CSKA-Fener (game-2): Hackett e Shengelia regalano il match point ai russi

Luca Castellano

Hackett ha mani e testa sulla serie CSKA-Fener. Andiamo a rivivere insieme ciò che è successo in game-2, con i russi che ora hanno già due match point.

0 0
Read Time:3 Minute, 28 Second

Dopo gara-1 c’è vita e battaglia in casa Fener, ma il CSKA ora ha per davvero mani e controllo della serie. Alla MegaSport Arena di Mosca, infatti, il secondo atto della serie playoff tra CSKA-Fener regala colpi di scena, ma al momento una sola squadra al comando nella serie.

Il CSKA lotta, deve difendersi tanto in alcuni momenti della partita ma con esperienza e classe si porta sul 2-0 nella serie contro i turchi allenati eccezionalmente in queste due sfide da Erdem Can, assistant coach di Igor Kokoskov.

Niente da fare dunque per il Fener, che ora mercoledì tra le mura amiche della Ulker Arena, ha la chance di allungare per l’ultima volta una serie, che per il momento ancora non vede i turchi davvero capaci di saper e poter contrastare i campioni in carica guidati da Dimitris Itoudis.

La partita termina sul punteggio di 78-67,che andiamo a rivivere insieme con l’analisi in tre punti targati Eurodevotion.

CSKA-Fener: la battaglia dei dettagli

Rispetto al primo atto di due sere fa, CSKA-Fener vive un secondo capitolo fatto di studio. Sono i dettagli che colpiscono e fannpo la differenza. Le 0 palle perse dal CSKA tra fine primo e per tutto il secondo quarto e il controllo totale dei tabelloni offensivi e difensive, risponde agli errori di Sipahi dalla lunetta cruciali per il Fener per un potenziale sorpasso.

Il saper contrastare offensivamente un fuoriclasse come De Colo da un lato, dall’altro l’unità nella difficoltà più estrema in tutta la stagione difendendo con cuore, grinta e determinazione per restare a galla anche con un quintetto basso, che purtroppo ha dato tanti benefici nel finale proprio in favore dei padroni di casa

Insomma, dettagli, tanti che decidono e spostano inerzia e equilibri di una serie. Questa sera la decidono i rimbalzi offensivi (12-4 il confronto in favore dei russi cruciale specie nell’ultimo parziale di gioco) e la voglia di saper attaccare alla perfezione con circolazione e timing di cambio difensivo il perimetro (14/34 per i russi contro il 6/15 per i turchi).

Marko Guduric: il motivo per cui la serie può essere ancora viva

Oscura la serata da incubo vissuta da Nando De Colo ancora attanagliato dalla marcatura a staffetta di Kurbanov e Hackett, dimostrando ancora una volta che oltre ogni limite tecnico del Fener ci mette sempre una pezza l’accentratore Marko Guduric.

Come per gara-1, Guduric sostituisce De Colo nel ruolo di trascinatore offensivo della squadra turca, tenendoli vivi sempre nel momento del bisogno, eliminando il problema delle assenze, della serata no a rimbalzo e delle tante palle perse che nel secondo quarto (27-17 in favore del CSKA) costano la partita.

Per il serbo ex Memphis Grizzlies serata da 27 punti, 2 rimbalzi e 3 assist che lancia un segnale al CSKA: lui in queste condizioni vuole continuare la serie.

Marko Guduric: uno dei grandi protagonisti di CSKA-Fener

CSKA-Fener: Shengelia lotta e conquista. Hackett ha il controllo pieno di questa serie

Il CSKA vincente in questo secondo atto della serie deve molto ad un ala tuttofare e un signor giocatore che alza il suo livello di gioco quando la posta in gioco è altissima.

Se Tornike Shengelia lancia segnali positivi specie dopo una brutta gara-1 grazie ad una lotta efficiente a rimbalzo, offrendo tutto il suo talento a disposizione per imporre il ritmo e l’andamento della sfida specie sotto le plance, chi invece ha il controllo totale della serie è Daniel Hackett.

Il nativo di Forlimpopoli viaggia a 17 punti di media in questa serie playoff, raddoppiando praticamente i suoi numeri messi a segno nella regular season ed è decisivo specie nella propria metà campo con una palla recuperata sul rientrante Dyshawn Pierre.

Per il resto, dopo un primo tempo pressochè perfetto da dietro l’arco, Hackett è l’MVP anche di gara-2 con i suoi 14 punti, 4 rimbalzi e 9 assist che indicano che c’è un solo MVP ad ora in questa serie.

E’ l’azzurro ex Olimpia, campione in carica e che ha mani e controllo sulla serie CSKA-Fener.

Daniel Hackett: in questo momento l’uomo della provvidenza in casa CSKA

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

CSKA: la parola ai protagonisti dopo il 2-0

E’ un CSKA entusiasta ma consapevole di non aver terminato il lavoro, quello che è uscito da Mosca con il 2-0. Itoudis, Hackett e Shengelia hanno preso la parola in conferenza stampa e hanno sottolineato la grande prova di squadra in gara 2. Di seguito le loro dichiarazioni: Itoudis: “Ovviamente […]
Mikhail Laurenza | Eurodevotion

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: