Alexey Shved, ufficiale la firma col Cska!

0 0
Read Time:2 Minute, 23 Second

Alexey Shved giocherà nel Cska, attivissimo in questi giorni sebbene se ne sia parlato poco.

Alexey Shved è un nuovo giocatore del Cska.

Contratto annuale con opzione di rinnovo per il 2022/23 per il 32enne fenomeno che torna dove tutto era cominciato e dove ha giocato 6 stagioni di Eurolega tra il 2006 ed il 2012, con solo l’ultima da vero protagonista a 22 gare e 10,6 punti di media. Sì, proprio quella stagione che vi raccontiamo oggi nel nostro appuntamento con la storia, prima di volare in NBA. In quel primo periodo moscovita alcuni momenti anche significativi di assegnazione alla seconda squadra del club, alla Dinamo Mosca ed al Khimki.

Minnesota, Philadelphia, Houston e New York nell’avventura americana del nativo di Belgorod, con 15 gare in maglia Knick a 14,7 punti prima di tornare in Europa con la maglia del Khimki.

Due volte vincitore dell’Alphonso Ford Trophy come miglior marcatore di Eurolega, inclusa l’ultima stagione, sempre col Khimki, a 19,7 e 7,7 assist in un contesto disgraziatamente colpito da una crisi finanziaria irreversibile durante la quale hanno abbandonato quasi tutti i migliori giocatori che ne facevano, inizialmente una seria candidata ai Playoff e forse anche oltre.

Dimitris Itoudis ha voluto, come sempre, sottolineare l’importanza della firma del giocatore ma soprattutto la sua disponibilità ad accettare di unirsi ad un club vincente in cui diversi profili sono già stati grandi protagonisti in questi anni:

«Ci ha parlato di vincere titoli e day capito cosa vuol dire essere qui e lavorare con grandi campioni che hanno portato tante vittorie. E’ pronto a portare il suo talento nell’ottica degli obiettivi comuni».

Proprio questo punto ci pare la parte più importante, se vogliamo decisiva, di questa mossa. Ve ne avevamo parlato già diverse settimane fa, quando l’accordo era già stato sostanzialmente raggiunto.

Shved è pronto ad interrompere la collezione di trofei e record individuali a favore di altissimi obiettivi di squadra? E’ legittimo che si possa vere qualche dubbio, ma se la risposta è sì allora siamo di fronte ad uno squadrone, al solito tra le due, tre favorite per il titolo. Altrimenti potrebbe essere un problema. Perchè se sei al Cska e ti allena Itoudis, l’obiettivo è sempre quello massimo, senza se e senza ma.

La recente esperienza negativa con Mike James, così diverso caratterialmente ma così simile per certi versi tecnici, siamo sicuri sia un insegnamento importante di cui farà tesoro tutto l’ambiente moscovita.

E proprio il Cska non è assolutamente detto che si fermi qui. Kevin Pangos è più di un’idea, un accordo di massima esiste in caso la NBA non sia il futuro dello sloveno-canadese.

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Euroleague players 2011/12: Vassilis Spanoulis, l'eternità del Moderno Achille

Vassilis Spanoulis è semplicemente Achille. Un Achille moderno. Sfuggente, poco simpatico come chi non vuole essere simpatico. Forse, c’è tanto della sua terra.  Ad un primo sguardo, c’è quella modernità un po’ dozzinale che pare aver deturpato la bellezza di Larissa. E’ come se un volto bellissimo fosse stato rovinato […]
Vassilis Spanoulis

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: