Bayern, dopo un altro crollo in BBL Trinchieri non cerca scuse

0 0
Read Time:1 Minute, 24 Second

Bayern demolito in casa dall’Ulm, tra l’altro avversario in semifinale di Coppa tedesca nel prossimo weekend.

64-98, dopo il 62-100 contro l’Alba di due settimane fa contro l’Alba.

Questa volta è Ulm a passare facilmente all’Audi Dome, dopo il primo quarto il punteggio dice 18-35, a metà gara è 30-56.

«Direi che è ora di non parlare più di Eurolega. E’ stato un cammino straordinario, oltre i nostri limiti, ma ora serve concentrarsi sulla realtà, giorno dopo giorno».

Assenti Baldwin, Lucic e Zipser, oltre ai noti Weiler-Babb e Dedovic, Andrea Trinchieri si presenta in conferenza stampa e non cerca scuse.

«La stagione di Eurolega è finita e con tutte le ragioni comprensibili che ci possono essere questa è stata una pessima prestazione».

«Vorrei dire che è inaccettabile, ma l’ho già detto 15 giorni fa e non voglio ripetermi».

«Questo è ciò che siamo oggi. Una brutta squadra senza e energia, senza voglia di difendere, senza il minimo che breve per competere.

«Non c’è molto tempo per ritrovare equilibrio e tornare quelli che eravamo, perchè settimana prossima c’è la F4 di Coppa nazionale ed in 10 giorni ci sono i Playoff».

Alla domanda se il carico di Eurolega sia più pesante da smaltire mentalmente che fisicamente, il Coach ha risposto così.

«Può essere, o meglio, è esattamente così. Ma dobbiamo “resettare” e giocare. Oppure se alcuni giocatori sono troppo stanchi e non e la fanno, li mettiamo a sedere e non contiamo su di loro E’ semplice».

«Direi che è ora di smettere di parlare di Eurolega. E’ stato un cammino straordinario, ben oltre i nostri limiti, ma ora serve concentrarsi sulla realtà».

(Photo Twitter @FCBBtogether )

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Itoudis: "Avremo il coltello fra i denti. Il mio futuro? Vedremo"

Per il CSKA si è trattato della nona Final Four raggiunta consecutivamente e per coach Itoudis della sesta di fila. Ma questa qualificazione per il gruppo moscovita è stata diversa. Dopo i tanti e numerosi scossoni di questa stagione (in primis l’infortunio di Milutinov e la querelle legata a Mike […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: