Le parole dei coach dalla 26esima giornata

Tutte le parole dalla sala stampa

0 0
Read Time:2 Minute, 1 Second

Come ogni settimana, al termine della giornata, ecco tutte le parole dei coach dopo la 26esima giornata di Eurolega.

le parole dei coach
Igor Kokoskov

Fenerbahce – Anadolu Efes 74-106, le parole dei coach

Kokoskov (Fenerbahce): “Congratulazioni all’Efes, stasera sono stati la squadra migliore in campo per quaranta minuti. Hanno giocato tutti insieme come una vera squadra, mostrando tutto il loro talento. Sono molto felice per Micic per la stagione che ha passato. Dobbiamo imparare dai nostri errori, affronteremo ancora l’Efes e dobbiamo migliorare. Mi assumo le colpe della sconfitta di oggi.”

Ataman (Anadolu Efes): “Abbiamo giocato una partita perfetta. L’abbiamo vinta nel primo tempo, quando per cinque minuti il Fener non ha segnato. Tutti i tiri sono arrivati dopo un ottima circolazione della palla, segno di un ottimo gioco di squadra.”

Baskonia – Stella Rossa 87-67, le parole dei coach

Ivanovic (Baskonia): “Era importante vincere questa partita. La Stella Rossa è una squadra di grande talento che ha giocato molto bene il terzo ed il quarto quarto. Abbiamo controllato il secondo tempo della partita, anche se eravamo troppo rilassati.”

Radonjic (Stella Rossa): “Congratulazioni al Baskonia, hanno giocato una buona partita, migliore della nostra. Nel secondo tempo hanno solamente dovuto controllare il match, ma la cosa più importante per noi sarà avere tutto il roster al completo per la prossima giornata.”

Alba Berlino – Panathinaikos 74-65, le parole dei coach

Reneses (Alba Berlino): “Siamo partiti male, giocando frettolosamente e senza testa. Nel secondo tempo, invece, ci siamo concentrati maggiormente, riuscendo ad esprimere un gioco migliore e ha vincere.”

Kattash (Panathinaikos): “Nel primo tempo stavamo giocando molto bene sia in difesa che in attacco. Nel secondo tempo, invece, abbiamo giocato bene ma con poca concentrazione. Abbiamo avuto difficoltà legate al Covid, ma il problema di oggi è stato solamente l’atteggiamento.”

Barcellona – Asvel Villeurbanne 69-76, le parole dei coach

Jasikevicius (Barcellona): “Congratulazioni all’Asvel e a coach Parker. Stasera non abbiamo giocato la nostra pallacanestro, venendo giustamente sconfitti. E’ stato importante dare riposo ai giocatori visto il calendario fitto, ma è altrettanto importante che tornino immediatamente concentrati per giocare come sappiamo fare.”

Parker (Asvel Villeurbanne): “Barcellona non è un posto facile dove giocare, la squadra è molto forte. Abbiamo fatto un ottimo lavoro già nel primo tempo, rimanendo sotto solo di uno. Nel terzo quarto siamo riusciti a pareggiare e nel quarto quarto, rimanendo concentrati al massimo, abbiamo vinto.”

Foto: Twitter @FBBasketbol

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Efes ed Asvel da urlo. Arbitri, che disastro

Efes ed Asvel dominano il Round 26. Nell’appuntamento settimanale congiunto Eurodevotion / Backdoor Podcast si parte da lì. L’Efes asfalta il Fenerbahçe e manda un messaggio all’intera lega. L’Asvel batte il Barcellona giocando sul terreno preferito… dei blaugrana. Gli arbitri del Pireo sono una disgrazia. Perché, Gigi Lamonica? Il Bayern […]
Efes ed Asvel

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: