VIGILIA DELLA FINALE, LARKIN: “Ci apprestiamo a giocare una partita molto difficile ma anche molto stimolante, dove entrambe le squadre daranno il massimo, noi compresi”

mfiorda26
0 0
Read Time:1 Minute, 41 Second

Il top player dell’Efes ha parlato così il giorno prima della finalissima.

Sulla finale di domani:

Era il nostro obiettivo essere qui a questo punto della stagione e ce l’abbiamo fatta, ora ci apprestiamo a giocare una partita molto difficile ma anche molto stimolante, dove entrambe le squadre daranno il massimo, noi compresi.

Sui precedenti con il Barcellona:

Devi considerare una partita alla volta perché ogni match è diverso. Loro metteranno grande fisicità e intensità, quindi non conta quanto fatto negli incontri precedenti contro di loro, sarà completamente diverso.

Ha poi parlato in merito all’esperienza della Final Four di Vitoria:

L’esperienza di Vitoria sarà molto utile, nonostante l’esito non sperato, e sicuramente cercheremo di sfruttarla domani. Nelle partite con il Real abbiamo dilapidato grandi vantaggi perché ci siamo rilassati. Non dovrebbe succedere ma siamo esseri umani, certo è che domani dovremo evitare ciò e rimanere concentrati per tutti i 40′.

Sulla stagione di quest’anno invece:

Quest’anno è stata sicuramente la stagione più competitiva tra quelle che ho vissuto qui in Europa, come testimoniano le tre gare 5 nelle serie playoff, e mi aspetto la stessa competitività anche per la finale. Loro meritano di essere qui, noi pure, non resta che aspettare domani e vedere chi prevarrà.

Gli è stato poi chiesto un parere sul match non brillante di ieri:

Anche se non è stato un Larkin day non è importante perchè doveva essere un Efes day e così è stato. Anche se non ho brillato la squadra ha vinto e questo è quello per cui siamo qui. Domani l’unica cosa che conta sarà questa.

Infine, sull’importanza di avere un coach che crede in te, ha detto

E’ sempre importante avere la fiducia del coach, e Ataman lo ha fatto con me per tre stagioni da quando sono qui. Spero domani di tornare a giocare ai miei livelli e diventare campione, ma la cosa che conta è la squadra. Io proverò ad esser aggressivo ma la vittoria della squadra conta molto di più e spero di vincere.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Voigtmann: "C'è amarezza per il 1° tempo che abbiamo giocato"

Il giorno dopo la sconfitta in semifinale contro l’Efes, si sono presentati in conferenza stampa Johannes Voigtmann e Ivan Ukohv del CSKA per presentare anche la sfida per il terzo posto di domani con l’Armani Exchange. Ecco cosa ha detto il lungo tedesco. Ovviamente non avremmo voluto giocare questa partita. […]
Dima Itoudis pre gara-3: "Questa serie sarà una battaglia senza fine"

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: