Daniele Baiesi: Vogliamo essere competitivi come lo scorso anno, giocando ogni partita come se fosse l’ultima.

Lorenzo Lubrano
0 0
Read Time:3 Minute, 4 Second

Daniele Baiesi in esclusiva per Eurodevotion, ha parlato così ai nostri microfoni dopo la vittoria ottenuta nella finale 3°/4° del City of Cagliari contro la Gevi Napoli.

Le parole di Daniele Baiesi

«Ormai sembra la notte dei tempi. Abbiamo alcune situazioni favorevoli, perchè per esempio Malcolm Thomas ci chiese di andare via ed abbiamo avuto la fortuna di pescare il “jolly” Gist, che per noi è stato importantissimo, visto che ha cambiato il volto della squadra all’interno dello spogliatoio. Oltre alla bravura del nostro allenatore, c’è da dire che siamo stati anche molto fortunati. La squadra aveva grande qualità atletica e tutti hanno giocato con quella voglia di voler dimostrare qualcosa a un qualcuno. Si è creata un’ottima chimica in campo e fuori. E’ andata bene, è stata una cavalcata entusiasmante, anche poi ci ha un po’ svuotati sul finire della stagione. E’ veramente difficile disputare due competizioni, perchè non è semplice gestire le cose. Ora dobbiamo pensare subito alla stagione 2021-22, dove ci sarà da rifare tutto da capo. E’stato un mercato davvero molto atipico per molti aspetti, perchè tutte le squadre si sono mosse in fretta ed in maniera molto consistente. Molti giocatori si sono mossi prima della fine della stagione o subito dopo. Per noi cambia poco, pechè come si dice a Bologna: “Noi arriviamo sempre dopo la puzza”. Noi ci muoviamo dopo che gli altri si sono mossi. Abbiamo avuto la fortuna di poter reclutare molti giocatori che volevamo, che inseguivamo da molto tempo. Se devo fare un esempio dico Hilliard, che conosco molto bene. Quando ti trovi a poter scegliere le prime opzioni che hai, tutto diventa più facile. Tutto questo ti fa capire che il nostro progetto tecnico sta funzionando ed il merito è dello staff ed in primis di Andrea Tricnhieri, che ha svolto un lavoro straordinario, mettendo il Bayern Monaco sull’atlante della mappa europea della città che contano. Siamo molto orgogliosi, ma sappiamo che non sarà per nulla semplice. Non dobbiamo fare l’errore di pensare a ciò che abbiamo fatto lo scorso anno. Noi siamo condannati in eterno al ruolo di sfidanti. Hilliard che giocava al CSKA Mosca arriva qui con la consapevolezza di avere un ruolo differente rispetto a quello di Mosca. Faccio un esempio: tutti si ricordano il Causeur di Vitoria e di Madrid, ma non quello dei primi quattro mesi al Bamberg. Io me lo ricordo bene, l’obiettivo è quello di far finire ad Hilliard la stagione da protagonista come aveva fatto Fabien (MVP delle del campionato tedesco), in una stagione dove perdemmo 12 gara per un solo possesso. Siamo molto consapevoli di quello che dobbiamo fare. Il risultato sportivo non è mai un obiettivo, ma un’ambizione. Vogliamo essere competitivi come lo scorso anno, giocando ogni partita come se fosse l’ultima. Lo scorso anno ci siamo riusciti. Io non ho bisogno di nascondermi e so come lavoriamo. Ora pensiamo al mese di settembre. Nel finale di stagione abbiamo avuto dei problemi, perchè non dimentichiamoci della situazione di Zipser e dell’intervento chirurgico a Radosevic. Il Bayern non è una società che riempie le tasche dei giocatori solo in funzione di un passaporto, ma Obst lo abbiamo preso da “straniero”, come quando presi Melli al Bamberg, che in Italia giocava in virtù del passaporto. Abbiamo guardato dove dovevamo migliore la squadra. Lo scorso anno la pericolosità perimetrale era una delle nostre lacune. Una volta perso Zipser e Weiler Bebb, in attacco siamo diventati prevedibili. Sono molto contento del roster che abbiamo allestito, perchè abbiamo tante opzioni nel reparto esterni e lunghi che si sacrificano per la squadra. Un bel mix di esperienza e gioventù. Abbiamo l’allenatore migliore…

Daniele Baiesi |Eurodevotion
DANIELE BAIESI

FOTO: Matthias Stickel

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Termina il ritiro estivo della Virtus

Prima uscita estiva per la Virtus Segafredo Bologna che ha chiuso la settimana di lavoro in altura con uno scrimmage, a porte chiuse, contro Trento. Un primo test per le due squadre che hanno giocato quattro periodi azzerando il punteggio ogni 10 minuti di gioco. Primo canestro della nuova stagione […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: