VIRTUS-BRINDISI (G3): le Vnere vincono ancora e agguantano la finale.

mfiorda26 2
1 0
Read Time:2 Minute, 20 Second

Si chiude al terzo atto la serie tra la Virtus Bologna e la Happy Casa Brindisi: i bianconeri vincono anche il terzo atto e ora attendono il nome della seconda finalista.

LA PARTITA

E’ stata sicuramente questa la partita più combattuta della serie, con una Brindisi volenterosa di portare la serie a Gara 4 e una Virtus, invece, desiderosa di chiudere subito i giochi, onde evitare spiacevoli sorprese.

La prima metà di gara vede infatti avanti per la maggior parte del tempo proprio la squadra pugliese che, grazie ad un super D’Angelo Harrison (14 punti all’intervallo), riesce a tenere alti i ritmi e segna con costanza dalla lunga distanza (37% all’intervallo).

Al rientro dagli spogliatoi però l’inerzia cambia completamente, complice anche la migliore difesa della Virtus, la quale inizia a sporcare diversi palloni e rende complesso ogni tiro agli avversari, tenendoli a soli 13 punti segnati nel terzo quarto e chiude completamente l’area, come già successo altre volte nella serie.

Si arriva all’ultimo quarto in sostanziale equilibrio (55-53) e negli ultimi 10 minuti di gioco la partita diventa estremamente avvincente, con costanti sorpassi e controsorpassi, finché Milos Teodosic non si prende sulle spalle tutti i suoi compagni e riesce a scavare un vantaggio di 5 punti decisivo per il risultato finale di 78-75.

LA CHIAVE DELLA SERIE: IL RITMO

Tutti si aspettavano, legittimamente, una serie dai ritmi alti e dal punteggio elevato, ma è stato tutto il contrario. La Virtus è riuscita infatti a controllare i tabelloni in tutte e tre le partite e, di conseguenza, a gestire il pace a proprio favore. Questo le ha permesso di limitare moltissimo i contropiedi brindisini e di evitarne le pericolosissime fiammate offensive, che ne hanno caratterizzato tutta la straordinaria stagione regolare.

Il risultato è una media 71.3 punti a partita concessi agli avversari, nettamente inferiori agli 85.5 tenuti da Brindisi nella regular season.

MILOS TEODOSIC

24-16-29. Sono queste le straordinarie cifre che il giocatore serbo ha tenuto nell’arco della serie, dimostrando di essere sempre sotto controllo e di avere la capacità, se mai ci fossero stati dubbi, di guidare i suoi anche nei momenti più difficili.

Le percentuali dal campo non fanno che avvalorare quanto detto: Teodosic chiude con il 50% da 2 e un clamoroso 74% da 3 (14/19).

IL PUBBLICO

Era la prima partita con il 25% di capienza ed è stato subito un fattore fondamentale. I circa 2400 della Segafredo Arena spingono i propri giocatori nei momenti di massima difficoltà e spezzano il ritmo degli avversari brindisini, specialmente nel finale.

L’impressione è che, vista l’inerzia a lungo favorevole alla squadra di Vitucci, il pubblico abbia giocato un ruolo fondamentale per i bianconeri. Speriamo sia solo il primo passaggio di un ritorno alla normalità che tutti i tifosi aspettano.

Happy
Happy
100 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

2 thoughts on “VIRTUS-BRINDISI (G3): le Vnere vincono ancora e agguantano la finale.

Next Post

Djordjevic: Teodosic ha colorato il nostro gioco

Le parole del post partita di coach Djordjevic.  “Non è facile in una semifinale playoff vincerne tre di fila contro una squadra che ha fatto così bene quest’anno. Ancora i rimbalzi per noi sarebbero stata la chiave della partita, loro erano la prima squadra per rimbalzi in attacco. Tutti hanno […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: