Super Ligi Finals, l’Efes supera il Fener anche in gara 2 e si porta ad un passo dalla vittoria del campionato.

0 0
Read Time:2 Minute, 2 Second

L’Efes vince anche gara 2 e si assicura 3 matchpoint per chiudere la finale.

L’Efes supera il Fener per 94-73 in gara 2 e si porta sul 2-0 nella serie, portandosi ad un successo dal trionfo.

Altra prestazione eccezionale dei ragazzi coach Ergin Ataman, guidati da un ottimo Rodrigue Beaubois (27 punti) oltre che dai soliti Shane Larkin e Vasilije Micic.

Analizziamo gara 2 attraverso i canonici punti di Eurodevotion.

Il primo quarto di Beaubois

Il primo quarto di Beaubois è stato di accecante bellezza, a tal punto che gli altri 9 giocatori in campo sembravano non esserci. Perchè oltre alle solite difese ai limiti della legalità, il francese ha messo a segno 11 punti nella prima frazione, anzi nei primi 7 minuti.

Primo quarto che non fa che confermare il magnifico periodo della guardia di Pointe-à-Pitre, cominciato con la semifinale della Final Four di Colonia contro il CSKA Mosca.

Il post alto di Jan Vesely

Una delle differenzze principali dell’attacco del Fenerbahçe ha riguardato il pivot ceco.

Se in Gara 1 i ragazzi di coach Igor Kokoskov si son basati principalmente sui pick ‘n roll condotti da Nando De Colo, in Gara 2 Vesely è stato spesso dirottato sula lunetta, causa la zona 2-3 schierata da Ataman per gran parte della partita.

Questo spostamento ha generato parecchi giochi a due tra lo stesso Vesely e Barthel, che nei pressi del semicerchio o ha concluso al ferro comodamente oppure ha generato extra-pass per i tiratori sugli scarichi o dei compagni che tagliavano in area verso il canestro.

Jan Vesely in azione

E’ stata una situazione spesso letta, condotta e realizzata bene, tant’è che è valsa gran parte dei punti della squadra del GM Gherardini.

Secondo tempo

A differenza della prima gara, il Fenerbahçe entra in campo nella ripresa e tiene botta. Però deve fare i conti col talento smisurato dei biancoblù, anche degli elementi meno appariscenti come Chris Singleton che piazza due bombe e 10 punti nel momento forse di maggiore difficoltà dei padroni di casa. Bombe che portano l’Efes sul 64-56 a fine terzo quarto.

Nell’ultimo quarto si conserva uno scarto compreso in un range tra i 4 e gli 8 punti a favore dell’Efes, con scaramuccia intensa a 3′ dalla fine tra Singleton, Perez e Mahmutoglu, tutti espulsi. Lucchetta la partita l’Efes con un parziale di 12 punti made in Beaubois.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Barcellona - Badalona(G3), il terzo quarto decide il passaggio

Il Barcellona è la quarta semifinalista della Liga. La squadra di coach Jasikevicius, battendo il Badalona 94-73, accede al secondo turno dove incontrerà Tenerife. Decisivo il terzo quarto, nel quale i blaugrana sono stati capaci di realizzare ben 37 punti. Nulla da fare per il Badalona che, nonostante ciò, chiude […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: