Lega VTB: il CSKA vince in volata contro il Nizhny e si mantiene in quarta posizione

0 0
Read Time:2 Minute, 6 Second

Un CSKA ampiamente rimaneggiato vince col brivido in casa contro il Nizhny Novgorod e rafforza il quarto posto portandosi a 17 vittorie in 24 partite, tenendo a distanza proprio i bianconeri. Protagonista del match è Gabriel Lundberg con 20 punti, ma anche le prove dei Ukhov e Antonov sono state di grande spessore. Al Nizhny non bastano i 19 punti di un positivissimo Anton Astapkovich. Di seguito i 3 punti di Eurodevotion.

Il tiro da fuori

Come accade anche in Eurolega i moscoviti hanno tirato molto da fuori, realizzando 10 triple su 24 tentativi. Nel primo tempo la difesa del Nizhny aveva creato qualche difficoltà con una zona 2-3, ma nel terzo quarto il 5/7 da tre di squadra ha permesso al CSKA di chiudere in vantaggio per 68-61. Discorso opposto per il Nizhny, che ha tirato molto bene nei primi 20 minuti, guidato da Komolov e Strebkov, salvo poi spegnersi nel secondo tempo. A nulla è servita la reazione nel finale dell’ultimo periodo

L’apporto dei russi

La dimostrazione della qualità del roster del CSKA è dimostrata dal contributo che i giocatori locali hanno portato alla partita in assenza dei big: se Antonov (12 e 6 rimbalzi per lui) e Ukhov (14 con 5 rimbalzi e 3/5 dall’arco) fanno parte stabilmente anche delle rotazioni in Eurolega, Danil Kochergin non è certo un nome conosciuto, ma le sue due triple nel terzo quarto sono state importanti per indirizzare la partita. Bene anche Alexander Khomenko, glaciale dalla lunetta con il suo 7/8.

Le responsabilità di Lundberg ed Eric

Con Hackett, Bolomboy, Voigtmann e Shengelia a riposo in vista di gara 3 a Istanbul, a prendersi la scena sono stati Lundberg ed Eric. Il danese dopo un primo periodo di inserimento sta prendendo sempre più fiducia nei suoi isolamenti, come si è visto anche nel secondo episodio fra CSKA e Fenerbahce, mentre il centro nigeriano nel primo tempo ha impedito la fuga degli uomini di Lukic dominando in uno contro uno in post basso contro Gavrilovic e Petrasek. Nonostante questo il classe ’95 statunitense ha giocato una buonissima partita ed ha avuto fra le mani la palla del sorpasso sulla sirena, che si è infranta però sul primo ferro. Il Niznhy in generale ha giocato una gara molto solida, dimostrando di meritare la posizione di classifica che occupa: su tutti merita una menzione Anton Astapkovich, che ha aperto la difesa rossoblu e nel quarto quarto ha guidato il tentativo di rimonta.

Photo credits: Turkish Airlines Euroleague

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Andorra-Barcellona: Bolmaro e Gasol "el chaval y la leyenda"

Andorra-Barcellona ci ha regalato un mezzogiorno speciale, con emozioni ed alcune pregevolissime situazione tecniche e di talento. 63-79 direbbe di una gara senza storia e nemmeno poco interessante, ma in Liga è molto difficile che sia così. La realtà dice che è stato l’ultimo periodo quello decisivo, chiusosi col punteggio […]
Andorra-Barcellona

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: