La lavagnetta dei playoff: una rimessa laterale dello Zenit

Ciro Abete
0 0
Read Time:1 Minute, 57 Second
Pascual-Rimessa | Eurodevotion

Lo Zenit San Pietroburgo è una delle squadre più difficili da affrontare: il suo gioco con tanti blocchi, i quintetti con la presenza di due lunghi, la qualità di Pangos e dei suoi tiratori sono tre fattori che mettono in grande difficoltà le squadre avversarie, che spesso vengono trascinate in partite con ritmi bassi come piace alla squadra di Pascual.

Nella lavagnetta di oggi, analizzeremo (con l’ausilio del video del canale Youtube BasketHead) una rimessa laterale usata molto spesso dai Russi per sfruttare i propri tiratori in una situazione di vantaggio generata dal pick and roll di Pangos.

Come funziona questa rimessa

Il rimettitore è il playmaker, mentre gli altri 4 partono in questo modo: il numero 2 parte in mezzo angolo sul lato forte, mentre il 3 si trova sul lato debole. I due lunghi invece iniziano sui gomiti (5 lato forte e 4 lato debole).

Il gioco comincia con il blocco verticale di 5 per 2, quando la guardia riceve, mentre sul lato debole gli altri due giocano un altro zipper. 3 esce da un “pin down” (blocco a scendere) del 4 dopo questo blocco verticale, va a prendersi la palla consegnata da 2 e passa la palla al playmaker che riceve in ala.

Qui gioca con 5 un pick and roll laterale, definito step-up, cioè portato verso il fondo, mentre gli altri tre giocatori sono spaziati in questo modo: 3 in punta, 2 e 4 sul lato debole, rispettivamente in ala e in post basso.
Appena il gioco a due viene messo in atto, numero 4 sale e fa un blocco di contenimento per 2 che scende nell’angolo per farsi vedere dalla palla e offrire una linea di passaggio.

Questa situazione viene tecnicamente chiamata hammer, dove il blocco viene utilizzato per mantenere un vantaggio preso da una penetrazione o da un pick and roll.

Come difendere su questa rimessa

La chiave è la difesa sullo step-up: infatti se il lungo resta così contenitivo e soprattutto lascia così aperta la linea di penetrazione è decisamente difficile impedire la riuscita di questo rimessa. L’idea di base è quindi limitare la penetrazione di Pangos, facendo flat, con il difensore dell’uomo in punta che tocca il lungo per rallentarne il roll.
Poi sul lato debole è fondamentale non rimanere nel blocco di contenimento.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

La lavagnetta dei playoff: lo UCLA screen del Barcellona

Sono tempi di duro lavoro per la lavagnetta di Eurodevotion, impegnata a regalarvi pillole tattiche riguardanti ogni singola squadra partecipante ai playoff. Oggi si parla di UCLA screen e di Barcellona, la testa di serie numero uno del tabellone, avversaria dello Zenit San Pietroburgo, dopo aver chiuso la regular season […]
UCLA screen

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: