VALENCIA: completato il roster per la stagione 2021/2022

mfiorda26
0 0
Read Time:4 Minute, 41 Second

Come confermato anche dall’esperto insider spagnolo Chema De Lucas, il roster del Valencia per la prossima stagione è ufficialmente completato.

Nella giornata di ieri, infatti, è arrivata l’ufficialità dell’ultimo colpo dei taronja, vale a dire quella di Jasiel Rivero, lungo in forza al San Pablo Burgos nella stagione 2020/2021:

E’ tempo, allora, di analizzare i punti di forza e i punti deboli della squadra, ruolo per ruolo.

GLI ESTERNI

Nel reparto esterni sono tre le conferme per il Valencia, vale a dire Van Rossom, Hermannsson e Prepelic. Tutti e tre giocatori molto esperti, in grado di dare grande ordine in regia e di garantire ottime percentuali dall’arco, fondamentali anche nella scorsa stagione di Euroleague per poter permettere ai lunghi di attaccare il ferro senza costanti raddoppi. Allo stesso tempo però, l’aspetto che sicuramente lascia più dubbi è quello riguardante l’impatto fisico e la conseguente capacità di attaccare il ferro con regolarità di questo pacchetto esterni, ed ecco allora che è stata fatta l’aggiunta del 23enne macedone Nenad Dimitrijevic, acquistato dalla Joventut di Badalona. Dimitrijevic è una guardia che può tranquillamente portare palla e, dunque, togliere pressione ai vari Van Rossom e Hermannsson, che hanno mostrato, quantomeno a livello Eurolega, di soffrirla non poco. In più, Dimitrijevic ha un primo passo invidiabile che gli permette di battere spesso il suo uomo e di andare a concludere contro i lunghi avversari, dove è in grado di reggere ben i contatti vista il suo notevole impatto fisico. Infine, l’aggiunta di Dimitrijevic, potrebbe rivelarsi molto azzeccata nell’ottica di inserire un giocatore capace di rompere gli schemi e di crearsi un tiro da solo, cosa che Van Rossom ed Hermannsson fanno con più difficoltà, essendo playmaker d’ordine. Il dubbio che rimane riguarda il numero di giocatore a disposizione di coach Penarroya per la prossima stagione perché, se è vero che Joseph Puerto potrà dare una mano, è altrettanto vero che soltanto 4 esterni per una doppia competizione, come quella composta da ACB ed Eurocup, potrebbe essere alla lunga un boomerang notevole, visto il dispendio fisico richiesto.

LE ALI

Se nel reparto esterni le soluzioni rischiano di essere limitate, ciò non si può assolutamente dire del reparto ali. L’unica conferma di spessore è stata quella di Louis Labeyrie, oltre che quella del giovane Pradilla, mentre sono arrivate tre colpi da novanta per far fronte alle partenze del duo titolare Kalinic-Williams. Il primo innesto è stato quello di Xabi Lopez-Arostegui, altro giocatore in forza alla Joventut di Badalona nella passata stagione. Lopez-Arostegui era già seguito da tempo da Valencia, con cui aveva già un preaccordo per la prossima stagione, e i taronja non hanno avuto alcun dubbio dopo la grandiosa stagione disputata dal giocatore. Xabi Lopez-Arostegui è sicuramente uno dei prospetti europei più interessanti in vista dei prossimi anni, perché, nonostante i 24 anni, ha già fatto esperienza nelle coppe europee ed è un giocatore estremamente duttile: è in grado di prendersi conclusioni dalla lunga distanza (40.8% nella passata stagione) ma anche di battere facilmente l’uomo sul perimetro e concludere al ferro; inoltre ha grande intelligenza cestistica e può fungere da secondo playmaker in campo.

Questa caratteristica è comune anche all’altro nuovo acquisto dei taronja: Victor Claver. Claver torna dunque a casa dopo un quinquennio giocato al Barcellona, dove non rientrava più nei piani di Jasikievicius per la prossima stagione, e porterà grandissimo impatto fisico, oltre che un alto QI e ottima attitudine difensiva. Non dimentichiamoci poi del fatto che potrà fungere da “chioccia” per i ragazzi più giovani, come lo stesso compagno di reparto Lopez-Arostegui. Infine è arrivato Jasiel Rivero, giocatore conosciuto molto bene da coach Penarroya in quanto già allenato a Burgos nei due anni passati. Rivero è un’ala grande molto brava in post basso ma che ha anche tiro dalla media, il che lo rende molto pericoloso per le difese avversarie, che spesso non trovano un corpo adatto da mettergli addosso. Il lungo cubano sarà fondamentale negli equilibri dei taronja dal momento che potrà giocare sia in posizione di 4 in quintetti molto alti, sia da 5 in quintetti più leggeri e spregiudicati. Il reparto lunghi del Valencia è sicuramente molto completo e, soprattutto, molto fisico, caratteristica importante, specialmente a livello europeo, mentre l’unica pecca potrebbe riguardare la pericolosità dal perimetro: Claver e Rivero possono segnare da 3, ma sicuramente non è la loro specialità, e, dunque, Lopez-Arostegui e Labeyrie dovranno mantenere buone percentuali per evitare che le difese avversarie si chiudano troppo in area.

I CENTRI

Poco da dire sulla coppia di centri che coach Penarroya avrà a disposizione per l’Eurocup 2021/2022. Mike Tobey e Bojan Dubljevic sono due lunghi moderni che aprono il campo e possono creare notevoli problemi agli avversari, come visto quest’anno al piano di sopra, specialmente se si trovano di fronte a lunghi più statici, che consentono loro di giocare moltissimi pop nei giochi a due e punire dalla lunga distanza. Tobey e Dubljevic sono anche due ottimi giocatori in post basso e a rimbalzo, dunque due garanzie sotto le plance, ma, mentre Tobey risulta essere molto solido anche a livello difensivo, Dubljevic, seppur dotato di maggior talento offensivo, spesso in difesa si trova in difficoltà contro centri più mobili. Sarà quindi fondamentale bilanciare bene i quintetti per Penarroya: una volta fatto ciò, davanti potrebbe avere la coppia di centri migliore di tutta la Eurocup, potenzialmente.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Adam Hanga, ora il divorzio dal Barça è ufficiale. Il Real è dietro l'angolo

Adam Hanga, uno degli esterni più interessanti, soprattutto a livello difensivo, di Eurolega, cambierà maglia la prossima stagione. Il comunicato del Barça ufficializza qualcosa che era noto ormai da settimane. Adam Hanga non è più un giocatore del Barcellona, nonostante il contratto in scadenza 2022, con anche un anno opzionale […]
Adam Hanga

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: