Ettore Messina: Ho lasciato che Kyle, ‘Chacho’,Malcolm e Gigi parlassero alla squadra del valore di una F4

1 0
Read Time:3 Minute, 32 Second

Coach Ettore Messina è stato ospite di una lunga intervista sul sito di Turkish Airlines EuroLeague. Dopo la netta e convincente vittoria ottenuta in gara 2 conto l‘Umana Reyer Venezia, nel pomeriggio di oggi l’A|X Armani Exchange Milano è partita alla volta di Colonia dove venerdì sera affronterà il Barça. Ecco le dichiarazioni dell’allenatore biancorosso.

Ettore Messina | Eurodevotion

Il pass per le F4 2021

«Non ho portato nessuno da nessuna parte. I nostri giocatori ci hanno portato alle Final Four. Siamo molto felici soprattutto perché abbiamo un proprietario speciale, una persona speciale come il signor Armani. E con lui il signor Dell’Orco e tutta la famiglia Armani: sono le persone. che hanno investito non solo finanziariamente ma soprattutto emotivamente nel guidare questo club cercando di riportarlo ai livelli del passato. Quindi siamo molto felici e speriamo di dare la migliore versione di noi stessi in queste Final Four».

Una lunga annata

«Penso che la stagione sia stata estremamente impegnativa, a causa del COVID-19, della mancanza dei tifosi, e ovviamente anche del livello degli avversari. 18 squadre che hanno investito molto, grandi allenatori, grandi giocatori, squadre profonde. Il fatto che non ci saranno tifosi può creare una variabile in più ad un evento, le Final Four, dove può sempre succedere di tutto. Tutte le persone coinvolte hanno mostrato dentro di sé una resistenza e resilienza incredibili. Esempio. gli arbitri … Gli arbitri, credo, sono stati quelli che hanno vissuto una situazione ancora più difficile. Non viaggiano in gruppo. Non noleggiano aerei, usano voli commerciali, sono più isolati, è stata una sfida ancora più dura per loro che per noi. Per questo aver chiuso la stagione, aver avuto una grande serie di playoff e ora, si spera, una grande Final Four è qualcosa che deve dare grande orgoglio a tutte le persone coinvolte».

I punti di forza dell’A|X Armani Exchange Milano

«La coesione dei miei giocatori, lo stare insieme, l’alchimia che hanno saputo costruire, anche se avevamo 5-6 nuovi, è aspetto di valore. Ma sono cresciuti in termini di stare insieme durante l’anno e questo ha reso orgogliosi tutti i tifosi dell’Olimpia perché hanno visto la squadra competere anche nelle notti più dure».

L’avversario di venerdì

«Ci hanno preso a calci nel c…o entrambe le volte. Nella prima abbiamo condotto a lungo prima di crollare nel finale. Nella seconda partita ci hanno dominato. Sono stati molto più bravi di noi quella sera. Lo sappiamo bene. Sono molto fisici, sono lunghi, hanno una grande organizzazione difensiva e hanno il talento in attacco per segnare in ogni condizione e vincere qualsiasi tipo di partita. Sappiamo che sarà difficile, penso che abbiamo avuto una grande stagione, abbiamo battuto molte, molte grandi squadre quest’anno. E abbiamo avuto una serie molto difficile con il Bayern. Sappiamo anche che dobbiamo migliorare se vogliamo provare a battere il Barcellona. Abbiamo raggiunto un buon livello, ma non basterà per batterli».

Ettore Messina su Pau Gasol

«È un campione NBA. Ha vinto tutto con la nazionale, è un grande leader e ha capacità straordinarie. Certo, l’atletismo non è lo stesso di 15 o 20 anni fa. Ma è un giocatore che può sicuramente lasciare il segno, ed è freddo come il ghiaccio. La sua mano non tremerà nel momento critico. Quindi, ha sicuramente reso il Barcellona ancora migliore».

Eurolega

I leader di Milano

«E’ un aspetto importante. Abbiamo giocatori che sanno cosa fare nei momenti chiave, e ancora di più in una Final Four. Ma si deve giocare e segnare, e senza questo non si va da nessuna parte. Certamente può essere un aiuto. Ho lasciato che Kyle Hines e ‘Chacho’, e Malcolm e Gigi parlassero alla squadra del valore di una Final Four. Meglio che lo sentano da loro, più che da me».

Il grande obiettivo milanese

«Vincere sarebbe un sogno che si avvera. Ma dobbiamo andare per gradi, goderci l’esperienza e, come ho detto subito dopo i playoff, è ancora più importante confermarci a questi livelli negli anni che verranno. Quando vai ai playoff sempre hai la chance di andare alle F4, magari di arrivare in fondo. Ma se ne rimani fuori per altri 10 anni, non credo sia una cosa buona».

Happy
Happy
100 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

One thought on “Ettore Messina: Ho lasciato che Kyle, ‘Chacho’,Malcolm e Gigi parlassero alla squadra del valore di una F4

Next Post

La difesa bianconera fa la differenza, la Virtus vince ancora a Brindisi e si porta sul 2-0

La Virtus bissa il trionfo di gara 1 e sbanca il Palapentassuglia 74-83. I padroni di casa, in svantaggio per quasi tutto l’arco della gara, affondano tra le sabbie mobili dell’aggressiva difesa di coach Djordjevic. MVP Miloš Teodosic, il mago di Valjevo, autore, oltre i numeri, della migliore partita stagionale. […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: