Pascual analizza con lucidità la sconfitta del suo Zenit in Gara 3

Enrico Longo

Il Barcellona si porta in vantaggio nella serie (2-1), ma Xavi Pascual non si scoraggia, riconosce gli errori ed è soddisfatto del suo Zenit

0 0
Read Time:47 Second

Il Barcellona vince 78-70 a San Pietroburgo e ribalta la serie playoff con lo Zenit portandosi dallo 0-1 al 2-1, coach Pascual però non ne fa un dramma e sottolinea quali sono stati i punti in cui i suoi ragazzi sono stati carenti.

Le parole di coach Pascual:

Innanzitutto grazie a tutti i sostenitori che erano con noi. Era un’atmosfera fantastica e devo dire grazie a loro. Questa è stata una partita che chiaramente abbiamo perso a causa dei rimbalzi difensivi e palle perse. Per noi questo in questa serie è fondamentale, ma il Barca ha questa qualità, ha le dimensioni e giocatori fantastici. Non abbiamo controllato i rimbalzi difensivi. Abbiamo avuto qualche palla persa in attacco perché abbiamo un po’ esitato, che è una cosa che succede. Dobbiamo continuare. Dobbiamo dire ai nostri giocatori congratulazioni per come ci hanno provato. Abbiamo lottato fino alla fine

Immagine in evidenza: sito ufficiale Eurolega

About Post Author

Enrico Longo

Laureato in Comunicazione, sogno di diventare giornalista sportivo. Vivo la vita 4 quarti da 10 minuti per volta. Amo la pallacanestro perché mi fa sentire vivo e l'Eurolega perchè aspettare il week-end per lo sport è impossibile.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Euroleague Playoff, la situazione infortuni al via di gara 4

Euroleague Playoff che aprono oggi le gare 4 con un Real v Efes che pareva serie chiusissima e che invece… La situazione di entrambi i roster. REAL v EFES I padroni di casa, dopo la rimonta miracolosa che ha portato al successo in gara 3, si interrogano fino all’ultimo momento […]
Euroleague Playoff

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: