Olimpia Milano, Micov: E’stato difficile rimanere fuori per così tanto tempo

0 0
Read Time:1 Minute, 42 Second

In un’intervista rilasciata a Luca Chiabotti di Repubblica, Vlado Micov ha toccato diversi temi.

Lo stop legato al Covid-19

«È stato un periodo molto duro, soprattutto le cinque settimane di stop per il Covid: non ero mai stato fuori così tanto tempo in tutta la mia carriera. È stato difficile più dal punto di vista mentale che fisico perché quando non giochi fai fatica a liberare la testa dalle tante cose che ci girano».

Olimpia Milano | Eurodevotion

La forza dell’Olimpia Milano

«È stato difficile stare a guardare, ma nello stesso tempo sono molto contento delle vittorie e di come i miei compagni hanno giocato quando sono stato fermo. Credo che sia una delle qualità di questa squadra, essere competitiva anche quando giocatori importanti sono indisponibili per gli infortuni, ed è capitato più o meno a tutti finora. Quest’anno siamo più forti e migliorati in attacco avendo più armi e modi per segnare e, nello stesso tempo, c’è Hines che in difesa fa tante piccole cose nascoste ma fondamentali che ci permettono di avere i vantaggi dei quintetti piccoli senza subirne le conseguenze. Il basket è uno sport di squadra, conta il sistema. Per questo, sono arrivati successi che mancavano da decenni, come quelli ottenuti a Tel Aviv o Madrid. Se sapremo gestire a questo livello l’ultima parte della stagione, cosa che non siamo riusciti a fare in passato, anche in virtù di alcuni scontri diretti positivi, faremo i playoff dopo sette anni, che era l’obbiettivo del club. Poi si vedrà».

Olimpia Milano, un progetto che va | Eurodevotion
Olimpia Milano, | Eurodevotion

Il professore ed il campo

«So che non potrò tornare giovane. Ma quando sono in campo non mi sento vecchio, sto benissimo, il mio gioco non è cambiato col passare degli anni anche se mi trovo spesso in situazioni non usuali per me, giocando molto da ala forte dove il fisico è più importante. Le lunghe settimane passate fuori squadra mi hanno solo spinto a lavorare, lavorare e lavorare ancora di più per tornare nella migliore condizione. Voglio giocare ancora, per tanto tempo».

Eurolega
Vlado Micov
Happy
Happy
100 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Il Punto di Toni Cappellari: Il ricordo di Gianni Corsolini, un signore vero

Il Punto di Toni Cappellari di questa settimana non può che partire dal ricordo di un grande uomo di pallacanestro come Gianni Corsolini, che ci ha lasciato nei giorni scorsi. L’Olimpia spazza via gli israeliani del Maccabi, al Forum senza il Presidente Shimon Mizrahi. Una prestazione di grande solidità offensiva […]
Il Punto di Toni Cappellari

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: