E’ già Real-Barca in sala stampa dopo le semifinali

Francesco Sacco

Le semifinali della Copa del Rey 2021 hanno sancito un nuovo Clasico in finale. Real e Barça, ancora una volta. Una di fronte all’altra per il Trofeo.

0 0
Read Time:3 Minute, 7 Second

Sarà ancora una volta Real-Barça in finale in Copa del Rey. Un nuovo Clàsico quindi, dopo quello che ha assegnato la Supercoppa a inizio stagione, finita nella bacheca del Madrid. L’opportunità di una rivincita per Sarunas Jasikevicius, alla ricerca del primo titolo sul pino blaugrana dopo quelli ottenuti da giocatore nella squadra catalana.

Partiamo con la nostra rassegna dalle dichiarazioni rilasciate da allenatori e giocatori con il Real vincitore della prima semifinale contro Tenerife grazie a una remuntada dal -18 del primo tempo. Chiuderemo con le voci di Sarunas Jasikevicius, allenatore di un Barcellona che ha dominato la sfida contro il Baskonia di un Dusko Ivanovic piuttosto critico con i suoi.

Pablo Laso (Real)

Faccio i complimenti alla mia squadra. La cosa più importante è tutto il lavoro che hanno fatto i ragazzi, durante l’anno, per arrivare a questa semifinale. Oggi l’inizio della partita non è stato per niente buono. Loro hanno giocato bene, abbiamo fatto fatica a trovare il nostro ritmo. La squadra ha continuato a lavorare e, passo dopo passo, siamo riusciti a recuperare 18 punti e prenderci una vittoria meritata. E’ l’ottava finale consecutiva, vale tantissimo. In Liga ACB ci sono 19 squadre e in finale c’è posto solo per due. Per questo sono orgoglioso dei miei ragazzi

Sergio Llull, Real | Eurodevotion
Sergio Llull in Real-Tenerife

Sergio Llull (Real)

Siamo felici di giocare un’altra finale. E’ stata una partita a due facce. Nella prima parte, loro sono stati molto efficaci. Prima dell’intervallo abbiamo iniziato a difendere meglio e lì è cambiata la nostra partita. Abbiamo fatto valere la nostra esperienza per vincere negli ultimi minuti. Quando le cose si fanno difficili, facciamo sempre un passo avanti e non diamo mai nulla per perso. Cercheremo di fare lo stesso domani

Gabriel Deck (Real)

Eravamo abbastanza distratti nel primo tempo e loro ne hanno approfittato, trovando il canestro con facilità. Però abbiamo rimediato nella ripresa, conquistando una vittoria fondamentale. Sapevamo che avremmo dovuto rientrare in campo con un’altra mentalità per vincere e così abbiamo fatto. Dobbiamo assolutamente recuperare in vista di domani e metterci nelle migliori condizioni possibili per fare le nostre cose

Txus Vidorreta (Lenovo Tenerife)

Abbiamo disputato un torneo straordinario, conducendo a lungo contro Burgos e una squadra dominante come il Real. Tutto questo ha un grande valore per noi e ci deve servire per continuare a lottare per mantenere una posizione tra le prime 4 in campionato. Nel terzo quarto, hanno aumentato l’intensità difensiva. Hanno chiuso gli spazi con Tavares e per noi è diventato difficile trovare delle buone opzioni offensive, visto che già stavano coprendo bene sui nostri tiratori. Non siamo stati bravi a gestire il vantaggio e a controllare i rimbalzi difensivi. Errori di cui faremo tesoro

Sarunas Jasikevicius (Barça)

Grande vittoria. Nonostante lo sforzo di ieri, siamo entrati in campo molto bene, fisicamente pronti e con la giusta mentalità. Siamo stati superiori per gran parte della partita. Peccato aver perso concentrazione nel finale di partita, cosa che non ci si può permettere contro squadre del livello del Baskonia. Non potremo rilassarci nemmeno un minuto domani contro il Real. Affronteremo un avversario di altissimo livello che ci castigherebbe sicuramente, come ha fatto in parte Vitoria oggi

Le migliori azioni del MVP di Barça-Baskonia

Dusko Ivanovic (Baskonia)

Abbiamo giocato con troppo rispetto dell’avversario nei primi venti minuti. Così, hai poche chances di vincere. Non eravamo noi, non ci siamo adeguati alla fisicità del Barça. L’ultimo quarto è stato l’esempio di come avremmo dovuto giocare per tutta la partita. Senza timori reverenziali nei confronti di nessuno. Eravamo sul punto di ribaltarne l’inerzia, ma non ci è riuscito

Immagine in evidenza: acb.com

About Post Author

Francesco Sacco

Iniziato al gioco da Kobe Bryant e della Benetton Treviso di Ettore Messina da piccolino. Travolto dalla passione per l'Olimpia Milano da "grande". C'è qualcosa di più bello della Final Four di Eurolega? Forse, ma non ditemelo.
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%
Next Post

Real Madrid - Barcellona, sarà una finale da super classico

La presentazione della finale della Copa del Rey 2021
Real Madrid - Barcellona

Subscribe US Now

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: