Zenit San Pietroburgo – Maccabi Tel Aviv, i russi restano in corsa

Zenit San Pietroburgo – Maccabi Tel Aviv un match con poca storia fin dall’inizio

0 0
Read Time:3 Minute, 3 Second

Zenit San Pietroburgo – Maccabi Tel Aviv ha segnato la fine della stagione per i gialloblu, lasciando invece aperta quella dei russi. L’86-69 finale tiene ancora aperte le possibilità dei play off per i padroni di casa. Il recupero del match contro il Panathinaikos diventa quindi fondamentale, con lo Zenit che non vorrà assolutamente perdere questo treno. Un eventuale successo biancoceleste, inoltre, renderebbe più agevole la strada per l’Eurolega ad un’altra italiana, la Virtus Bologna. In caso di accesso ai play off, il Valencia verrebbe escluso, retrocedendo in EuroCup e lasciando due posti liberi per la prossima stagione. Andiamo ora ad analizzare il match nei consueti cinque punti.

Zenit San Pietroburgo – Maccabi Tel Aviv, chi sogna e chi va in vacanza

Come già detto in apertura, la partita di ieri sera aveva un reale senso solamente per i padroni di casa. Il Maccabi Tel Aviv, già fuori dalla corsa play off da tempo, ha onorato l’ultima partita dell’anno in Eurolega senza troppi sforzi. Un favore, indiretto, allo Zenit che, giocando comunque un ottima pallacanestro, è riuscita a portare a casa con tranquillità il successo. Ovviamente nessuna malizia in tutto ciò, ma semplicemente due squadre entrate in campo con obiettivi opposti.

Il primo quarto ed il parziale

Zenit San Pietroburgo – Maccabi Tel Aviv si può riassumere in due momenti chiave principali, il primo quarto ed il parziale al rientro dagli spogliatoi. La squadra di coach Pascual è entrata in campo decisa fin da subito a chiudere la pratica. Hollins e Pangos guidano il primo arrembaggio, mettendo immediatamente otto distanze di lunghezza tra le due formazioni. Il Maccabi ha tentato una timida rimonta con Bryant, ma i padroni di casa hanno chiuso il primo quarto sul 22-11. Stesso copione anche nel terzo quarto, con i russi bravi a piazzare un parziale di 14-2, chiudendo definitivamente il match, questa volta con il contributo di tutto il team.

Ponitka e Black sugli scudi

Trovare un Mvp nello Zenit non è cosa facile. Con ben cinque giocatori in doppia cifra e Zubkov fermo solamente ad otto, il compito diventa arduo, ma viste le premesse iniziali c’era da aspettarselo. Sicuramente i due giocatori che hanno saputo mettersi maggiormente in mostra sono stati Mateusz Ponitka e Tarik Black, autori di 21 punti totali e tanto supporto ai loro compagni. Degni di nota, però, sono stati anche Hollins con 15 punti e vero condottiero nel primo quarto, Pangos autore di 13 punti e 6 assist e Will con 11 marcature.

Zenit San Pietroburgo - Maccabi Tel Aviv

Le palle perse

Nonostante Zenit San Pietroburgo – Maccabi Tel Aviv si sia decisa quasi subito, i russi non hanno mai mollato, neanche nel finale. Il dato delle palle perse, inoltre, conferma come i gialloblu non siano mai realmente scesi in campo. Un 18 a 8 che lascia spazio a poche interpretazioni, ma che si aggrava se teniamo conto anche di quelle recuperate. Lo Zenit, voglioso di vincere, è riuscito a recuperare ben 9 palloni, mentre il Maccabi, concentrato esclusivamente sul campionato, solamente 1. Due dati che rendono ancora più evidente il divario visto ieri in campo.

Zenit San Pietroburgo – Panathinaikos, si decide tutto in quaranta minuti

La stagione dello Zenit, quindi, si deciderà tutta lunedì, quando si giocherà il recupero del sesto turno. Il match contro i greci è fondamentale per poter regalare ai biancocelesti il pass per i play off. Un successo mai raggiunto dai russi in tutta la loro storia e che andrebbe a confermare l’enorme crescita degli ultimi anni. Un match decisamente alla portata dei ragazzi di coach Pascual, contro una squadra che in questa stagione ha fatto moltissima fatica.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

One thought on “Zenit San Pietroburgo – Maccabi Tel Aviv, i russi restano in corsa

Next Post

Barcellona-Bayern (round 34): piegati i blaugrana, i tedeschi avversari di Milano

Barcellona-Bayern era la partita di più grande interesse nel round 34 di Euroleague per l’Olimpia Milano, capace di asfaltare l’Efes al Forum per sigillare il quarto posto. Alla fine, il campo ha visto la vittoria tedesca per 72-82. I bavaresi ottengono così la quinta piazza e ai playoff incroceranno le […]
Barcellona-Bayern

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: