Jasikevicius, onestà totale: La serie contro Pascual mi ha reso un allenatore migliore

0 0
Read Time:1 Minute, 49 Second

Jasikevicius si conferma persona di una correttezza assoluta nel riconoscere con parole di grande stima le difficoltà incontrata nella serie contro lo Zenit.

Si è dibattuto molto in questo Playoff sul grande valore delle avversarie dei club che hanno raggiunto le Final 4.

Senza minimamente formulare dichiarazioni del tipo “X ha portato a scuola Y”, che lasciano il tempo che trovano, analizzando le tre serie arrivate a gara 5 è stato naturale elogiare moltissimo Andrea Trinchieri, Xavi Pascual e Pablo Laso per aver fatto soffrire tremendamente, sino all’ultimo episodio, dei rivali largamente più attrezzati.

Le ragioni di quell’essere più attrezzati sono differenti.

Andrea Trinchieri aveva a disposizione un roster con meno talento, esperienza e profondità rispetto a Milano. Le assenze di Dedovic e Weiler-Babb hanno avuto un peso che non si può trascurare.

Xavi Pascual ha giocato contro la squadra più lunga e qualitativa di tutto il torneo, dotata altresì di grande esperienza, e lo ha dovuto fare senza Gudaitis e Ponitka.

«Ho imparato molto dalla serie contro Pascual»

Pablo Laso ha portato i suoi a gara 5 con una squadra che, rispetto a quella che sollevò la Supercopa a settembre, mancava di Campazzo, Randolph e Deck, cui si è poi aggiunta, dopo gara 1, l’assenza di Tavares, rientrato nell’episodio finale ma chiaramente a corto di condizione.

Ci sono momenti in cui vincere è l’unica cosa che conta ed i Playoff sono propri tra questi, tuttavia se, come riteniamo giusto, la prestazione va valutata anche più del risultato, questo tre Coach vanno messi su un podio dal quale è difficile tirali giù.

Sarunas Jasikevicius, Coach del Barça in grande difficoltà con lo Zenit sino al netto successo del Palau nell’ultima gara della serie, ha riconosciuto con la trasparenza e l’onestà che lo contraddistingue da sempre il grandissimo valore del Coach rivale, andando anche oltre.

Jasikevicius

«Con tutto il mio rispetto voglio congratularmi con Xavi Pascual ed il suo Zenit per la straordinaria stagione».

«Ho detto a Xavi, dopo la partita, che per me, giovane allenatore, è stato bellissimo giocare questa serie contro di lui. Esperienza importante in cui ho imparato e che mi ha reso sicuramente un allenatore migliore per il futuro».

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
100 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Mercato, la firma di Vildoza coi Knicks ci dice tante cose

Mercato che presenta quotidianamente situazioni già in grande evoluzione. E dietro a tanti movimenti che si stanno già confermando, se non addirittura ufficializzando, ci sono diverse ragioni. Luca Vildoza, come vi abbiamo anticipato ieri, è un giocatore dei New York Knicks. .@nyknicks Sign Guard Luca Vildoza pic.twitter.com/mcIgu8LWZ8 — NY_KnicksPR (@NY_KnicksPR) […]
Mercato

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: