Mercato: le storie di un weekend particolare, tra Pau Gasol e Jeremy Evans

alberto marzagalia
0 0
Read Time:2 Minute, 35 Second

Mercato di Eurolega agli sgoccioli: il 24 febbraio sarà la data ultima per le eventuali aggiunte ai roster e vi è stato un discreto movimento nel fine settimana.

L’OLIMPIA MILANO ha aggregato Jeremy Evans, 33enne nativo di Monroe (Lousiana), ala-centro da 206cm e 229cm di apertura alare. Due allenamenti con la squadra per verificarne le condizioni fisiche dopo il grave infortunio al ginocchio del gennaio 2020 ed una decisione che dovrebbe arrivare oggi. Al massimo si può attendere ancora un paio di giorni, poi sarà sì o no. Senza appelli.

Certamente più centro che ala grande, non verrebbe utilizzato in LBA, mentre potrebbe avere un impatto di un certo peso in Eurolega, andando a coprire quella falla atletica che nel roster milanese c’è. Sarebbe un completamento importantissimo e non è difficile pensare che possa dare un poi di fiato ad Hines, alla vigilia dei mesi chiave, nonchè mettere un attimo da parte Tarczewski, il cui rendimento continua a non convincere del tutto ad alto livello.

Evans è un’idea, un’occasione: le dinamiche del mercato sono queste e certe possibilità vanno esplorate e colte al volo quando is presentano, soprattutto se hai un disponibilità finanziaria quasi illimitata come la Milano delle ultime due stagioni.

Olimpia Milano
Jeremy Evans in maglia Khimki

Dalla Catalunya rimbalza forte la notizia dell’accordo dei “blaugrana” con Pau Gasol. Tutti la danno come ufficiale o almeno come cosa fatta, tuttavia un tweet del campionissimo cresciuto a San Baudilio de Lllobregat raffredda gli entusiasmi, “ghiacciando” tutte le notizie: «Dopo le notizie comparse stamattina, volevo informare che proseguo il lavoro di recupero ma non sono pronto per tornare subito a competere. Quando vi saranno novità lo saprete dai miei canali social».

Quindi? Niente BARCELLONA per allenare il sogno di partecipare ai Giochi di Tokyo? Silenzio assordante nella domenica della vicenda, poi ci pensa sempre in serata il Mundo Deportivo, a firma Jose Ignacio Huguet a ribadire il tutto, fornendo qualche dettaglio in più.

Pau Gasol, a breve con questa maglia?

Il giocatore avrebbe voluto che l’annuncio arrivasse in contemporanea con il club e non è impazzito di gioia quando ha letto le indiscrezioni, che secondo il Mundo provengono da Toni Freixa, uno dei candidati alla presidenza nelle elezioni del 7 marzo. Ma non cambia nulla secondo la testata catalana: la firma arriverà entro mercoledì, data ultima per aggiungere giocatori nelle squadre di Eurolega. Contratto al minimo salariale, circa 60K, e permanenza dell’atleta ancora per almeno una settimana negli USA. Saranno fondamentali le sensazioni dello stesso Pau e le difficoltà di spostamento legate alla pandemia per confermare i tempi del suo ritorno a Barcellona.

Sergio Scariolo, dopo la vittoria delle sua “seleccion” contro Israele è stato chiaro: «Tutti vogliamo rivedere Pau in campo al livello più alto in una gara di pallacanestro, quindi incrociamo le dita perchè ciò accada».

About Post Author

alberto marzagalia

Due certezze nella vita. La pallacanestro e gli allenatori di pallacanestro. Quelli di Eurolega su tutti.
Happy
Happy
50 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
50 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Weems: l’accesso alla prossima Eurolega dipende dalla nostra difesa

Nell’intervista rilasciata al Corriere di Bologna, Kyle Weems ha spiegato cosa serve per vincere l’EuroCup e qualificarsi per l’eurolega 2021/22. “Siamo delusi; contro Venezia non abbiamo eseguito il nostro piano partita difensivo come volevamo e nello sport devi trovare il modo di vincere anche quando non sei nella tua miglior […]

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: