Barça, Jasi è durissimo: Una squadra seria non regala un titolo al suo maggior rivale, non si può fare così

0 0
Read Time:2 Minute, 56 Second

Barça alle prese con la cocente delusione derivante da una finale di Supercopa dominata a lungo e svanita in un ultimo quarto da incubo (12-26). E forse c’è un problema sulle finali secche.

«E’ una delle più grandi delusioni da quando sono qui».

Punto e basta. Potrebbero essere sufficienti le parole di Coach Jasi dopo la bruttissima caduta di fronte agli eterni rivali madrileni per descrivere lo stato d’animo dello spogliatoio blaugrana dopo Tenerife.

(le parole di Jasikevicius dal minuto 18 del video)

Un +19 al 25′ gettato al vento, un vantaggio che era ancora di 10 punti sul 76-66 durante l’ultimo periodo dopo la tripla di Higgins, una serie di errori imperdonabili che hanno permesso al comunque meritevolissimo Real di rientrare. Su tutti, il peccato mortale di lasciare l’inerzia del momento decisivo nelle mani di Sergio Llull, uno che in queste acque tormentate ci sguazza da sempre.

«E’ una grande delusione aver regalato un titolo e la cosa più grave è che sembriamo una squadra che vuole fare solo ciò che è sufficiente per vincere senza lo spirito del “killer”. Abbiamo fatto così e sono arrivate due sconfitte molto dolorose».

«Non possiamo pensare di aver già vinto, dobbiamo ammazzare la gara».

«Non si può fare così, non abbiamo giocato nessun quarto bene in difesa. 88 punti subiti in una finale? Non può succedere».

«Puoi perdere un quarto 12-16 se non segni da tre, peraltro tiri abbastanza aperti, ma noi ne abbiamo presi 26…».

«Una lezione? Sì, ma è grave regalare un titolo».

«L’arbitraggio non ha influito per nulla, dobbiamo guardarci allo specchio e ricominciare da zero, perchè è una cosa che già succedeva lo scorso anno».

«Sembra che non siamo preparati a soffrire 40 minuti per vincere un titolo. A momenti sembriamo una buona squadra che costruisce buoni tiri, nonostante i tanti dubbi dei nostri tiratori che non capisco, perchè sono tra i migliori d’Europa. Una squadra seria non regala così. Dobbiamo tornare a soffrire per essere una squadra seria. I campioni sono “killer”».

«Qualcosa di positivo? Zero! Come possiamo tirar fuori qualcosa di positivo dall’aver regalato un titolo al nostro maggior rivale?»

Con la sconfitta di domenica sera diventano 5 le sconfitte in 6 finali giocate in gara secca dal Barça del Coach lituano. Due finali di Lega catalana, due di Supercopa Endesa e quella di Eurolega. Solo la Copa del Rey ha visto trionfare i catalani nettamente sui rivali madrileni.

Ciò che preoccupa ancor maggiormente è che sia contro Manresa la scorsa settimana che due giorni fa contro Madrid, il parziale del periodo finale è stato devastante per Mirotic e compagni: 14-28 e 12-26 rispettivamente.

Sicuramente i dettagli ed alcuni errori anche inaccettabili sono stati la causa principale delle due dolorosissime sconfitte in questo momento della stagione, ma ciò che ha stupito moltissimo è stata l‘incapacità di variare un certo tema tattico continuando a cercare il post quando il Real stava ormai chiudendo ogni spazio rendendo l’area dei tre secondi ingiocabile ed intasando alla perfezione ogni linea di passaggio.

E’ vero, come dice Jasi, che 88 punti in una finale non si concedono, tuttavia se il problema difensivo può anche esser casuale, visto l’ottimo rendimento complessivo della scorsa stagione, quello offensivo è stato tema abbastanza ricorrente su cui deve concentrasi il lavoro dal punto di vista tecnico.

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Şehmus Hazer firma con il Fenerbahce

Completa il suo roster il Fenerbahce: ufficiale la firma di Şehmus Hazer. Nella scorsa stagione Hazer ha giocato sempre nella sua nazione, ma con il Besiktas, realizzando nel campionato turco 14.7 punti di media a partita, con 4 rimbalzi e 3.9 assist. In estate poi 5 punti di media in […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: