Eurolega, arriva il “challenge” per i Coach. Budget minimo in crescita dal 2021/22

alberto marzagalia
0 0
Read Time:2 Minute, 51 Second

Eurolega alle prese con riunioni che hanno portato a decisioni importanti in questi giorni a Barcellona.

I soci ECA (Euroleague Commercial Assets) si sono riuniti nella sede catalana della manifestazione per analizzare i dati della stagione conclusa ed impostare il futuro con importanti decisioni.

Si è preso atto con soddisfazione che tutte le competizioni sono state portate a termine, cosa non scontata. 18 gare (5,5%) posticipate in Eurolega e 21 (11%) in Eurocup, dove per 2 gare (1%) è stata spostata la sede.

L’audience ha registrato una crescita notevole, anche in funzione, probabilmente, del fatto che non si è quasi mai potuto assistere alle gare della vivo.

  • 79% l’incremento per la stagione regolare e 50% per i Playoffs.
  • A livello di “social media engagement” +51% col +39% in termini di visualizzazioni. 82% e 99% la crescita delle Final 4. Anche l’Eurocup è cresciuta del 17% in termini social.
  • E’ aumentato del 22% il livello di interesse verso la competizione nei territori interessati rispetto al 2019. +19% per l’Eurocup. Le crescite più significative sono arrivate in Grecia, Spagna, Turchia ed Italia, secondo la ricerca condotta da Nielsen Sports nel marzo/aprile 2021.
  • Sempre secondo tale ricerca tra il 65% e l’85% dei tifosi non vede l’ora di tornare a palazzo.

Sono state approvate le seguenti modifiche ai regolamenti.

  • Il budget minimo dei club di Eurolega sale da 5,4 a 7 milioni di €uro.
  • I limiti massimi dell’apporto di capitali da parte delle proprietà dei club sale dal 50% al 55% per la stagione 2021/22 e dal 40% al 50% per il 2022/23. Si tratta di una percentuale sui costi totali a budget.

Restano in vigore le misure transitorie di marketing per fronteggiare gli effetti della pandemia approvate per la stagione 2020/21.

Vengono approvate le seguenti modifiche ai regolamenti tecnici.

  • In caso di “instant replay” per il valore di un canestro, il controllo sarà effettuato durante il primo timeout successivo all’azione o alla fine del quarto, per ridurre i tempi morti nelle gare. Fanno eccezione gli ultimi due minuti di partita.
  • Ogni capo allenatore avrà a disposizione un “challenge” a gara per le situazioni che restano nei limiti di applicabilità del sistema di “Instant Replay”.

Si incrementano le riunioni tra i responsabili dei protocolli medici e dei medici delle squadre, dove si discuterà delle regole in vigore.

Tutte le regole, con le suddette modifiche, saranno pubblicate nei prossimi giorni.

Sono state confermate le liste delle squadre partecipanti ad Eurolega ed Eurocup come da precedente riunione del 18 giugno.

I calendari delle due competizioni sono stati approvati con inizio 30/9 per EL e 20/10 per EC.

Sono stati quindi approvati i risultati di bilancio 2020/21 e le proiezioni per il 2021/22.

Infine, ed è forse la notizia più importante, è stato approvato l’accordo siglato con ELPA (associazione giocatori), che rappresenta il primo vero e proprio accordo collettivo che regolerà i contratti di lavoro tra club e giocatori per le prossime tre stagioni. Tante cose provenienti da quanto accade in NBA e diversi dettagli che vi forniremo nei prossimi giorni. Un passo avanti che soddisfa in pieno le due parti, Eurolega, ovvero i club, ed i giocatori.

Già nella giornata di ieri, in un meeting preliminare, erano state messe le basi delle decisioni odierne, a partire dall’approvazione della ridistribuzione degli introiti nonchè il suddetto, importantissimo, accordo collettivo e l’assegnazione a Berlino delle Final 4 2022.

Final 4

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

L'UNICS aggiunge esperienza: arriva Andrey Vorontsevich

Andrey Vorontsevich è un nuovo giocatore dell’UNICS Kazan: firmerà un contratto annuale con opzione sul secondo anno con la squadra del Tatarstan. Kazan decide così di rimpolpare il roster con un nome di grande esperienza che è una vecchia conoscenza del mondo Eurolega. Vorontsevich, infatti, ha giocato col CSKA Mosca […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: