuova linfa al progetto di Israel Gonzalez, che segue quello di Aito con concetti tecnici similari. I problemi di tutto il reparto lunghi, che hanno saltato in toto la preparazione, aggiungono ulteriori difficoltà. Esordio in BBL che non ha portato la fiducia necessaria. Yovel Zoosman, sano, è da alta Eurolega?

16 – ASVEL (14)

L’ultimo arrivato James Gist, firmato sino a fine anno, porta in dote quell’esperienza che serve in gruppo del genere. Interessantissimi sotto, dove potrà veramente succedere di tutto, completi numericamente ma poco in grado di creare vantaggi tra gli esterni, dove c’è discreta qualità ma poco d’altro. Benino anche il reparto ali, dove William Howard potrebbe fare il salto di qualità. Come per il 20/21, immaginarli oltre le 12-13W è complicato, a meno che non si riesca ad imporre fisicità ed atletismo con continuità.

double drag | Eurodevotion

15 – PANATHINAIKOS (15)

Il grande punto interrogativo del torneo. Magari non è giusto mettere i “greens” così indietro, ma finché la qualità di Perry e Macon non dovesse emergere, si fatica a fare diversamente.

La certezza è Papapetrou, campione, i punti di forza Nedovic, che se sta bene sappiamo chi può essere, Papagiannis, in crescita, ed un Jeremy Evans che ha fatto vedere ottime cose in preseason.

Molto sta nelle mani di Priftis: lottare per i PO sarebbe un miracolo, Oaka può dare la spinta.

14 – AS MONACO (18)

Mike James e Will Thomas cambiano parecchio, forse tutto. Era decisamente quella più indietro di questo gruppo, oggi ci pare quella più avanti. Tristemente appurato che le grandi squadre non fanno per MJ se prosegue sulla falsariga di questo atteggiamento, una realtà come quella monegasca potrebbe calzargli a pennello.

Tanta curiosità per Rob Gray al piano di sopra, così come per i tanti giovani (la pulizia di tiro di Demahis-Ballou…). Che Motiejunas ritroveremo? Mah…

Westermann, Andjusic, Motum e Donta Hall potrebbero garantire esperienza e rendimento.

13 – UNICS (13)

Darrell Brantley e OJ Mayo! Sulla carta tanta roba e si lotta per i Playoff, poi serve la verifica del campo. Il sistema intravisto in Supercoppa VTB vive e muore con Hezonja: ora le cose potrebbero, anzi o meglio dovrebbero, cambiare.

Se trova la quadra vale di più, ma non sarà né automatico né rapido farlo.

(1/4, scorri in fondo per cambiare pagina e continuare la lettura)

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Campionati esteri: volano Cska e Real. Le turche aprono vincendo

Campionati esteri al via in tanti paesi che coinvolgono le squadre della prossima Eurolega. Non sbagliano le grandi. La Liga Endesa, dopo tre giornate, vede al comando le due grandi di Spagna. La caduta del BASKONIA sul campo di un’ottima Badalona, unitamente alle sconfitte di Zaragoza e Breogan, di cui […]
Campionati esteri

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: