Le parole dei Coach dopo la prima parte del Round 28

0 0
Read Time:1 Minute, 46 Second

Le parole dei Coach in sala stampa dopo le prime quattro gare del Round 28, che chiude la settimana di doppio turno in Turkish Airlines Euroleague.

Xavi Pascual (Zenit): «Nel finale non siamo stati efficaci e loro hanno usato molto bene il fatto che noi fossimo in bonus. I loro 9 liberi nell’ultimo quarto hanno deciso la gara. Qualche fallo stupido ad inizio dell’ultimo periodo andava evitato».

Pablo Laso (Real Madrid): «Ad inizio terzo quarto siamo andati in bonus dopo 1’20” e questo ci è costato 29 punti nel periodo. Sono felice della risposta dei miei dopo la dura sconfitta col Khimki. Abbiamo mantenuto compostezza, lavorando in difesa e muovendo la palla, cosa che ci ha permesso di segnare tiri decisivi».

Ergin Ataman (Efes): «Un’altra gara perfetta. Non abbiamo mai smesso di giocare. In tanti mi chiedono se siamo al livello dello scorso anno. La risposta è no, siamo migliori».

Dimitris Itoudis (Cska): «In qualità di leader mi prendo le responsabilità per questa gara. Ne faremo tesoro e servirà per migliorare. E’ lo scarto peggiore da quando alleno il Cska e sarà fonte di motivazione per crescere ancora, una sorta di stimolo ulteriore».

Ioannis Sfairopoulos (Maccabi): «Risolti i problemi a rimbalzo, la nostra aggressività ci ha dato ritmo in attacco ed allora abbiamo segnato 18 punti in più nel secondo tempo».

Jaume Ponsarnau (Valencia): «Perso il controllo dei tabelloni abbiamo permesso loro di correre. Abbiamo provato a giocare fisicamente ma abbiamo perso la battaglia stasera».

Andrea Trinchieri (Bayern): «Abbiamo dovuto andare oltre i nostri limiti per vincere, complimenti a Kattash ed al suo Pana. Anche chi non ha brillato in attacco ha dato il massimo in difesa. E’ facile chiedere qualcosa alla tua squadra, ma è difficile ottenerla. Ho grandi risposte dai miei giocatori, che mi rendono orgoglioso».

Oded Kattash (Panathinaikos): «Momento decisivo è stato il finale del secondo quarto: qualche persa ha permesso il loro rientro. Ci hanno poi punito con un’alta percentuale da tre. Tuttavia siamo stati in partita per 40 minuti, mi è piaciuto lo sforzo messo in campo».

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Olimpia Milano, LeDay: Vogliamo chiudere la stagione nel modo giusto: abbiamo due altri obiettivi

A poche ore dalla sfida di questa sera dell’Olimpia Milano contro lo Zalgiris Kaunas, Zach LeDay (grande ex di giornata) che però sarà out per infortunio ha rilasciato una lunga intervista al sito lituano 15min.lt. L’avventura in Lituania «Lo Zalgiris mi resterà sempre nel cuore, è un posto speciale dove […]
Chiarimento arbitrale sulla gara tra Efes ed Olimpia | Eurodevotion

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: