Round 34: l’Olympiacos chiude la sua Eurolega regolando un Khimki rimaneggiato.

0 0
Read Time:2 Minute, 26 Second

L’Olympiacos di coach Bartzokas chiude la stagione battendo tra le mura amiche il Khimki, in una gara condotta in vantaggio per quasi tutti i 40 minuti. Termina qui l’agonia del Khimki, che saluterà il torneo al termine di una stagione travagliata dentro e fuori dal campo.

L’Olympiacos chiude la sua stagione di Eurolega archiviando la pratica Khimki col risultato di 82-75. Per i russi invece si chiude una stagione ricca di problemi tecnici e finanziari.

Sfida che come ampiamente preannunciato in fase di presentazione, non valeva nulla ai fini della corsa playoff e che partiva con i greci strafavoriti.

Ripercorriamo il match attraverso i canonici 5 punti di Eurodevotion.

Spanoulis to Ellis

Parte subito forte l’Olympiacos guidato dala coppia composta da Kill Bill ed il pivot con la maglia n.32.

Con la difesa rivedibile del Khimki, i due han dato spettacolo: 6 assist per Spanoulis e 6 punti per Ellis solo nel primo quarto, col pick ‘n roll comune denominatore.

In generale i due son stati i migliori dell’Olympiacos assieme a Vezenkov durante tutto l’arco della partita.

Sasha Vezenkov

Il Khimki si fa vivo nel secondo quarto portandosi anche avanti di qualche punto, ma il bulgaro è spietato e guida i greci nel break del terzo quarto portandoli a +8 (63-55) al 30′.

Sasha Vezenkov, ala dell’Olympiacos

L’ex Barcellona è stato ancora una volta sublime, ciò a consolidare gli incredibili miglioramenti messi in mostra durante tutta questa annata.

In estate senza dubbio l’Olympiacos dovrà fare un bel lavoro per trattenerlo, viste le sirene di mercato che si prospettano all’orizzonte.

Errick McCollum

L’ex Kazan merita una menzione d’onore.

Con l’assenza di Mickey è stato l’unico americano presente questa sera a referto.

17 punti e 7 assist rappresentano solo in parte la grandezza di un professionista eccellente che, nonostante non venga pagato da mesi, gioca col massimo dell’impegno.

Chapeau veramente ad Errick McCollum.

Il futuro dell’Olympiacos

Ed ora il futuro dell’Olympiacos è un bel dilemma.

I fratelli Angelopoulos, secondo fonti greche, sembrerebbero esser intenzionati ad investire maggiormente rispetto a quanto fatto in queste ultime stagioni.

Il core greco probabilmente rimarrà intatto, con il solo Koufos in lista di sbarco, mentre tra gli stranieri si prospetta una discreta rivoluzione. Tenere Vezenkov è l’imperativo, per gli altri si vedrà.

Con Spanoulis che dovrebbe rinnovare per un’ultima stagione….

Il futuro del Khimki

Il futuro del Khimki invece sarà ricco di nubi grigie.

La situazione economica è quella che è, l’Eurolega sicuro verrà salutata e tante incognite riguardano anche il parco giocatori, con gli stranieri che lasceranno di sicuro.

Mickey e Booker hanno molto mercato in Eurolega, Timma e McCollum a metà tra Eurolega ed Eurocup, mentre per Shved c’è un punto interrogativo grosso quanto una casa.

Rimarrà in Eurolega con un team diverso dalla comfort zone Khimki? In Eurocup chi potrebbe dargli tutti quei soldi?

Staremo a vedere.

Materiale fotografico: Euroleague.net

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

One thought on “Round 34: l’Olympiacos chiude la sua Eurolega regolando un Khimki rimaneggiato.

Next Post

Milano-Efes (R34): l'Olimpia è maestosa e si prende il 4°posto

Milano-Efes è la partita che mette la ciliegina sulla torta per il finale di RS di Euroleague. Ecco quanto successo al Forum.
Milano-Efes (R34): l'Olimpia è maestosa e si prende il 4°posto

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: