Khimki-ASVEL (R32): i russi vincono col brivido dopo un supplementare

0 0
Read Time:4 Minute, 6 Second

Khimki-ASVEL match valido per la 32esima giornata di Turkish Airlines EuroLeague ha visto la compagine russa conquistare il quarto successo stagionale nella manifestazione. A decretare la squadra vincitrice non sono bastati i classici 40′ ed infatti i padroni di casa hanno ottenuto la vittoria solo dopo un tempo supplementare.

87-85 (d.t.s) è il punteggio finale dell’incontro in favore del Khimki Moscow.

Attraverso i soliti cinque punti di Eurodevotion analizziamo il match Khimki-ASVEL

Khimki-ASVEL | Eurodevotion

Khimki-ASVEL – la partita

Dopo un primo periodo all’insegna dell’equilibrio (20-22) dopo i primi 10′ in favore dei francesi, è nella seconda frazione che l’inerzia del match passa saldamente nelle mani dei moscoviti. Infatti, con un break di 22-9 gli uomini di coach Andrei Maltsev chiudono avanti sulla doppia cifra di vantaggio (42-31). Al ritorno sul parquet, i russi toccano il massimo vantaggio sul +15, ma l’ASVEL riesce a ritornare a soli due possessi di distanza. Al 30′, il tabellone della Mytishci Arena recita 62-50 in favore del Khimki. Quando i padroni di casa sembrano essere in controllo della gara ecco che la compagine ospite reagisce e mette addirittura la testa sul 66-67 a 4′ dal termine. Nei minuti finali dei tempi regolamentari le due squadre si rispondono colpo su colpo e con una tripla di Howard si va all’overtime.

E’ nel tempo supplementare che si decide Kkimki-ASVEL con i padroni di casa che vincono grazie alle giocate di Shved e Mickey.

La coppia vincente

Se bisogna scegliere quali sono stati i protagonisti assoluti di Khimki-ASVEL la risposta è piuttosto semplice. Con 60 punti in due, Shved e Mickey si dividono il titolo di MVP della sfida. Nei primi 20′, è il pivot americano ad essere il pericolo numero uno per la difesa dell‘ASVEL che non riesce proprio a fermarlo. L’ex giocatore del Real Madrid va negli spogliatoi con 19 punti segnati.

Il numero 55 dei moscoviti chiuderà la sua partita con 28 punti, 9 rimbalzi e 36 di PIR (carrer-high) confermando di essere un giocatore devastante e siamo certi che il suo nome circolerà molto nel mercato estivo di Eurolega.

Invece, nel secondo tempo è lo “Zar” Shved a salire in cattedra con 20 punti realizzati sui 32 totali. come già detto nel punto precedente è grazie al loro talento che il Khimki è riuscito a portare a casa la vittoria. Degli ultimi 10 punti segnati dai moscoviti, 8 portano la loro firma.

Guerschon Yabusele

In casa transalpina tra le note più dolci di Khimki-ASVEL c’è la prestazione dell’ala grande di 202 cm. Il classe 1995 è uno dei punti di forza della squadra visto che è un giocatore dotato di grande fisicità ed atletismo, i due ingredienti principali del sistema di gioco di coach TJ Parker. E’ lui che riesce a non far scappar via gli avversari e tiene a galla la sua squadra. 24 punti (6/10 da 2, 12/16 TL) 10 rimbalzi catturati, 13 falli subiti e 37 di valutazione. Il francese si è indubbiamente rivelato uno delle più piacevoli sorprese di quest’annata europea.

Il calo netto dell’ASVEL

Lo abbiamo sottolineato in diverse occasioni, ma a volte come dicono i latini ripetere aiuta. Il club francese ha disputato una buonissima stagione in Eurolega andando ben oltre le aspettative. Infatti, nessuno si sarebbe aspettato di trovare questa squadra con un record 12 W e 19 L. L’ASVEL si è dimostrato un avversario davvero tosto da battere e alcune grandi lo sanno bene (Barça e Milano). Tra la metà di gennaio e quella di febbraio, i francesi hanno conquistato 7 successi in fila e per un solo istante si è pensato di poter tenere in considerazione per la post season anche l’ASVEL. Nel giro di qualche settimana quest’ipotesi è svanita ed il tutto è conciso con le diverse sconfitte consecutive subite. Con quella di ieri sera diventano 5. Nonostante questo ai ragazzi di TJ Parker va fatto un enorme applauso perchè ad inizio stagione nessuno si sarebbe immaginato un percorso così. Questo dev’essere un punto di partenza da cui ripartire in vista della prossima stagione.

CSKA Mosca e Zenit le prossimo avversarie di Khimki-ASVEL

Nel prossimo turno di Turkish Airlines EuroLeague, il Khimki Moscow farà visita ai rivali del CSKA Mosca. Gli uomini di coach Dimitris Itoudis hanno già conquistato il pass per i playoff, ma vincere le ultime partite che restano è fondamentale per essere tra le prime quattro della regular season ed avere il fattore campo a proprio favore.

Invece, l’ASVEL rimarrà in Russia e in quel di San Pietroburgo sfiderà lo Zenit che in piena corsa playoff. Sulla carta le squadre di casa hanno il pronostico a proprio favore, ma come canta Willie Peyote “Mai dire mai”… visto che di sorprese in questa stagione se ne sono viste parecchie.

Foto: Eurolega

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Sala stampa, le parole dei Coach dopo le gare che hanno chiuso il Round 32

Sala stampa, tutte le dichiarazione degli allenatori di Khimki, Asvel, Valencia ed Olympiacos dopo le gare che hanno chiuso il Round 32. Andrei Maltsev (Khimki): «Una partita che va bene per il pubblico, un po’ meno per me… (ndr risata). Potevamo chiuderla nei 40‘, ma è arrivata quella tripla. Ultima […]
Sala stampa

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: