EUROLEAGUE STORY 2006/07: pandemonio Panathinaikos

0 0
Read Time:8 Minute, 6 Second

Prosegue il nostro viaggio all’interno dell’Eurolega, analizzando la stagione 2006/07, che vede trionfare ancora una volta il Panathinaikos.

Il nostro treno dei ricordi non arresta la sua corsa e si ferma questa volta alla stagione 2006/07.

Annata elettrizzante, ricca di sorprese ma soprattutto di conferme.

Stagione regolare & Top 16

La prima sorpresa è rappresentata dallo storico debutto di Napoli.

La città partenopea ha avuto diritto a parteciparvi in seguito al successo in Coppa Italia e la storica semifinale scudetto contro la Fortitudo della stagione precedente.

Chiudono il poker delle italiane le “veterane” Roma, Treviso e Fortitudo.

I campani e la Benetton beccano nel giorne C il CSKA ed il Barcellona tra le big, la Lottomatica di Repesa dovrà affrontare Maccabi e Panathinaikos e la F troverà di fronte a sè Tau Vitoria e Olympiacos.

Gironi difficilissimi, con il campo a sancire i primi verdetti.

Dopo il girone d’andata infatti, solo la Benetton è nella zona Top 16 del proprio girone, terza con un record di 4-3.

La Fortitudo nel gruppo A è ultima con una sola vittoria e 6 sconfitte, mentre Roma e Napoli sono penultime (2-5).

Nel girone di ritorno tutte le italiane però cambiano marcia ed infilano una serie di risultati, alcuni clamorosi, che le portano sulla linea di galleggiamento tra il passaggio del turno e l’eliminazione. Purtroppo ne passeranno solo due, Roma e Treviso, con la Fortitudo e Napoli che usciranno solo per colpa della differenza canestri.

Alcune serate però rimangono storiche indipendentemente dal finale, come il successo di Napoli sul Barça di Lakovic, Navarro, Marconato e Basile ed in casa del Fener di Kambala e Kutluay, la vittoria della F contro il Baskonia di Scola e Rakocevic, il trionfo della Lottomatica contro il Maccabi di un sontuoso Vujcic e della Benetton sul filo del rasoio col Barcellona.

Incredibile anche il successo del Panathinaikos sul Maccabi per 90-88, che permette ai Greens di diventare l’unica squadra imbattuta tra i 3 gironi al termine della Regular Season.

Tutte le big passano al turno successivo con facilità, mentre c’è da segnalare la favola della Dinamo Mosca di Dusan Ivkovic che, guidata da Antonis Fotsis, Lazaros Papodopoulos e Travis Hansen, termina seconda nel girone A, tra il Tau e l’Olympiacos.

Nelle Top 16 purtroppo perderemo entrambe le italiane rimaste.

Il Tau e il Maccabi sono troppo per Roma, mentre Treviso scivola all’ultima giornata perdendo di 3 soli punti lo scontro diretto in casa della Dynamo, con i russi guidati dalla spaventosa coppia greca Fotsis-Papadopoulos (46 punti e 35 rimbalzi complessivi). Le altre qualificate ai playoff sono: Malaga, Barcellona, Panathinaikos, CSKA ed Olympiacos.

Lazaros Papadopoulos

(1/3, scorri in fondo per cambiare pagina e proseguire la lettura)

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

EUROLEAGUE PLAYERS 2006/07: Dimitris Diamantidis, il trifoglio del Partenone

Il ritratto della leggenda, greca e non solo, Dimitris Diamantidis. Kastoria, 6 maggio 1980. Ci troviamo in un paesino di poco più di 30mila anime, situato nella parte settentrionale della penisola greca e bagnato da una parte dell’immenso Lago di Orestiada. Un comune ricco di storia, il cui nome deriva […]
Diamantidis

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: