Olimpia Milano, ecco Jerian Grant e Troy Daniels

alberto marzagalia
0 0
Read Time:2 Minute, 45 Second

Olimpia Milano ha terminato la settimana delle presentazioni dei nuovi arrivi. Oggi è toccato a Jerian Grant e Troy Daniels.

E’ stata la giornata di Jerian Grant e Troy Daniels a chiudere la settimana di presentazioni in casa Olimpia Milano.

Così i dei nuovi USA.

Jerian Grant…

Sulla presenza di Messina come fattore determinante nella scelta di venire a Milano…

«Decisivo perchè è stato in NBA ed è fondamentale che ci sia un Coach che conosce entrambi i mondi»

Sullo “zio” Horace Grant…

«Mi ha aiutato, si è vissuto di basket da sempre a casa mia. E’ stato importante poter costruire un’etica di lavoro sin da piccolo».

Sul fratello Jerami, oro a Tokyo, e gli stimoli che ne derivano…

«Mi ha detto che è stato speciale sfidare e battere i migliori del mondo».

Sullo scouting che lo riguarda: “Arma letale nel p&r ed abilità naturale nel trovare l’uomo libero”…

«Una delle cose migliori di Messina è che lascia i giocatori fare le cose che sanno eseguire al meglio. Il p&r è una delle cose che faccio al livello più alto ed è uno dei motivi principali per cui mi ha voluto».

Sul portare via minuti a giocatori leggendari per l’Europa come il Chacho (e Delaney)…

«Tutto quello che mi chiederanno lo farò, il mio ruolo sarà quello»

Troy Daniels…

Sui consigli eventualmente chiesti ad altri giocatori americani…

«Ho chiesto a Delaney, che conoscevo, e ad un paio di altri ragazzi che hanno giocato in Europa. Mi hanno parlato di un sistema più fisico, ma il gioco è il gioco, so essere me stesso e l’aspetto mentale, l’approccio sarà fondamentale. Sono fiducioso».

Sull’eventuale pressione nel sostituire Kevin Punter…

«Non sento nessun pressione, sono all’ottavo/nono anno da pro, so cosa devo fare».

Sulla presenza di Messina come fattore determinante nella scelta di venire a Milano…

«Messina è il classico allenatore per cui vuoi giocare».

Sulle parole di Jamal Crawford, uno degli otto giocatori con 20 stagioni NBA disputate (ndr gli altri sono Kareem, Kobe, Dirk, The Chief Robert Parish, KG, Vince Carter e Kevin Willis…) che lo ha definito “Un grande tiratore, un lavoratore dalla grande attitudine, un uomo squadra”

«Jamal è un amico, ho giocato con lui a Phoenix, sa chi sono e cosa porto alla squadra anche da uomo spogliatoio. Più che un tiratore, come ho fatto al college ad esempio con Coach Smart».

Sullo stop di un anno prima di arrivare a Milano…

«Un anno è lungo, sono rimasto in forma, ma non ho giocato 5vs5. Magari avrò bisogno di un paio di settimane, sono al debutto in Europa, tuttavia il gioco resta sempre sullo quindi troverò il ritmo».

Sul famoso HAVOC SYSTEM di Coach Smart al College, molto particolare…

«Molto efficace, una difesa con tanta pressione. Qui il gioco è più fisico ma quella pressione lo ha portato da avere successo anche in altre tappe della carriera come Marquette».

Sui 9 atleti scelti al Draft 2013 prima di lui (che andò “undrafted”) che oggi ritroverà in Eurolega (ndr Larkin 18, Karasev 19, Jean-Charles 28, Nedovic 30, Abrines 32, Wolters 38, L.Brown 52, Lauvergne 55 e Dubljeivic 59)…

«E’ uno stimolo. Rimanere non scelto e ritrovarli dopo è motivante, ma oggi la grande motivazione è verso la squadra e le vittorie».

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Baraldi: Il 50% nei palazzi è il minimo con cui partire, a differenza di altri dirigenti del basket italiano penso che il 35% sia poco

Ieri sera la Virtus Bologna è stata presentata a Folgaria davanti un buon numero di tifosi accorsi per l’occasione. Durante la serata è intervenuto Luca Baraldi. Grazie a tutti i nostri tifosi. Noi siamo arrivati nel 2016 grazie alla passione del nostro patron Massimo Zanetti, senza di lui non saremmo […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: