Eurocup Power Ranking: un livello mai così alto

mfiorda26
3 0
Read Time:18 Minute, 7 Second

Eurocup Power Ranking: dopo l’Eurolega, tocca alla seconda manifestazione continentale, al via dopo la metà di ottobre.

Nonostante alcune squadre debbano ancora completare il proprio roster, è già possibile avere un’idea di quelli che saranno i rapporti di forza della prossima stagione, che garantirà anche quest’anno due ambitissimi posti per il piano superiore.

Come fatto anche per l’Eurolega, dividiamo le squadre in fasce, dall’ultima alla prima posizione.

POSIZIONI 20-17: MOLTO COMPLESSO SUPERARE I GIRONI

20 – LIETKABELIS PANEVEZYS

Impossibile ad oggi pensare ad un Lietkabelis ai playoff. Vero che le squadre lituane, pur con budget di gran lunga inferiori alle proprie avversarie riescono sempre a fare bene, ma in questo caso avrebbe letteralmente dell’incredibile il raggiungimento della post-season.

In aggiunta, la squadra ha effettuato cambiamenti significativi a livello di roster (Gagic e Orelik potranno dare una mano ma dovranno ambientarsi) e dunque dovrà anche trovare nuovi equilibri. Lo scorso anno ultima del proprio girone in regular season, difficile quest’anno possa fare meglio la squadra di Panevezys.

19 – FRUTTI EXTRA BURSASPOR

Come per i lituani, difficile vedere i turchi del Bursaspor superare i gironi. Se non altro, qualche nome di spicco in più nel loro roster, da Kevarrius Hayes a Milosavljevic e Needham, ma vi sono comunque mancanze notevoli a livello di roster, su tutti quella in posizione di 4.

Se consideriamo anche che le opzioni in uscita dalla panchina non sono di alta qualità, ecco spiegato il perché appaia oggi difficile pensare a qualcosa di diverso dall’ultima posizione nel Girone B.

Asvel-Valencia e la rivincita mentale e atletica dei francesi
Kevarrius Hayes, centro del Bursaspor

18 – SLASK WROCLAW

Lo Slask Wroclaw ha disputato una ottima pre-season, facendo vedere cose interessanti, e le ultime aggiunte di Kodi Justice e Kerem Kanter, fratello del più noto Enes, danno sicuramente qualche opzione in più a Coach Mijovic.

La squadra polacca è stata costruita con criterio e i profili scelti ne sono il chiaro esempio, tuttavia il livello della competizione si è alzato notevolmente e manca sicuramente qualcosa a questa squadra per poter avanzare ai playoff, anche se non sarei sorpreso dovessero arrivare anche vittorie inaspettate.

Tra le squadre di questa fascia, sicuramente la più intrigante.

17 – HAMBURG TOWERS

Dopo aver raggiunto la prima serie tedesca solo nel 2019, gli Hamburg Towers sono pronti ad affrontare la loro prima competizione europea, costituendo l’unica new entry di questa stagione. Per fare ciò, è stato allestito un roster molto interessante, che lotterà per un posto ai playoff fino all’ultima giornata.

I punti di riferimento della squadra sono sicuramente Durham, Brown ed Hinrichs, ma dalle seconde linee vi sono altrettante opzioni, che fanno della squadra tedesca la più attrezzata tra quelle analizzate fino ad ora. Sarà Coach Calles a dover trovare la strada giusta per agguantare quella che sarebbe una storica qualificazione.

InselParkHalle, casa degli Hamburg Towers

(1/5, scorri in fondo per cambiare pagina e proseguire la lettura)

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
100 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Baraldi: tutte le società dovrebbero condividere l’idea della Virtus, con il 35% muore il basket

Nell’edizione odierna, il Resto del Carlino ha pubblicato le parole di Luca Baraldi. Con il 35% la pallacanestro muore Dopo 18 mesi senza pubblico e tante promesse il sistema non regge una capienza così ridotta. Lo sa bene il presidente federale Gianni Petrucci che lo sta dicendo in tutte le […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: